Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /web/htdocs/www.autosomma.it/home/adzone/include/config.php:194) in /web/htdocs/www.autosomma.it/home/rss.php on line 7 NEWS E AUTOhttp://www.autosomma.itAUTOSOMMACopyright 2011 www.autosomma.it http://blogs.law.harvard.edu/tech/rssIT-it autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/04/f_1_gp_d_austria_risultati_qualifiche/gallery/rbig/2020-mercedes-bottas.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31506 F.1, GP dAustria - La prima pole dellanno è firmata Bottas http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31506&tipo=fv La MERCEDES HA DOMINATO LE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DAUSTRIA, gara inaugurale del Mondiale di Formula 1 2020. Valtteri Bottas ha conquistato la pole position, fermando il cronometro in 1:02.939. Il finlandese ha battuto Hamilton per soli 12 millesimi di secondo. Nonostante un errore allultimo giro utile, Bottas è riuscito a mantenere la sua leader e domani partirà davanti a tutti. Terzo Max Verstappen, staccato di oltre mezzo secondo. NON SONO MANCATE LE SORPRESE. Se da un lato la Mercedes si è confermata di un altro livello rispetto agli avversari, non è mancato lo spettacolo in pista. Lando Norris ha portato la sua McLaren in seconda fila e domani partirà al fianco della Red Bull di Max Verstappen. Tutta in salita la strada per la Scuderia Ferrari, in netta difficoltà sul circuito austriaco: Leclerc è riuscito a strappare solamente un settimo tempo, mentre Vettel è rimasto addirittura fuori dalla Q2 e non è andato oltre lundicesima posizione. Ma non è solo la Rossa ufficiale ad avere problemi ma, a quanto pare, anche i motorizzati del Cavallino: la Haas ha piazzato Grosjean e Magnussen in sedicesima e diciassettesima poszione, mentre Giovinazzi e Raikkonen dellAlfa Romeo Racing sono addirittura in terzultima e penultima posizione, davanti solo alla Williams del rookie Latifi. LE PAROLE DELLA TOP3. "Mi mancava questa sensazione dopo le qualifiche, questa scossa di adrenalina dopo aver spinto la macchina al limite. Questo è un buon risultato, ma è domani che conta!", ha affermato Valtteri Bottas una volta sceso dalla sua monoposto. Domani partirà davanti al suo primo rivale, il compagno di squadra Lewis Hamilton, che ha dichiarato: "Valtteri ha fatto un ottimo lavoro, un bel modo di cominciare questa stagione. Penso che ogni anno riusciamo a dimostrare di essere la squadra migliore e anche oggi è andata così". Max Verstappen si è qualificato in Q2 con gomme gialle e domani tenterà una strategia diversa per cercare di contrastare le Mercedes. Alle interviste ha detto: "Sono felice, partiremo con gomme differenti dagli altri e quindi si prospetta una gara interessante. Cercheremo di rendere la vita difficile agli altri". GP dAustria 2020 - Risultati delle Qualifiche (Primi dieci) 1. Bottas - Mercedes | 1:02.939 2. Hamilton - Mercedes | 1:02.951 3. Verstappen - Red Bull | 1:03.477 4. Norris - McLaren | 1:03.626 5. Albon - Red Bull | 1:03.868 6. Perez - Racing Point | 1:03.868 7. Leclerc - Ferrari | 1:03.923 8. Sainz - McLaren | 1:03.871 9. Stroll - Racing Point | 1:04.029 10. Ricciardo - Renault | 1:04.239 2020-07-04 16:53:58 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/04/f_1_gp_d_austria_risultati_qualifiche/gallery/rbig/2020-mercedes-bottas.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31505 F.1, GP dAustria - La prima pole position è firmata Bottas http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31505&tipo=fv La MERCEDES HA DOMINATO LE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DAUSTRIA, gara inaugurale del Mondiale di Formula 1 2020. Valtteri Bottas ha conquistato la pole position, fermando il cronometro in 1:02.939. Il finlandese ha battuto Hamilton per soli 12 millesimi di secondo. Nonostante un errore allultimo giro utile, Bottas è riuscito a mantenere la sua leader e domani partirà davanti a tutti. Terzo Max Verstappen, staccato di oltre mezzo secondo. NON SONO MANCATE LE SORPRESE. Se da un lato la Mercedes si è confermata di un altro livello rispetto agli avversari, non è mancato lo spettacolo in pista. Lando Norris ha portato la sua McLaren in seconda fila e domani partirà al fianco della Red Bull di Max Verstappen. Tutta in salita la strada per la Scuderia Ferrari, in netta difficoltà sul circuito austriaco: Leclerc è riuscito a strappare solamente un settimo tempo, mentre Vettel è rimasto addirittura fuori dalla Q2 e non è andato oltre lundicesima posizione. Ma non è solo la Rossa ufficiale ad avere problemi ma, a quanto pare, anche i motorizzati del Cavallino: la Haas ha piazzato Grosjean e Magnussen in sedicesima e diciassettesima poszione, mentre Giovinazzi e Raikkonen dellAlfa Romeo Racing sono addirittura in terzultima e penultima posizione, davanti solo alla Williams del rookie Latifi. LE PAROLE DELLA TOP3. "Mi mancava questa sensazione dopo le qualifiche, questa scossa di adrenalina dopo aver spinto la macchina al limite. Questo è un buon risultato, ma è domani che conta!", ha affermato Valtteri Bottas una volta sceso dalla sua monoposto. Domani partirà davanti al suo primo rivale, il compagno di squadra Lewis Hamilton, che ha dichiarato: "Valtteri ha fatto un ottimo lavoro, un bel modo di cominciare questa stagione. Penso che ogni anno riusciamo a dimostrare di essere la squadra migliore e anche oggi è andata così". Max Verstappen si è qualificato in Q2 con gomme gialle e domani tenterà una strategia diversa per cercare di contrastare le Mercedes. Alle interviste ha detto: "Sono felice, partiremo con gomme differenti dagli altri e quindi si prospetta una gara interessante. Cercheremo di rendere la vita difficile agli altri". GP dAustria 2020 - Risultati delle Qualifiche (Primi dieci) 1. Bottas - Mercedes | 1:02.939 2. Hamilton - Mercedes | 1:02.951 3. Verstappen - Red Bull | 1:03.477 4. Norris - McLaren | 1:03.626 5. Albon - Red Bull | 1:03.868 6. Perez - Racing Point | 1:03.868 7. Leclerc - Ferrari | 1:03.923 8. Sainz - McLaren | 1:03.871 9. Stroll - Racing Point | 1:04.029 10. Ricciardo - Renault | 1:04.239 2020-07-04 16:27:45 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/03/incentivi_auto_il_governo_trova_l_accordo_bonus_anche_per_le_euro_6/gallery/rbig/2020-auto.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31504 Incentivi auto - Accordo di governo: ecobonus fino a 10 mila euro e contributi anche per le Euro 6 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31504&tipo=fv I partiti della maggioranza di governo hanno raggiunto laccordo definitivo sullimpalcatura del pacchetto di incentivi per il settore auto. Lintesa, raggiunta giovedì sera al termine dei lavori sugli emendamenti al decreto Rilancio, è stata successivamente confermata dalla commissione Bilancio alla Camera: oltre a rafforzare LECOBONUS [1], con lintroduzione di un ulteriore sconto per le elettriche e le ibride plug-in (per un totale che può arrivare a 10 mila euro), la misura comprende sussidi anche per le vetture Euro 6, in modo da ridurre lo stock di invenduto. NON SOLO EURO 6. In base allemendamento approvato dalla commissione, dall1 agosto al 31 dicembre 2020 è previsto un bonus di 1.500 euro per chi acquista una nuova auto Euro 6 con emissioni tra i 61 e i 110 g/km di CO2 e prezzo fino a 40 mila euro al netto dellIva, con contestuale rottamazione di una vettura vecchia di almeno dieci anni: lincentivo è comunque subordinato allo sconto offerto dal concessionario, quantificato in ulteriori 2 mila euro. Senza rottamazione, il contributo per una nuova Euro 6 con emissioni tra i 61 e i 110 g/km scende a 750 euro (con 1.000 euro di contributo da parte del concessionario). Per quanto riguarda lacquisto di vetture tra i 0 e i 60 g/km, di fatto le elettriche e le ibride plug-in che già rientrano nellecobonus, lemendamento prevede un ulteriore contributo di 2 mila euro (più altri 2 mila garantiti dal venditore) con la rottamazione e di 1.000 euro (più altri 1.000 della concessionaria) senza. SI RAFFORZA LECOBONUS. Pertanto, per gli ultimi cinque mesi del 2020, lecobonus e il decreto Rilancio rafforzano sensibilmente il sostegno destinato alle auto più eco friendly: per le vetture tra 0 e 20 g/km di CO2, lincentivo complessivo passa da 6 a 10 mila euro con rottamazione e da 2.500 a 6.500 senza; per lacquisto di auto tra i 21 e i 60 g/km di CO2, invece, il contributo aumenta dagli attuali 2.500 euro a 6.500 con rottamazione, e da 1.500 a 3.500 senza. ORA TOCCA ALLA CAMERA. Il provvedimento passerà allesame della Camera a partire da lunedì. Tuttavia, non manca un ultimo ostacolo legato alle coperture finanziarie: per tutte queste misure, la norma prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro per il 2020, una somma che potrebbe non bastare per soddisfare la potenziale domanda, ma non è escluso che il governo trovi le risorse disponendo uno scostamento di bilanco da far approvare al Parlamento. Links: ------ [1] https://www.quattroruote.it/news/cronaca/2020/05/20/decreto_rilancio_sorpresa_altri_200_milioni_per_l_ecobonus_ma_solo_nel_2021.html 2020-07-04 15:55:53 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/04/f1_gp_d_austria_hamilton_vola_anche_nelle_libere_3/gallery/rbig/2020-mercedes-f1-austria.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31503 F1, GP dAustria - Hamilton vola anche nelle Libere 3 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31503&tipo=fv LEWIS HAMILTON [1] ha ottenuto IL GIRO PIù VELOCE anche nella TERZA E ULTIMA SESSIONE di prove libere del Gran Premio dAustria, weekend inaugurale del Mondiale 2020. PROLOGO ALLE QUALIFICHE. Linglese della Mercedes ha fermato il cronometro sull1:04.130, precedendo di poco più di un decimo il compagno di squadra Bottas. Alle loro spalle troviamo la Red Bull di Max Verstappen e la Racing Point di Sergio Perez. La FERRARI [2] si conferma in difficoltà, come evidenziato ieri nel corso delle prime prove libere. Leclerc ha ottenuto il quinto tempo, staccato di mezzo secondo, mentre Vettel è addirittura settimo con sette decimi di ritardo. Tra i due ferraristi si è infilato Albon, con laltra Red Bull. Sorprendono in negativo le prestazioni dellALFA ROMEO RACING [3], con Giovinazzi e Raikkonen rispettivamente in diciottesima e diciannovesima posizione. I due piloti del team di Hinwil sono staccati di oltre un secondo e mezzo da Hamilton. Sono riusciti a stare davanti solamente alla Williams di Latifi, il quale è andato a sbattere contro le barriere al sesto giro cronometrato. POLEMICHE SUL DAS MERCEDES. A tenere banco, nel paddock, è ancora il DAS della Mercedes. Linnovativo sistema che permette ai piloti di regolare la convergenza durante la marcia è finito nuovamente sotto la lente di ingrandimento e la Red Bull Racing ha presentato reclamo ufficiale ieri sera. Tuttavia, la Federazione Internazionale ha rigettato il reclamo, affermando che: "Il sistema DAS non fa parte della sospensione, né si ritiene che influenzi il suo comportamento". Pertanto, il reclamo è stato considerato non fondato. GP DAUSTRIA 2020 - RISULTATI PROVE LIBERE 3 (PRIMI DIECI) 1. Hamilton - Mercedes | 1:04.130 2. Bottas - Mercedes | 1:04.277 3. Verstappen - Red Bull | 1:04.413 4. Perez - Racing Point | 1:04.605 5. Leclerc - Ferrari | 1:04.703 6. Albon - Red Bull | 1:04.725 7. Vettel - Ferrari | 1:04.851 8. Stroll - Racing Point | 1:04.918 9. Gasly - AlphaTauri | 1:04.949 10. Norris - McLaren | 1:04.950 Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/FORMULA1/F1/PILOTA.SHTML?HAMILTON_LEWIS_523079 [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/FORMULA1/F1/TEAM.SHTML?FERRARI_20450 [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/FORMULA1/F1/TEAM.SHTML?ALFA_ROMEO_RACING_21884 2020-07-04 13:31:06 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2017/06/30/buon_compleanno_fiat_500_nata_il_4_luglio_60_immagini_per_60_candeline/gallery/rbig/1.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31500 Buon compleanno 500 - Nata il 4 luglio: la storia di una grande icona italiana FOTO GALLERY http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31500&tipo=fv Continua a stupire, a 63 anni di età. Bella, simpatica e, soprattutto, italiana. In ogni parte del globo, uninconfondibile icona della nostra penisola. La sintesi delle tecnologie produttive di un Paese che, nel secondo Dopoguerra, riusciva con poche risorse a rilanciarsi, stupendo il mondo. La FIAT 500 [1] è il miracolo economico, la motorizzazione di un popolo a cavallo tra gli anni 50 e 60: le grandi autostrade, i primi ingorghi, le prime vacanze al mare con lauto di famiglia. Un Paese che guarda al futuro con ottimismo, la Dolce Vita. Eppure, non è mai stata unauto perfetta. Scomoda, spartana, mal rifinita: i primi giudizi nel 1957 - la vettura esordì, appunto, il 4 luglio - non furono lusinghieri. Consumava poco ma costava troppo, per quello che offriva. La Fiat corse ai ripari, perfezionando le finiture e rinnovando la gamma, come ricordiamo nella nostra lunga gallery. E fu un successo, con la sua semplicità e robustezza: la produzione cessò solo l1 agosto del 1975, dopo 18 anni. LA MILLENIAL. Ma quello che si celebra oggi è un doppio compleanno: tredici anni fa la Casa di Torino ha omaggiato il cinquantesimo anno dalla nascita della 500 lanciando sul mercato lattesissima erede del terzo millennio. Al contrario della progenitrice, però, la nuova citycar di casa Fiat era (ed è) tutta unaltra cosa. Accessoriata e ben rifinita, si è imposta fin da subito sul mercato italiano. E allestero: gli inglesi la amano, nonostante la rivalità con la Mini, e gli americani lhanno sempre guardata con simpatia, scoprendo una mobilità diversa da quella di grandi Suv e pick-up. MANTIENE IL SUO FASCINO. E pensare che, allinizio, non volevano neanche produrla: al Salone di Ginevra del 2004 la Fiat presentò la concept Trepiùno, ispirata nel design alla citycar del 1957; doveva rimanere un esercizio di stile, ma il successo di pubblico e di stampa riscontrato persuase i vertici di Torino a darle un seguito produttivo. E così fu. Al momento dellesordio, quando le concessionarie già facevano incetta di ordini, Marchionne la paragonò alliPod. Ma sbagliava: il lettore di Mp3 avrebbe perso con il tempo il suo appeal, allombra del nuovo gioiello Apple, liPhone. A tredici anni di distanza, la 500 del 2007 mantiene, invece, inalterato il suo fascino, dopo un solo, vero restyling e tanti aggiornamenti di gamma (dagli allestimenti, SPESSO IN EDIZIONE LIMITATA [2], ai motori), confermandosi ancora la Fiat più venduta nel mondo, con circa 200 mila unità prodotte nel 2019. E, con lelettrica assemblata a Mirafiori, ha ancora davanti a sé un futuro tutto da scrivere. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML [2] https://www.quattroruote.it/news/curiosita/2020/03/05/fiat_e_abarth_le_piu_belle_500_in_edizione_speciale_foto_gallery.html 2020-07-04 11:05:40 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/04/fiat_virtual_casa_500/gallery/rbig/2020-Virtual-Casa-500-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31501 Fiat Virtual Casa 500 - Inaugurato online il nuovo museo del Cinquino http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31501&tipo=fv Il 4 luglio è una ricorrenza storica per la FIAT [1]: si tratta, infatti, della data scelta dalla Casa per presentare le novità più importanti sulla 500 [2], sin dal lancio del modello originale nel 1957. Questanno, gli eventi sono due: lavvio delle conferme dordine della 500 elettrica LA PRIMA CABRIO [3], presentata lo scorso marzo, e lavvio delliniziativa Virtual Casa 500. UN MUSEO PER LA 500, PRIMA DIGITALE E POI REALE. A 63 anni dal debutto assoluto della 500, il progetto Virtual Casa 500 rappresenta una celebrazione simbolica dellicona italiana: la Fiat ha infatti creato un museo virtuale ambientato al quarto piano della Pinacoteca Agnelli a Torino, visitabile da PC, tablet e smartphone, che anticipa la struttura destinata a essere inaugurata nella primavera del 2021. Le aree tematiche previste per raccontare passato, presente e futuro della 500 sono 11: The legacy, Made of Italy, New 500 One-offs, Diary of an icon, A journey through 3 generations, New 500 experience, 500 design story, A story of social relevance, The future starts here, 500 vintage vibes e Open for change. Infine, è possibile conoscere da vicino la Nuova 500 elettrica attraverso unesperienza in 3D e non mancano approfondimenti sulle one-off presentate da ARMANI, BULGARI E KARTELL [4]. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/FIAT.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/FIAT-500 [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML [4] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/CURIOSITA/2020/05/25/FIAT_500_ELETTRICA_UN_DOCU_FILM_SULLE_TRE_ONE_OFF_DI_ARMANI_BULGARI_E_KARTELL.HTML 2020-07-04 11:05:40 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/viabilita/2020/07/04/liguria_autostrade_code_infinite_per_le_verifiche_alle_gallerie_estese_le_esenzioni_dai_pedaggi/gallery/rbig/2020-autostrade-liguria.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31502 Liguria - Autostrade, code infinite per le verifiche alle gallerie: estese le esenzioni dai pedaggi http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31502&tipo=fv Ingorghi infiniti, soprattutto intorno al nodo di Genova, con alcune code arrivate a superare i 20 chilometri: in Liguria, le autostrade sono nel caos per i lavori di ispezione e manutenzione delle gallerie che il ministero delle Infrastrutture ha imposto alla concessionaria Aspi lo scorso 29 maggio. Le continue chiusure e riaperture, i cantieri, gli scambi di carreggiata stanno rendendo la vita impossibile agli automobilisti e ai trasportatori: i racconti sul traffico apocalittico di questi gorni si moltiplicano e i disagi sono tali che Autostrade per lItalia stessa, a partire dal 3 luglio, ha deciso di estendere le esenzioni tariffarie a 150 chilometri di tracciato. UN MESE DI CALVARIO. Le code vanno avanti da inizio giugno, quando sono state attivate le prime verifiche, ma il colpo di grazia è arrivato un mese dopo, il 3 luglio, con la chiusura di un tratto della A10 Genova-Savona per unispezione programmata della galleria Borgonovo: linterruzione, durata dalle prime ore del mattino alle 10, è bastata per mandare in tilt lautostrada in vari punti e bivi. A quel punto il traffico si è spostato sulla viabilità ordinaria, creando incolonnamenti per 20 chilometri. LE ESENZIONI. Le attività di verifica sui tunnel, anche "di particolare di intensità", andranno avanti almeno fino al 10 luglio, ovvero la scadenza imposta dal ministero. I disagi, pertanto, continueranno, anche perché, come ha ricordato lad di Autostrade per lItalia Roberto Tomasi, effettuare tutti i controlli solo di notte è sostanzialmente impossibile. In virtù dei "rilevanti disagi" per gli automobilisti, e in accordo col ministero e la Regione, da sabato 4 luglio Aspi ha reso gratuite ulteriori tratte della rete ligure: in particolare, sono previste le esenzioni totali dei tratti dellA12 e dellA7 da Lavagna a Genova Ovest a Vignole Borbera, del tratto dellA10 da Varazze a Genova Aeroporto e del tratto dellA26 da Ovada allallacciamento con lA10. Solo per la giornata di sabato 4, per consentire di allineare le banche dati, lesenzione sarà riconosciuta a fronte di una richiesta di rimborso da inviare alla casella di posta elettronica info@autostrade.it [1] assieme alla ricevuta e alla targa dellauto (per chi paga in contanti) o al numero del titolo per chi ha il Telepass. Dalla mezzanotte di sabato, invece, lesenzione sarà automatica. LO SCONTRO POLITICO. Da tempo, la situazione delle autostrade liguri è anche fonte di frizioni tra istituzioni: dopo il collasso di venerdì, la Regione guidata da Giovanni Toti ha infatti inviato unesposto-denuncia in procura e una diffida al ministero, chiedendo un tavolo per quantificare i danni subiti e predisporre un nuovo piano di controlli nelle gallerie. In ogni caso, il ministro Paola De Micheli ha confermato che i lavori si concluderanno entro il 10 luglio. Links: ------ [1] mailto:info@autostrade.it 2020-07-04 11:05:40 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/curiosita/2020/07/02/itinerari_in_auto_da_pescara_a_castel_di_sangro/gallery/rbig/01-Caramanico_Terme_panoramio.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31499 Itinerari in auto - Da Pescara a Castel di Sangro, sorprese dAbruzzo http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31499&tipo=fv Da zero a 2.793 metri daltitudine in una giornata: lAbruzzo consente anche di passare dalle spiagge del mar Adriatico a vette innevate percorrendo un centinaio di chilometri. Partendo da Pescara, infatti, ci si può addentrare nellentroterra abruzzese fino ad arrivare a scalare montagne come il Monte Amaro: per i meno esperti, sono presenti svariati sentieri per escursioni meno impegnative. Chi non vuole cimentarsi nel trekking, invece, può visitare i diversi punti dinteresse lungo la strada, con la raccomandazione di controllare prima di partire gli orari dapertura. Dalle sponde dellAdriatico alle pendici della Majella per scoprire i mille volti dellAbruzzo, capaci sempre di stupire. Dalla città simbocca il Raccordo autostrada Chieti-Pescara (E80) in direzione dellentroterra. Dopo pochi chilometri, lo si lascia per la s.p. 233, che sale a Chieti, una delle più antiche città dItalia, fondata secondo la leggenda addirittura da Achille. Una lunga storia, ben raccontata dal Museo nazionale archeologico Villa Frigerj, che custodisce anche la statua del Guerriero di Capestrano (VI secolo a.C.). ACQUE BENEFICHE. Si torna quindi nella valle del Pescara fino a Scafa, dove inizia la s.r. 487, che si fa largo tra i primi rilievi del Parco nazionale della Majella per raggiungere Caramanico Terme, nel cui centro sorgono palazzi settecenteschi, eleganti fontane ornate da mascheroni e le belle chiese di San Domenico e San Nicola. A sottolineare la qualità di acque considerate benefiche già nellantichità è lArea faunistica lontra europea, dovè possibile osservare la quotidianità di questi mammiferi. Nella frazione di Decontra parte il sentiero per leremo di San Bartolomeo in Legio (XIII secolo), il più facilmente raggiungibile tra i romitori sparsi in questa parte del massiccio della Majella. La s.r. 487 risale poi fino al Passo di San Leonardo e scende lungo il versante opposto della montagna fino a Pacentro, arroccata ai piedi del Castello Caldora. GIOIELLI ARCHITETTONICI. In breve si entra a Sulmona, preziosa non solo per i suoi celebri confetti: sfoggia, infatti, gioielli come la Cattedrale di San Panfilo (XI secolo), larea archeologica del Santuario a Ercole Curino, leremo di SantOnofrio, un gran numero di fontane e labbazia celestiniana di Santo Spirito a Morrone, a 5 km dal centro. Si riparte lungo la s.s. 17 diretta alla volta di Roccaraso, capitale dello sci abruzzese, che si raggiunge dopo aver attraversato laltopiano delle Cinquemiglia. Ancora dieci chilometri ed ecco Castel di Sangro, con la sua bella chiesa di Santa Maria Assunta e il Museo civico Aufidenate, allestito nellex convento della Maddalena con reperti archeologici di varie epoche, dal Paleolitico al Medioevo. La struttura ospita anche un orto botanico e un presepe di scuola napoletana. DA VEDERE: IL MONTE MILETO, ALLOMBRA DELLA MAJELLA. Allinterno della dorsale appenninica, la Majella è il massiccio per certi versi più selvaggio. Salire sulla sua massima elevazione, il Monte Amaro (2.793 metri), richiede allenamento. Laccesso più comodo avviene da nord, dal Rifugio Pomilio (1.888 metri), passando per il Blockhaus e la Tavola dei Briganti, mete tra le più frequentate del comprensorio. Sul versante orientale della Majella, dove questa si va a saldare con il Gran Sasso, il piccolo borgo di Roccacaramanico (1.050 metri) è unoasi di quiete. Dal paese, una facile escursione conduce sulla vetta del Monte Mileto, con un itinerario più fresco rispetto alla classica salita dal versante di Sulmona, tra laltro devastato nellestate del 2017 dagli incendi, e che offre fantastici panorami sulla Majella. Si attraversa labitato di Roccacaramanico e si continua per una strada sterrata che porta al vecchio cimitero e a una cappella. Si prosegue, poi si piega a sinistra per un viottolo (segnavia n. Q4) che offre un bel colpo docchio sul borgo. Dal primo bivio si sale a un rimboschimento, si continua a mezzacosta superando alcune pietraie, si traversa un fosso e si entra nella faggeta. Al secondo bivio (1.220 metri) sinizia a salire per un sentiero a tornanti (segnavia n. Q6) e, oltre una radura, si continua con numerose svolte, con tratti ripidi e faticosi. Dove la pendenza diminuisce, si raggiunge il sentiero a mezzacosta che porta al rifugio di Casa Capoposto (1.755 metri), belvedere sul Monte Amaro. Si prende verso sud un viottolo erboso (ancora segnavia n. Q6) che passa a poca distanza da una croce e raggiunge la Capanna Diana e Tamara (1.778 metri), quindi si sale ancora tra i pascoli. A un bivio si va a sinistra (segnavia n. Q4), si costeggiano delle rocce, si tocca una sella (1.825 metri) e si sale al Monte Mileto (1.920 metri). Il sentiero tocca poi unanticima (1.887 metri), scende per un ripido crinale, poi piega a sinistra entrando nel bosco. Si passa tra i faggi, ci si tiene a destra a un bivio e si raggiunge il Rifugio di Passo San Leonardo (1.300 metri). Un viottolo (segnavia n. Q8), infine, riporta a nord fino al percorso dellandata. Partenza dellescursione: Roccacaramanico (1.050 metri). Arrivo: Monte Mileto (1.920 metri). Dislivello: 870 metri. Durata: 2 ore e 45 minuti. Difficoltà: E (escursionistico). IL VIAGGIO IN CIFRE Distanza totale: 132,6 km Tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti (soste escluse) SCOPRI GLI ALTRI ITINERARI [1] Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/ITINERARI-IN-AUTO 2020-07-04 08:10:13 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/03/fiat_presentata_a_mattarella_la_500_elettrica/gallery/rbig/2020-fiat-500-elettrica-mattarella-03.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31498 Fiat - Elkann presenta la 500 elettrica a Mattarella e Conte http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31498&tipo=fv I vertici di FCA hanno presentato oggi al capo dello Stato Sergio Mattarella la 500 ELETTRICA [1]. Allevento, svoltosi in mattinata al Quirinale, hanno partecipato John Elkann, presidente di FCA, Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee, e Olivier Francois, presidente del marchio Fiat. Nel tardo pomeriggio, il nuovo cinquino è stato poi mostrato anche al premier Giuseppe Conte: "Una icona italiana abbraccia la transizione energetica", ha commentato via Twitter il titolare di Palazzo Chigi. VIGILIA IMPORTANTE. La vettura mostrata al Presidente della Repubblica è un esemplare in carrozzeria cabriolet della serie limitata "La Prima" con livrea Celestial Blue, mentre Conte è salito al VOLANTE DELLA VARIANTE BERLINA [2], svelata in anteprima poche settimane fa. I due incontri si sono tenuti alla vigilia di una data importante per la Fiat e per questo suo modello iconico: domani, sabato 4 luglio, ricorrerà infatti il tredicesimo anniversario della presentazione della riedizione moderna della Fiat 500, avvenuta nel 2007. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/08/FIAT_500_ELETTRICA_COSTO_INTERNI_PRESTAZIONI.HTML 2020-07-03 19:55:24 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/burocrazia/2020/07/03/rc_auto_dopo_otto_anni_arriva_il_modello_base/gallery/rbig/rc-auto.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31496 Rc auto - Dopo otto anni arriva il modello base http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31496&tipo=fv Ci sono voluti quasi otto anni, ma alla fine il contratto base dellRc auto, il modello di polizza con le clausole minime necessarie per adempiere allobbligo di assicurazione dei veicoli, che in teoria dovrebbe consentire ai consumatori di confrontare più facilmente le varie proposte sul mercato, è in dirittura darrivo. entrato in vigore oggi, infatti, il decreto del ministero dello Sviluppo economico, previsto da una legge del 2012, che ne fissa le caratteristiche. OFFERTA SU WEB. La legge del 2012 che introdusse il concetto di contratto base stabilisce che ciascuna impresa di assicurazione determina liberamente il prezzo del contratto base (ma anche delle condizioni aggiuntive, evidenziando la riduzione o lincremento del premio conseguente alla stipulazione di ciascuna di esse) e formula, obbligatoriamente, la relativa offerta al consumatore anche tramite il proprio sito internet, ferma restando la libertà di offrire separatamente qualunque tipologia di garanzia aggiuntiva o diverso servizio assicurativo. OBIETTIVO: CONFRONTARE. Lofferta deve utilizzare il modello elettronico predisposto, appunto, dal ministero dello Sviluppo economico in modo che ciascun consumatore possa ottenere un unico prezzo complessivo annuo. Tutto ciò per favorire la progressiva maggiore confrontabilità dellofferta assicurativa. 2020-07-03 19:06:17 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/03/lamborghini_collaudi_finali_a_vallelunga_per_la_scv12/gallery/rbig/2020-Lamborghini-SCV12-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31497 Lamborghini - Collaudi finali a Vallelunga per la SCV12 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31497&tipo=fv Si sono svolte sul circuito romano di Vallelunga le ultime sessioni di prove della LAMBORGHINI SCV12 [1], lhypercar della Squadra Corse che sarà presentata ufficialmente alla fine di questo mese. Una vettura che ha visto la sua gestazione allinterno del reparto motorsport di SantAgata Bolognese: pensata e costruita senza compromessi, si potrà usare esclusivamente in pista. OLTRE 830 CV. Realizzata in poche decine di unità, la SCV12 vanta soluzioni ingegneristiche di derivazione racing: il suo V12 è in grado di erogare oltre 830 CV grazie al contributo della sovralimentazione dinamica alle alte velocità. La gestione della potenza è affidata a un inedito cambio portante a sei rapporti alloggiato trasversalmente sul retrotreno che, in abbinamento alla trazione posteriore, garantisce compattezza, continuità strutturale e una maggiore rigidezza torsionale. Secondo Andrea Caldarelli, pilota Lamborghini che insieme a Andrea Mapelli e Emanuele Pirro ha contribuito allo sviluppo dinamico, la SCV12 vanta un ottimo rapporto peso/potenza, anche per merito del nuovo telaio monoscocca di fibra di carbonio, progettato appositamente per la vettura. AGILE TRA I CORDOLI. Guardandola girare nella parte più tecnica del tracciato romano, ovvero nelle curve "Tornantino", "S" e "Roma" la SCV12 si muove agilmente, non si rilevano sbavature o incertezze nei cambi di direzione e non si notano evidenti correzioni nella guida da parte del pilota. Il crono del telefono fa registrare un ottimo 1:29 sul giro, merito che va diviso tra le qualità di Andrea Caldarelli, che poco prima del lockdown ha conquistato il gradino più alto del podio alla 24 Ore di Daytona, e le soluzioni ispirate dai prototipi da competizione: per esempio, le sospensioni posteriori push-rod ancorate direttamente al cambio. I pneumatici slick realizzati appositamente dalla Pirelli sono montati su cerchi di magnesio da 19" allanteriore e da 20" al posteriore. PIù DOWNFORCE DI UNA GT3. Laerodinamica dellSCV12 è figlia dellesperienza della Lamborghini Squadra Corse nelle competizioni GT e assicura un livello di efficienza e deportanza superiore a quello di una vettura GT3. Il cofano anteriore presenta la doppia presa daria con costola centrale, tipica delle Huracán da competizione, che separa i flussi di aria calda provenienti dal radiatore e convoglia laria fredda verso lairscoop posto al centro del tetto. Sempre allanteriore spiccano lo splitter e le due appendici laterali; sulle fiancate, i flussi destinati al raffreddamento di motore e cambio sono stati ottimizzati attraverso lutilizzo di pinne verticali. Completa il pacchetto aerodinamico la grande ala posteriore dal doppio profilo realizzata di carbonio e interamente regolabile. CUORE A DODICI CILINDRI. Una volta rientrata la vettura al box, abbiamo apprezzato il lavoro dei tecnici del Centro Stile Lamborghini, che dalla nascita della Squadra Corse ha firmato tutte le vetture racing di SantAgata Bolognese. Sulla SCV12 spiccano linee filanti ma al contempo nervose e dinamiche, che uniscono il fascino dei prototipi anni 70 a elementi tipici della Casa. Gli interni, ultraleggeri e dal design futuristico, mescolano un design raffinato con le impostazione di vera macchina da corsa, caratteristiche evidenti nel volante con display e manettini che ricordano quello di un prototipo per la 24 Ore di Le Mans. Non va dimenticato lelemento dominante, il cuore di questa vettura: il V12, infatti, è il vero fil rouge che collega tutta la storia Lamborghini dal 1963 ad oggi. Dalla 350 GT allattuale Aventador SVJ, passando per Miura, Countach e Diablo. La SCV12, acronimo di Squadra Corse V12, rappresenta non solo il più ambizioso progetto mai realizzato dal reparto motorsport di SantAgata Bolognese, ma anche un omaggio alle sue vetture di ispirazione racing, come le Miura Jota e Diablo GTR. CLUB ESCLUSIVO. I fortunati clienti che acquisteranno la SCV12 entreranno a far parte di un esclusivissimo club che fornirà le chiavi daccesso a programmi di guida dedicati nei più prestigiosi circuiti del mondo con lassistenza dello staff tecnico della Squadra Corse e il supporto di Emanuele Pirro, cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e tutor deccezione per i clienti-piloti. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/23/LAMBORGHINI_SCV12_FOTO_MOTORE_USCITA.HTML 2020-07-03 19:06:17 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/03/skoda_octavia_rs_2020_benzina_e_diesel_motori_cavalli_caratteristiche/gallery/rbig/2020-skoda-octavia-rs-001.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31495 Skoda Octavia RS - Presentate le varianti benzina e diesel http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31495&tipo=fv La SKODA OCTAVIA [1] introduce nella gamma due nuove varianti sportive. Dopo aver annunciato la RS IV PLUG-IN HYBRID [2], vengono infatti rese disponibili anche le varianti benzina e diesel tradizionali già offerte nella serie precedente. TRE VARIANTI. La RS a benzina utilizza il 2.0 TSI da 245 CV e 370 Nm, mentre la 2.0 TDI adotta la più recente unità da 200 CV e 400 Nm. Per la 2.0 TSI è prevista la scelta tra il cambio manuale sei marce e quello automatico DSG sette marce abbinati alla sola trazione anteriore, mentre la 2.0 TDI propone la scelta tra la trazione anteriore o integrale con torque vectoring posteriore, ma la trasmissione è solo automatica Dsg. I dati relativi a prestazioni e consumi non sono ancora stati diffusi in forma completa. DOTAZIONI RICCHE PER LE SPORTIVE BERLINA E WAGON. Le versioni benzina, ibrida e diesel sono identiche dal punto di vista estetico, con le finiture specifiche dellallestimento RS e i particolari aerodinamici. La ibrida di fatto si riconosce solo per lo sportello di ricarica. Lo stesso vale per labitacolo, dove a dominare è il colore nero. La dotazione di serie include i cerchi da 18" (da 19" in opzione), i gruppi ottici Matrix Led, i sedili anteriori sportivi in tessuto (con quelli in Alcantara opzionali), le finiture interne a effetto carbonio, il Virtual Cockpit con grafica Sport dedicata, la modalità di guida RS, il pacchetto completo di Adas di livello 2, il servosterzo progressivo e lassetto ribassato di 15 mm (con sospensioni DCC elettroniche a richiesta). Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/SKODA/OCTAVIA [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/SKODA_OCTAVIA_RS_IV_IBRIDA_MOTORE_PRESTAZIONI_USCITA.HTML 2020-07-03 18:38:43 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/03/fiat_presentata_a_mattarella_la_500_elettrica/gallery/rbig/2020-fiat-500-elettrica-mattarella-03.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31494 Fiat - Elkann presenta la 500 elettrica a Mattarella http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31494&tipo=fv I vertici di FCA hanno presentato oggi al capo dello Stato Sergio Mattarella la NUOVA 500 ELETTRICA [1]. Allevento, svoltosi in mattinata al Quirinale, hanno partecipato John Elkann, presidente di FCA, Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee, e Olivier Francois, presidente del marchio Fiat. VIGILIA IMPORTANTE. La vettura mostrata al Presidente della Repubblica è un esemplare in carrozzeria cabriolet della serie limitata "La Prima" con livrea Celestial Blue. Levento si è tenuto alla vigilia di una data importante per il cinquino: domani, sabato 4 luglio, ricorrerà infatti il tredicesimo anniversario della presentazione della riedizione moderna della Fiat 500, avvenuta nel 2007. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML 2020-07-03 18:09:17 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/03/volkswagen_golf_8_la_variante_da_corsa_gtc_in_pista_in_sudafrica/gallery/rbig/2020-volkswagen-golf-gtc-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31493 Volkswagen Golf 8 - La variante da corsa GTC in pista in Sudafrica http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31493&tipo=fv La versione WTCR della GOLF 8 [1] non è stata ancora svelata, ma la filiale sudafricana della VOLKSWAGEN ha comunque già sviluppato una variante da competizione del modello, seppur destinata al campionato locale Global Touring Cars (GTC) che si corre dal 2016. La Golf 8 GTC sostituirà in pista la precedente Jetta GTC, campionessa uscente della serie, e scenderà in pista prima del lancio ufficiale del modello di serie sul mercato locale, previsto nel 2021. BASATA SULLA GTI. La base è quella della nuova GOLF GTI DA 245 CV [2], come si nota dalla mascherina e dalle prese daria frontali, ma il regolamento ha permesso alla Casa di intervenire in maniera decisa sul piano aerodinamico. I dati tecnici non sono ancora disponibili, ma è molto probabile che anche il peso complessivo della vettura sia stato ampiamente ridotto, svuotando gli interni e adottando componenti alleggeriti per la carrozzeria. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/VOLKSWAGEN/GOLF [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/05/14/VOLKSWAGEN_GOLF_NUOVI_DETTAGLI_TECNICI_E_UN_VIDEO_SULLA_GTI_.HTML 2020-07-03 17:40:39 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/03/f1_gp_austria_risultati_libere_2/gallery/rbig/2020-mercedes-hamilton.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31492 F1, GP Austria - Venerdì di prove nel segno della Mercedes http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31492&tipo=fv Nella SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE DEL GRAN PREMIO DAUSTRIA, la Mercedes ha confermato quanto di buono ha già mostrato durante il mattino a Spielberg. Lewis Hamilton è stato il più veloce con 1:04.304 e ha preceduto di quasi due decimi il compagno di squadra, Valtteri Bottas. Alle spalle delle vetture del team anglo-tedesco troviamo Sergio Perez, con la Racing Point. In aggiornamento... GP DAUSTRIA 2020 - RISULTATI PROVE LIBERE 2 (PRIMI DIECI) 1. Hamilton - Mercedes | 1:04.304 2. Bottas - Mercedes | 1:04.501 3. Perez - Racing Point | 1:04.945 4. Vettel - Ferrari | 1:04.961 5. Ricciardo - Renault | 1:04.972 6. Norris - McLaren | 1:05.087 7. Stroll - Racing Point | 1:05.135 8. Verstappen - Red Bull | 1:05.215 9. Leclerc - Ferrari | 1:05.298 10. Sainz - McLaren | 1:05.352 2020-07-03 17:04:19 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/03/fiat_presentata_a_mattarella_la_500_elettrica/gallery/rbig/2020-fiat-500-elettrica-mattarella-03.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31491 Fiat - Elkan presenta la 500 elettrica a Mattarella http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31491&tipo=fv I vertici di FCA hanno presentato oggi al capo dello Stato Sergio Mattarella la NUOVA 500 ELETTRICA [1]. Allevento, svoltosi in mattinata al Quirinale, hanno partecipato John Elkann, presidente di FCA, Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee, e Olivier Francois, presidente del marchio Fiat. VIGILIA IMPORTANTE. La vettura mostrata al Presidente della Repubblica è un esemplare in carrozzeria cabriolet della serie limitata "La Prima" con livrea Celestial Blue. Levento si è tenuto alla vigilia di una data importante per il cinquino: domani, sabato 4 luglio, ricorrerà infatti il tredicesimo anniversario della presentazione della riedizione moderna della Fiat 500, avvenuta nel 2007. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML 2020-07-03 16:11:34 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/03/seat_summer_arena_un_nuovo_drive_in_nella_citta_di_bergamo/gallery/rbig/2020-seat-summer-arena-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31490 Seat Summer Arena - Un nuovo drive-in nella città di Bergamo http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31490&tipo=fv Cinema e beneficenza ai tempi del distanziamento sociale. A Bergamo, uno dei luoghi più colpiti dallemergenza CORONAVIRUS [1], verrà inaugurato la prossima settimana un nuovo DRIVE-IN [2] da 130 posti. Liniziativa, nata da una collaborazione tra il comune lombardo e la SEAT [3], è destinata a sostenere Aiuto Donna: allassociazione, che supporta le donne vittime di molestie e maltrattamenti, verranno devoluti gli incassi degli spettacoli. TITOLI ACCLAMATI. A partire da mercoledì 8 luglio, per venti serate, la Seat Summer Arena proietterà alle ore 21.30 in piazzale Celadina film di recente uscita. La struttura, curata dalla società Sbam, proporrà in cartellone una selezione di titoli effettuata dalla locale multisala Capital, tra i quali non mancheranno pellicole acclamate come Parasite, 1917, Joker e Cera una volta ad Hollywood. Non solo: in calendario cè anche il lungometraggio I miserabili, che sarebbe dovuto arrivare al cinema nelle settimane del lockdown. PRENOTAZIONI. Il biglietto avrà un costo di 12 euro e si potrà acquistare a partire dal 6 luglio sul sito seatsummerarena.it, che sarà operativo nelle prossime ore. Le vetture e gli spettatori potranno disporsi davanti allo schermo da 90 m dalle ore 20, dal mercoledì al sabato. Laudio verrà trasmesso in FM e sarà quindi ascoltabile in buona qualità allinterno del veicolo. Per chi non potrà o non vorrà arrivare con la propria auto, la Seat metterà a disposizione, senza alcun sovrapprezzo, una piccola flotta di Léon, che verranno sanificate dopo ogni spettacolo. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS [2] https://www.quattroruote.it/news/curiosita/2020/04/15/coronavirus_la_riscoperta_del_drive_in_un_idea_per_la_fase_2_.html [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/SEAT 2020-07-03 15:31:44 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/03/fiat_presentata_a_mattarella_la_500_elettrica/gallery/rbig/2020-fiat-500-elettrica-mattarella-03.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31489 Fiat - Presentata a Mattarella la 500 elettrica http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31489&tipo=fv I vertici di FCA hanno presentato oggi al capo dello Stato Sergio Mattarella la NUOVA FIAT 500 ELETTRICA [1]. Allevento, svoltosi in mattinata al Quirinale, hanno partecipato John Elkann, presidente di FCA, Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee, e Olivier Francois, presidente del marchio Fiat. VIGILIA IMPORTANTE. La vettura mostrata al Presidente della Repubblica è un esemplare in carrozzeria cabriolet della serie limitata La Prima con livrea Celestial Blue. Levento si è tenuto alla vigilia di una data importante per il cinquino: domani, sabato 4 luglio, ricorrerà infatti il tredicesimo anniversario della presentazione della riedizione moderna della 500, avvenuta nel 2007. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/NUOVA_FIAT_500_ELETTRICA_2020_PREZZO_AUTONOMIA_MOTORE_E_USCITA.HTML 2020-07-03 14:33:45 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/07/03/ionity_nuova_stazione_ricarica_elettriche_alta_potenza_forli_centro_commerciale_punta_di_ferro/gallery/rbig/ionity-forli-stazione-ricarica-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31488 Ionity - A Forlì la prima stazione di ricarica rapida vicino a un centro commerciale http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31488&tipo=fv La joint venture IONITY, in collaborazione con la IGD SIIQ S.P.A., società specializzata nel settore immobiliare retail, ha aperto a Forlì, in Emilia-Romagna, la prima stazione di ricarica Hpc (High Power Charging) in Italia in prossimità di un centro commerciale. Nello specifico, si tratta del Punta di Ferro, una struttura che occupa una superficie di circa 21 mila metri quadrati. RICARICA RAPIDA. In ordine di tempo, si tratta della settima installazione Ionity di questo tipo nel nostro Paese. Situata in una posizione strategica per le città di Bologna e Rimini, appena fuori dallautostrada A14, la nuova infrastruttura entra a far parte della crescente rete italiana dedicata alla ricarica rapida e ad alta potenza dei veicoli a batteria. La stazione Ionity di Forlì fa esclusivo ricorso a elettricità rinnovabile ed è dotata di quattro colonnine da 350 kW ciascuna, con connettori compatibili con gli standard europei Ccs (Combined Charging Systems). Nel corso dellanno, la joint venture che coinvolge i gruppi BMW, Daimler, Ford e Volkswagen prevede di introdurre nuove stazioni di questo tipo in Italia, nonché di AMPLIARE ULTERIORMENTE LA PROPRIA RETE EUROPEA [1] attualmente giunta a 400 strutture in 24 Paesi, 246 delle quali Hpc. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/ECOLOGIA/2020/01/13/IONITY_NEL_2020_OLTRE_300_NUOVE_COLONNINE_DA_350_KW.HTML 2020-07-03 13:30:39 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/03/f_1_gp_d_austria_la_mercedes_vola_nelle_prime_prove_libere/gallery/rbig/2020-mercedes-hamilton.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31487 F.1, GP dAustria - La Mercedes vola nelle prime prove libere http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31487&tipo=fv La prima sessione di PROVE LIBERE DEL GRAN PREMIO DAUSTRIA ha ufficialmente dato il via al Mondiale di Formula 1 2020. La Mercedes ha cambiato livrea - ora in versione all-black - ma tutto il resto è rimasto uguale a quanto aveva già fatto vedere nei test invernali. La W11 ha subito mostrato la sua competitività, permettendo a LEWIS HAMILTON di segnare il MIGLIOR TEMPO, con tre decimi di vantaggio sul compagno, Valtteri Bottas. MERCEDES DETTA IL PASSO. Il team campione del mondo in carica non ha perso il proprio smalto e ha anzi ribadito la sua forza, non solo con i migliori tempi cronometrati - che sono destinati comunque a calare - ma anche con la costanza di rendimento e la facilità con cui si è arrivati ad avere un assetto bilanciato. Alle spalle della Mercedes troviamo Max Verstappen con la Red Bull, mentre a sorpresa troviamo due McLaren tra i primi sei, con Carlos Sainz quarto e Norris sesto. Tra di loro, la Racing Point di Perez. FERRARI A CENTRO GRUPPO. Prima sessione negativa per la Ferrari che è scesa in pista al Red Bull Ring con una vettura praticamente identica a quella vista nei test invernali, senza evidenti aggiornamenti. La SF1000 non sembra allaltezza degli avversari per il momento e i due piloti del Cavallino sono rimasti attardati rispetto a tutti gli altri, con Charles Leclerc decimo e Sebastian Vettel dodicesimo. Anche se è vero che i tempi di questa prima sessione non sono ancora attendibili, sorprende vedere la Ferrari csì indietro in classifica, addirittura dietro anche alla Haas. Anche alla Scuderia AlphaTauri linizio non è stato entusiasmante, con Pierre Gasly sedicesimo - e autori di un testacoda - e Daniil Kvyat penultimo, davanti solo a Grosjean che è riuscito a fare solo sei giri, a causa di un problema tecnico. La seconda sessione di prove libere del GP dAustria si svolgerà nel pomeriggio, a partire dalla ore 15, e sarà trasmessa in diretta sulla pay-tv Sky, al canale 207. GP AUSTRIA 2020 RISULTATI PROVE LIBERE 1 (PRIMI DIECI) 1. Hamiton - Mercedes | 1:04.816 2. Bottas - Mercedes | 1:05.172 3. Verstappen - Red Bull | 1:05.418 4. Sainz - McLaren | 1:05.431 5. Perez - Racing Point | 1:05.512 6. Norris - McLaren | 1:05.621 7. Albon - Red Bull | 1:05.701 8. Ricciardo - Renault | 1:05.701 9. Magnussen - Haas | 1:05.907 10. Leclerc - Ferrari | 1:06.074 2020-07-03 13:30:39 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/03/auto_elettriche_tesla_chiede_ai_fornitori_di_aumentare_la_produzione_di_batterie_per_soddisfare_la_domanda/gallery/rbig/2020-Tesla%20(1).jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31486 Auto elettriche - Tesla chiede ai fornitori di aumentare la produzione di batterie http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31486&tipo=fv La TESLA [1] starebbe chiedendo ai propri fornitori di aumentare la produzione di batterie per far fronte a una netta crescita della domanda dei propri modelli elettrici. In particolare, secondo quanto riportato dalla Reuters, la LG Chem sarebbe pronta a convertire alcuni impianti in Corea del Sud proprio a questo scopo. Nessuna delle due aziende, già legate da una partnership, ha per il momento confermato la notizia. IL PRECEDENTE DELLA PASNASONIC. La società coreana fabbrica accumulatori destinati alle vetture di Elon Musk nello stabilimento di Nanchino, in Cina. Tra i fornitori della Tesla figurano anche altri due colossi del settore: la cinese Catl e la Panasonic. Proprio con questultima, la Casa californiana ha appena CONCLUSO UN NUOVO ACCORDO [2], motivato appunto dalla necessità di accrescere i volumi per supportare la produzione e le vendite, entrambe in aumento, stabilendo nuovi obiettivi. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/TESLA [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/06/17/TESLA_NUOVO_ACCORDO_DI_FORNITURA_DELLE_BATTERIE_CON_LA_PANASONIC.HTML 2020-07-03 12:28:05 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/03/mercedes_amg_gt_r_la_safety_car_della_formula_1_svela_la_nuova_livrea/gallery/rbig/2020-mercedes-amg-gt-r-safety-car-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31485 Mercedes AMG GT R - La safety car della Formula 1 svela la nuova livrea http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31485&tipo=fv La FORMULA 1 [1] riaccende i motori questo WEEKEND IN AUSTRIA [2] dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia e, con il ritorno delle monoposto, viene presentata anche la nuova livrea della safety car fornita dalla Mercedes-AMG. La GT R DA 585 CV [3], modificata appositamente per questo scopo rispetto al modello di serie, è stata infatti aggiornata applicando le grafiche "WeRaceAsOne". I LOGHI DELLARCOBALENO ANCHE SULLE MONOPOSTO. Sulla carrozzeria argento sono ora presenti i simboli dellarcobaleno che contraddistinguono la campagna di sensibilizzazione contro il razzismo. Gli stessi emblemi, insieme allhashtag ufficiale #WeRaceAsOne, saranno presenti su tutte le monoposto. Sulla safety car appaiono anche gli hashtag #PurposeDriven e #DriveSafe, legati a iniziative volute dalla FIA per la sicurezza sulle strade. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/FORMULA-1 [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/SPORT/2020/07/02/FORMULA_1_MONDIALE_AL_VIA_DOMENICA_SI_CORRE_IN_AUSTRIA.HTML [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2018/11/28/MERCEDES_AMG_GT_RESTYLING_FOTO_MOTORE_PRESTAZIONI.HTML 2020-07-03 11:34:40 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/03/dodge_srt_nuove_versioni_per_challenger_charger_e_durango/gallery/rbig/2020-dodge-challenger-srt-super-stock-21.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31484 Dodge SRT - Nuove versioni per Challenger, Charger e Durango - VIDEO http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31484&tipo=fv La DODGE [1] presenta negli Stati Uniti nuove varianti SRT dei modelli Challenger, Charger e Durango. Sono evoluzioni dei modelli già noti, che per il Model Year 2021 aggiungono finiture e particolari rivisti, con sempre maggiore attenzione allaspetto prestazionale: si tratta della Challenger SRT Super Stock, della Charger SRT Redeye e della Durango SRT Hellcat. 807 CV PER LA CHALLENGER SRT SUPER STOCK. La Dodge Challenger SRT Super Stock deriva dalla Hellcat Redeye e utilizza il medesimo V8 6.2 Hemi con cambio automatico otto marce in una nuova versione da 807 CV. Tutte le modifiche sono pensate per ottimizzare le prestazioni in accelerazione: carrozzeria Wide Body, cerchi 11x18" con pneumatici semi slick Nitto 315/40, impianto frenante Brembo, differenziale autobloccante con rapporti finale accorciato e nuovo assetto ottimizzato per i pneumatici dedicati e dotato di regolazioni elettroniche specifiche in Track Mode degli ammortizzatori Bilstein. La Super Stock tocca le 60 miglia da fermo in 3,25 secondi e impiega 10,5 secondi per percorrere i 400 metri, mentre la velocità è autolimitata a 269 km/h per via dei pneumatici utilizzati. Le funzioni Launch Assist, Line Lock, Torque Reserve, SRT Power Chiller e Race Cooldown già viste sulla Demon sono state mantenute. 325 KM/H PER LA CHARGER SRT REDEYE. La berlina Charger guadagna la denominazione SRT Redeye e compie un ulteriore balzo prestazionale fino al livello record di 797 CV erogati dal V8 6.2 Hemi. Con 325 km/h di punta massima e 10,6 secondi per percorrere i 400 metri da fermo, diventa la più veloce Charger nella storia del modello, ma rimane comunque nel listino americano anche la Hellcat in versione aggiornata da 717 CV. La Redeye include di serie la carrozzeria Widebody, il sistema SRT Power Chiller, i cerchi da 20" con pneumatici 305/35 e il cambio automatico rinforzato. Cofano e paraurti sono stati modificati per fornire il necessario flusso daria al powertrain, mentre lassetto offre nuovi ammortizzatori Bilstein a controllo elettronico. Gli interni, infine, propongono finiture esclusive e il nuovo tachimetro tarato fino a 220 miglia orarie, pari a 352 km/h. 710 CV PER LA DURANGO PIù POTENTE DI SEMPRE. Per il solo Model Year 2021, la Dodge offrirà sul mercato anche la Durango SRT Hellcat, una versione speciale della Suv che utilizza il propulsore Hemi V8 6.2 nella variante da 710 CV. La trasmissione è sempre quella automatica otto marce e, nonostante le dimensioni della vettura, è possibile passare da 0 a 60 miglia orarie in 3,5 secondi e percorrere i 400 metri da fermo in 11,5 secondi con una velocità massima di 288 km/h. Frontale, gruppi ottici e pacchetto aerodinamico sono inediti, così come i particolari interni e linfotainment Uconnect 5 con display da 10,1 pollici comune a tutti i modelli della Durango appena aggiornati dal restyling. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/DODGE 2020-07-03 10:11:37 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/03/incentivi_auto_il_governo_trova_l_accordo_bonus_anche_per_le_euro_6/gallery/rbig/2020-auto.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31483 Incentivi auto - Il governo trova laccordo: bonus anche per lacquisto di Euro 6 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31483&tipo=fv I partiti della maggioranza di governo hanno raggiunto laccordo definitivo sullimpalcatura del pacchetto di incentivi per il settore auto. Lintesa, raggiunta ieri sera al termine dei lavori sugli emendamenti al decreto Rilancio da parte della commissione Bilancio della Camera, comprende sussidi anche per le vetture Euro 6 (così da ridurre lo stock di invenduto) e il contestuale rafforzamento dei bonus per elettriche e ibride. LE CIFRE E LE CONDIZIONI. In sostanza, è stato accolto, con alcune modifiche, lEMENDAMENTO ORIGINARIO [1] di Pd, Italia Viva e Leu che prevedeva incentivi per un massimo di 4 mila euro, di cui 2 mila come contributo statale e altri 2 mila sotto forma di sconto garantito dai concessionari, in caso di rottamazione di un veicolo con oltre 10 anni di vita. Tuttavia, come emerso negli ultimi giorni, il sussidio pubblico sarà ridotto a 1.500 euro lasciando invariato lo sconto di 2.000 euro del concessionario, per un incentivo totale di 3.500 euro, che sarebbe dimezzato in assenza di rottamazione. A essere incentivate saranno le vetture Euro 6 con emissioni di CO2 fra i 61 e i 110 g/km. ORA TOCCA ALLA CAMERA. Il provvedimento, insieme ad altre misure, dovrebbe essere approvato oggi e quindi passare allesame della Camera a partire da lunedì. Tuttavia non manca un ultimo ostacolo legato alle coperture finanziarie: per questo motivo non è ancora escluso che gli incentivi per lauto slittino e vengano inseriti in un altro decreto allo studio del governo che disponga un ulteriore scostamento del bilancio statale. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/06/04/DECRETO_RILANCIO_PROPOSTI_INCENTIVI_ALLA_ROTTAMAZIONE_FINO_A_4_MILA_EURO_GIA_DALL_1_LUGLIO.HTML 2020-07-03 09:14:18 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/02/bugatti_chiron_pur_sport_l_onboard_dei_test_al_nurburgring_video/gallery/rbig/2020-bugatti-chiron-pur-sport-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31482 Bugatti Chiron Pur Sport - Lonboard dei test al Nürburgring - VIDEO http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31482&tipo=fv Superato l Inferno verde, il più è fatto. Si avviano alla conclusione i collaudi che precedono il lancio della BUGATTI CHIRON PUR SPORT [1], variante più estrema della hypercar francese pronta a entrare in produzione in serie limitata: 60 esemplari dal prezzo di circa tre milioni di euro luno. In vista dellinizio della produzione, previsto a Molshiem per la seconda metà dellanno, la Casa ha messo a dura prova un prototipo lungo i quasi 21 chilometri di curve e saliscendi dellanello nord del NüRBURGRING [2]. Clicca sotto per guardare il video onboard. ANCHE UN PO DI MISTO. I collaudatori della Bugatti hanno ultimato i test di handling e la messa a punto dellassetto, concentrandosi non solo sulla guida estrema: la Chiron Pur Sport ha infatti sconfinato dal perimetro del circuito per solcare le strade collinari circostanti e trovare il fine tuning definitivo anche nella guida stradale. LE CARATTERISTICHE DI QUESTA SERIE LIMITATA. Tuttavia, la ricerca del limite nelle prestazioni resta la quintessenza di questa versione della hypercar di Molsheim: che è più leggera (-50 chili), ha unaerodinamica ottimizzata, un alettone fisso largo 1,9 metri, un look più aggressivo e pneumatici Michelin Sport Cup 2 R 285/30 20" e 355/25 21" di serie. Lassetto prevede inoltre molle più rigide e, al volante, il guidatore può scegliere la modalità Sport+, che modifica lintervento del controllo di trazione permettendo di far sovrasterzare la vettura anche alle alte velocità in pista. Il W16 8.0 biturbo da 1.500 CV e 1.600 Nm, invece, non ha subito modifiche se non quelle relative allimpianto di scarico. Ma, in base alle informazioni sinora diffuse, il cambio adotta rapporti più corti del 15% e il regime massimo del motore sale qui a 6.900 giri/min. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/03/BUGATTI_CHIRON_PUR_SPORT_PREZZO_FOTO_MOTORE_PRESTAZIONI.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/NURBURGRING 2020-07-02 18:40:38 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/02/tesla_consegne_secondo_trimestre/gallery/rbig/Tesla-Fremont-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31481 Tesla - Consegne oltre le attese, arginato leffetto lockdown http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31481&tipo=fv Nel secondo trimestre la TESLA [1] è riuscita ad arginare le conseguenze del lockdown e della chiusura del suo principale stabilimento produttivo: le consegne sono risultate in calo ma non sono crollate come avvenuto per tanti altri costruttori automobilistici. Tra aprile e giugno, la Casa californiana ha consegnato 90.650 veicoli, il 5% in meno RISPETTO A UN ANNO FA [2] ma il 2,5% in più RISPETTO AL PRIMO TRIMESTRE [3]. MERCATO SORPRESO. La performance commerciale ha sorpreso Wall Street: infatti, gli analisti si aspettavano che le consegne fossero molte di meno e pari a poco più di 74 mila, in calo come il resto del mercato. Per questo motivo le azioni sono arrrivate a guadagnare quasi il 9% nei primi minuti di scambi sul Nasdaq di New York, rafforzando la posizione raggiunta dalla Casa nelle ultime settimane: la Tesla è ormai il costruttore di maggior valore al mondo DAVANTI ALLA TOYOTA [4]. LA SITUAZIONE A FREMONT. Eppure, fino a qualche settimana fa, non sembrava possibile per lazienda guidata da Elon Musk riuscire a contenere gli effetti del coronavirus a causa della chiusura del suo maggior sito produttivo a Fremont (California) per la gran parte del trimestre. Oggi, ha spiegato la Tesla, le attività produttive sono già tornate sui livelli pre-crisi e sembra che i volumi non ne abbiano risentito: anche grazie al contributo della Gigafactory di Shanghai sono state quasi 82.300 le vetture sfornate dalle catene di montaggio dislocate tra Stati Uniti e Cina. Un anno fa erano state poco più di 87 mila mentre nel primo trimestre era stato raggiunto il record di quasi 103 mila veicoli. In sostanza, come per le consegne, lazienda non ha subito alcun crollo e ora Musk può guardare con maggior fiducia al futuro. Del resto i volumi hanno finora tenuto e nei prossimi mesi sono destinati a crescere con il graduale aumento delle attività dedicate alla SUV MODEL Y [5] e la progressiva espansione della rete produttiva: il prossimo stabilimento a diventare operativo è QUELLO DI BERLINO [6], dove le linee di assemblaggio dovrebbero entrare in produzione verso la metà del 2021 sfornando diversi modelli ma non batterie. Il progetto, infatti, è stato ridimensionato con la cancellazione delle strutture responsabili dellassemblaggio di accumulatori. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/TESLA.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2019/07/03/TESLA_NUOVO_RECORD_DI_CONSEGNE_NEL_SECONDO_TRIMESTRE.HTML [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/04/03/TESLA_RISULTATI_FINANZIARI_2020_NEL_PRIMO_TRIMESTRE_LE_CONSEGNE_CRESCONO_DEL_40_32_.HTML [4] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/06/10/TESLA_NUOVO_RECORD_A_WALL_STREET_UN_AZIONE_VALE_MILLE_DOLLARI.HTML [5] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/03/16/TESLA_MODEL_Y_LE_DIMENSIONI_UFFICIALI_LUNGHEZZA_LARGHEZZA_ALTEZZA.HTML [6] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2019/11/18/TESLA_PER_LA_GIGAFACTORY_DI_BERLINO_INVESTIMENTO_DA_QUATTRO_MILIARDI_DI_EURO.HTML 2020-07-02 17:17:32 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/02/mondiale_rally_nuovo_calendario_si_ricomincia_a_settembre_dall_estonia/gallery/rbig/2020-wrc-toyota.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31480 Mondiale Rally - Nuovo calendario: si ricomincia a settembre dallEstonia http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31480&tipo=fv Dopo i primi tre eventi di Monte Carlo, Svezia e Messico, IL WRC VEDRà NUOVAMENTE IN AZIONE I SUOI PROTAGONISTI IL PROSSIMO SETTEMBRE. Scenario del ritorno sarà il Rally Estonia, una novità del calendario, che si terrà dal 4 al 6 settembre. 5 EVENTI GIà CONFERMATI. stato finalmente delineato il futuro del Mondiale Rally 2020 che vede attualmente Sébastien Ogier e la sua Toyota in testa alle classifiche iridate. Dopo lo stop forzato a causa della pandemia di Covid-19, il promotore del WRC ha potuto finalmente ufficializzare le prossime tappe che completeranno questo campionato. Oltre i tre eventi già disputati, ne sono stati ufficializzati altre cinque: dopo lEstonia si andrà in Turchia (24-27 settembre), segue la Germania (15-18 ottobre) e il Rally Italia Sardegna, che è stato riprogrammato dal 29 ottobre al 1 novembre. Sarà il Giappone a chiudere il campionato, con levento in programma dal 19 al 22 novembre. Restano ancora aperte altre due opzioni: il Belgio e la Croazia. Il promotore sta ancora portando avanti le discussioni con le rispettive Federazioni sportive per verificare la reale opportunità di disputare gli eventi. Resta un pizzico di rammarico per aver dovuto cancellare il Rally Argentina, ma considerando la delicata situazione nel paese, non cè stata altra scelta possibile. FORMAT RIVISTO. Per ogni evento, il format sarà rivisto e accorciato. Il venerdì ci sarà una breve cerimonia di presentazione dellevento, seguito dallo shakedown, per permettere a team e piloti di prendere i riferimenti. Poi, seguiranno due tappe il sabato e altre due la domenica. 1. Monte Carlo - 23-26 Gennaio * 2. Svezia - 13-16 febbraio * 3. Messico - 12-15 marzo * 4. Estonia - 4-6 settembre 5. Turchia - 24-27 settembre 6. Germania - 15-18 ottobre 7. Italia - 29 ottobre - 1 novembre 8. Giappone - 19-22 novembre * gare già disputate prima del lockdown 2020-07-02 16:49:05 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/02/citroen_c4_il_numero_uno_del_marchio_l_elettrica_fara_un_quinto_delle_vendite_/gallery/rbig/01-citroen-c4.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31479 Citroën C4 - Il numero uno del marchio: "Lelettrica farà un quinto delle vendite" http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31479&tipo=fv "Quello che diciamo e pensiamo oggi, dopo lo scoppio della pandemia, è profondamente diverso da quello che avremmo potuto prevedere soltanto quattro mesi fa". sulla scorta di questo ragionamento a sfondo sociologico che Vincent Cobée, DA GENNAIO AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA CITROëN [1], sostiene le sue ottimistiche - ma argomentate - proiezioni sul potenziale della ë-C4, LA VARIANTE ELETTRICA DELLA NUOVA BERLINA COMPATTA FRANCESE [2]. QUESTIONE DI SENTIMENT. "Allavvio delle vendite, in programma per fine 2020, stimiamo di partire con un mix dell8-10% per la versione a batteria: è già un valore elevato, considerando che oggi librido plug-in rappresenta il 6-7% delle vendite per il Gruppo PSA. Ma in questi quattro mesi si è innescata una trasformazione che sta cambiando la società, la politica e le leggi. Per questo non mi sorprenderei se la domanda per la C4 elettrica raggiungesse molto, molto, molto rapidamente, diciamo nel giro di pochi anni, il 20% del totale. il sentiment dei clienti che è cambiato". PREZZO MAINSTREAM. Per esprimersi così, Cobée sa bene che il posizionamento della ë-C4 non sarà elitario. E anche se non esistono indicazioni ufficiali sui listini, ha anticipato che "il prezzo sarà mainstream". "Prima che addetti allindustria dellauto siamo cittadini, e da cittadini sappiamo che se unauto elettrica viene venduta a un prezzo simile a quello di una tradizionale, è probabile che la scelta ricada sulla prima. La differenza media tra una termica e unelettrica è di 10-15 mila euro", prosegue il manager, "ma calcolando il costo totale di esercizio sui principali mercati dellEuropa occidentale già oggi si sfiora la parità. E con gli incentivi annunciati in molti Paesi le Ev diventeranno ancora più competitive". LELETTRICA VA BENE ANCHE COME PRIMA AUTO. Quello dei costi rimane dunque il tema più caldo: "Il bilanciamento tra convenienza e sostenibilità è la prossima sfida dellindustria. Con LA AMI PRESENTATA A FEBBRAIO [3] abbiamo fatto unaffermazione chiara: una mobilità urbana elettrica, economica, pratica e protettiva è possibile. La ë-C4 ne proseguirà il discorso rappresentando il nostro primo modello elettrico mainstream e dimostrando che lalimentazione a batteria va bene anche per i nuclei familiari con una sola auto". Dunque, "se nel segmento B la transizione è già partita, anche il C, che rimane il più rilevante in Europa e che per noi è ancora parte del core business, andrà verso lelettrico puro, per quanto con tempi più lunghi". LA PIù COMODA DELLA CATEGORIA. Ora, secondo il dirigente francese, in attesa che lofferta nella categoria si diversifichi, la ë-C4 si godrà una posizione di quasi monopolio: "Le varianti benzina e diesel hanno molte concorrenti, lelettrica praticamente nessuna: una circostanza che ci pone in una potenziale posizione di leadership, anche grazie al livello di confort raggiunto combinando la silenziosità dellelettrico, i sedili Advanced comfort e gli smorzatori progressivi idraulici: lho guidata e secondo me è il nuovo riferimento della categoria". BENZINA E DIESEL, FUTURO INCERTO IN EUROPA. Tutto molto interessante. Ma a questo punto si delinea allorizzonte un punto interrogativo grosso così sui motori termici tradizionali: "Nei nostri mercati extraeuropei, Medioriente, Nordafrica, Asia e America Latina, hanno senza dubbio un lungo avvenire. Ma in Europa la circostanze sono cambiate: ci saranno regolamenti sempre più severi su chi potrà entrare in città e questo alimenterà una transizione fisiologica nellarco dei prossimi dieci anni. Quanto durerà questo processo non possiamo prevederlo, e per questo offriamo anche il benzina e il diesel". Ma il vento del futuro, questo è chiaro, tira da tuttaltra parte. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/01/15/GRUPPO_PSA_DOPPIO_CAMBIO_AI_VERTICI_DI_CITROEN_E_DS.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/30/CITROEN_C4_DIMENSIONI_MOTORI_USCITA.HTML [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/06/CITROEN_AMI_LA_PICCOLA_ELETTRICA_ARRIVA_IN_ITALIA.HTML 2020-07-02 15:49:59 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/mercato/2020/07/02/jeep_renegade_e_compass_4xe_ibride_plug_in_ordini_aperti_per_tutte_le_versioni/gallery/rbig/2020-jeep-renegade-limited-4xe-007.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31478 Jeep Renegade e Compass 4xe - Aperti gli ordini per tutte le versioni http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31478&tipo=fv A partire dal 3 luglio la JEEP [1] apre ufficialmente gli ordini per lintera gamma plug-in hybrid, dopo aver LANCIATO LE VERSIONI FIRST EDITION IN ANTEPRIMA [2]. La Jeep Renegade 4xe è proposta a partire da 38.500 euro, mentre la Jeep Compass 4xe viene offerta con prezzi da 42.650 euro. Nel periodo di lancio sono previste condizioni agevolate con il finanziamento di quattro anni Jeep Excellence, che consente di pagare rate variabili a partire da 299 Euro per la Renegade e 369 Euro per la Compass. In alternativa cè la soluzione di noleggio per 48 mesi "Jeep Miles" di Leasys, che prevede 1.000 km al mese di percorrenze già inclusi nel canone e quote variabili in base al chilometraggio effettivo: i prezzi partono da 299 euro al mese. 50 KM IN ELETTRICO E FINO A 240 CV. La gamma è composta per entrambe i modelli dagli allestimenti Limited, S e Trailhawk, ai quali si aggiunge la variante Business della Compass. Il powertrain si declina nelle varianti da 190 e 240 CV e combina il motore benzina 1.3 turbo, che invia la coppia sullasse anteriore attraverso il cambio automatico sei marce, a quello elettrico sullasse posteriore. Le batterie da 11,4 kWh possono essere ricaricate attraverso le prese domestiche e con le easyWallbox e Connected Wallbox fornite da Jeep. In elettrico è possibile percorrere circa 50 km (calcolati nel ciclo Wltp) raggiungendo una velocità massima di 130 km/h. ACCESSORI E PERSONALIZZAZIONI. Il guidatore può selezionare le modalità di guida Electric, Hybrid, Sport ed E-Save. Inoltre, lE-Coaching monitora lo stile di guida per fornire suggerimenti sul risparmio di energia. A bordo il display da 7" della strumentazione e quello da 8,4 pollici dellinfotainment UConnect forniscono informazioni aggiuntive rispetto ai modelli non ibridi, in particolare quelle per la gestione del powertrain. Non mancano, poi, servizi connessi dedicati, inclusa la possibilità di controllare da remoto la batteria e programmare le ricariche. Labbinamento tra verniciatura e varianti bicolore consente di ottenere 18 diverse combinazioni sulla Renegade e 22 sulla Compass, incluse alcune varianti specifiche per i singoli modelli e cerchi di lega dal design studiato appositamente per le versioni 4xe. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/JEEP [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/MERCATO/2020/03/30/JEEP_RENEGADE_E_COMPASS_IBRIDE_4XE_FIRST_EDITION_ORDINI_PREZZO_VIDEO.HTML 2020-07-02 15:23:53 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/curiosita/2020/07/02/itinerari_in_auto_da_bolzano_a_salorno/gallery/rbig/01-Kaltern-Weinstrasse-See-Hubert-Berberich.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31477 Itinerari in auto - Da Bolzano a Salorno, Weinstrasse dal 1964 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31477&tipo=fv Il Trentino-Alto Adige non è solo escursioni in montagna e gite sulla neve. La Regione, infatti, offre diverse zone dinteresse culturale ed enogastronomico, come la Strada del Vino, la Weinstrasse, in provincia di Bolzano. Un viaggio tra i vigneti e le meraviglie paesaggistiche del Südtirol perfetto per le calde giornate estive: come sempre, vi raccomandiamo di controllare gli orari dapertura dei luoghi dinteresse prima di partire. Non solo montagne e stazioni sciistiche. Da Bolzano può anche valer la pena di percorrere, ad altitudini assai più basse, un itinerario che ha come filo conduttore i vigneti. Si dipana, infatti, lungo la er Weinstrasse, strada del vino istituita nel lontano 1964. Si esce dalla città seguendo le indicazioni per Merano, per poi svoltare a sinistra sulla s.s. 42 e, poco prima di scavalcare lAdige, ancora a sinistra. Presto sinizia a salire e appaiono i primi vigneti. TRA DOLCI PAESAGGI E LAGHI ROMANTICI. Dopo Cornaiano, contrassegnata da una deliziosa piazzetta, si fa ritorno sulla s.s. 42 allaltezza del grande edificio quasi un fiabesco castello della Cantina Produttori San Michele Appiano, uno dei colossi cooperativi della zona. Poco sopra il paese merita una deviazione Schloss Moos, che è un castello vero e proprio (la parte più antica risale al 1250), dal quale si gode uno splendido panorama che abbraccia anche Bolzano. Poco prima di Caldaro, sede del Museo provinciale del vino, si lascia la statale per proseguire sulla s.p. 14: la strada inizia a scendere tra i vigneti, in un paesaggio sempre più dolce, accanto al romantico Lago di Caldaro. NEL REGNO DEL GEWüRZTRAMINER. Più avanti, allingresso di Termeno, lo sguardo è attirato dallarchitettura che ospita la Cantina Tramin, una sorta di avveniristica ragnatela verde degna di ospitare un museo di arte contemporanea: siamo nel regno del Gewürztraminer, celebre vino bianco, aromatico e femminile, che ha preso il suo nome proprio da questo paese. Dopo unocchiata alla chiesa dei Santi Quirico e Giulitta, decorata da affreschi del 400, si prosegue alla volta di Magrè, borgo di grande fascino. La strada ora corre a mezza costa, prima di scendere a fondovalle e immergersi in un mare di vigneti sfilando accanto allautostrada. Scavalcato lAdige, ecco Salorno, dove la Südtiroler Weinstrasse finisce. Due passi tra i suoi palazzi dei secoli XVI-XVIII, una sosta per degustare uno dei tanti nettari che hanno fatto la fortuna della zona e poi si può ritornare a Bolzano con lA22. DA VEDERE: CASTEL FIRMIANO, A CASA DI MESSNER. Proprio allinizio dellitinerario, alluscita da Bolzano, si noterà in alto a sinistra una grande fortificazione che si erge sopra al punto in cui lAdige inizia a correre parallelo allIsarco, per poi confluirvi. Castel Firmiano, sede principale del circuito Messner Mountain Museum con la mostra permanente "La montagna incantata". Già fortezza longobarda e, dal 1027, proprietà dei principi-vescovi di Trento, questo imponente maniero è protetto da una cinta muraria larga fino a cinque metri, dalla quale si ammira una splendida vista sulla città, sulla Valle dellAdige e su unampia coltre di vette alpine, Sciliar in primis. Al suo interno, fra sale, torri e cortili, vengono tra laltro raccontate levoluzione nel tempo del rapporto fra uomo e montagna, lorogenesi delle catene montuose e la storia dellalpinismo dalle origini fino ai giorni nostri. IL VIAGGIO IN CIFRE Distanza totale: 47 km Tempo di percorrenza: 1 ora (soste escluse) SCOPRI GLI ALTRI ITINERARI [1] Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/ITINERARI-IN-AUTO 2020-07-02 14:28:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/02/ferrari_certificazione_equal_salary_parita_retributiva_donne_e_uomini/gallery/rbig/ferrari-equal-salary-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31476 Ferrari - Un riconoscimento per la parità retributiva tra donne e uomini http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31476&tipo=fv La FERRARI [1] ha ricevuto la certificazione EQUAL SALARY, un riconoscimento per limpegno mostrato dalla Casa nelloffrire a donne e uomini pari retribuzioni con le stesse qualifiche e mansioni. La Casa di Maranello è la prima società italiana ad aver raggiunto questo risultato: dal 2016 al 2019, le dipendenti sono aumentate dall11,5 % a oltre il 14% dei lavoratori complessivi, assumendo incarichi di crescente responsabilità. IL PROCESSO DI ANALISI. Lattestato è stato consegnato dalla fondazione svizzera Equal Salary sulla base di uno studio di otto mesi operato dalla società di revisione PwC, secondo un metodo riconosciuto dalla Commissione Europea. Nello specifico, è stata condotta una precisa analisi statistica dei livelli retributivi, che ha evidenziato come il brand sia riuscito a eliminare il divario di genere in questo contesto. Allo stesso tempo, è stato condotto uno studio ulteriore delle politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane, mentre i dipendenti hanno aderito attivamente al progetto prendendo parte a interviste individuali, focus group sullargomento e completando dei sondaggi dedicati in forma anonima. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/FERRARI 2020-07-02 13:16:49 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/02/ford_bronco_nuovi_teaser_prima_del_debutto/gallery/rbig/2020-ford-bronco-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31475 Ford Bronco - Nuovi teaser prima del debutto http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31475&tipo=fv A ormai pochi giorni dalla presentazione ufficiale, la FORD [1] ha diffuso alcuni NUOVI TEASER DELLA BRONCO [2], fuoristrada ispirato alla prima generazione degli anni 60 che sta suscitando una grande attesa negli Stati Uniti, dove le prenotazioni si apriranno il 13 luglio. Per il preordine sarà sufficiente un deposito di soli 100 dollari, aspettando le consegne previste a partire dalla fine dellanno. Entro pochi giorni scopriremo anche la gamma dei propulsori previsti, dei benzina a quattro e sei cilindri sovralimentati. VECCHIO E NUOVO SI FONDONO NEL DESIGN. Nelle immagini è evidente il legame tra il passato e il futuro, visto che il protagonista è il frontale, dove le luci a Led circolari di foggia odierna sono abbinate al design classico della mascherina, che rinuncia al logo Ford per scrivere il nome "Bronco" a lettere cubitali. Anche lanteprima della fiancata non lascia molti dubbi sul carattere del modello: le forme sono squadrate e i parafanghi in plastica grezza sono separati dalla carrozzeria. Paraurti, specchietti retrovisori e cornici del muso sono anchesse rifinite di colore nero opaco, tradendo una vocazione alla praticità e alla durevolezza più che al lusso. In questo, la Ford ha voluto sia richiamare lessenza del modello originale sia seguire limpostazione delle concorrenti dirette, prima fra tutte la Jeep Wrangler. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/FORD [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/FOTO_SPIA/2020/06/05/FORD_FISSATO_A_LUGLIO_IL_DEBUTTO_DELLA_BRONCO.HTML 2020-07-02 12:38:25 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/02/mole_urbana_a_torino_l_anteprima_mondiale/gallery/rbig/2020-Mole-Urbana-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31474 Mole Urbana - A Torino lanteprima mondiale http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31474&tipo=fv La MOLE URBANA [1], il quadriciclo elettrico ideato dal designer Umberto Palermo, è stata esposta in anteprima mondiale al Museo Nazionale dellAuto di Torino. La piccola vettura, proposta in tre differenti configurazioni, è pensata per essere una soluzione di mobilità alternativa per le metropoli: non sarà in vendita ma si potrà solo noleggiare. Per il lancio dellelettrica è stata inaugurata la mostra "La pop car" nella quale 16 artisti internazionali hanno creato delle opere dedicata alla Mole Urbana ed è stato organizzato il forum "Un mondo che cambia. Il design al servizio del cambiamento. La nuova urban car di Umberto Palermo" a cui ha partecipato il nostro direttore Gian Luca Pellegrini. FINO A 150 KM DAUTONOMIA. A Torino è esposto un esemplare completamente rifinito della versione più compatta della Mole Urbana, la Small, lunga solo 2,74 metri. Per mostrare le tecnologie di produzione e i materiali utilizzati sono presenti anche due modelli non completi delle versioni Medium (295 cm) e Large Sport (320 cm), sui quali è possibile osservare i vari componenti forniti dalle aziende partner del progetto, come la Fasp per i sedili, la Ett1 per lalluminio la Pretto per il powertrain elettrico. Vista la particolare leggerezza del progetto, che non supera i 500 kg di peso, i motori sono particolarmente compatti e arrivano a erogare fino a 23 CV per una velocità massima di 50 km/h (il quadriciclo si potrà guidare già a 14 anni). Lautonomia, invece, varia tra i 70 e i 150 km, a seconda della versione e, ovviamente, dellutilizzo. IN ARRIVO NUOVE VERIANTI. Lobiettivo di Umberto Palermo è quello di produrre 50 esemplari della Mole Urbana entro la fine di questanno, per poi arrivare a 150 esemplari nel 2021, a 200 nel 2022 e a 300 nel 2023. La particolare struttura alla base del quadriciclo si presta a numerose personalizzazioni: sono già allo studio delle versioni dedicate alluso professionale (per consegne urbane) e nake (senza vetri, per le località turistiche). Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/04/02/MOLE_URBANA_FOTO_AUTONOMIA_NOLEGGIO.HTML 2020-07-02 11:18:54 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/02/suzuki_across_immagini_dotazioni_uscita_della_suv_ibrida_/gallery/rbig/2020-suzuki-across-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31473 Suzuki Across - Presentata la Suv ibrida plug-in http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31473&tipo=fv La COLLABORAZIONE SIGLATA TRA LA TOYOTA E LA SUZUKI [1] ha dato i suoi primi frutti concreti. La Casa di Hamamatsu presenta infatti la Across, una Suv ibrida plug-in dedicata al mercato europeo (sarà in vendita dal prossimo autunno) che condivide gran parte degli elementi con la TOYOTA RAV4 [2]. FRONTALE RIDISEGNATO PER LA ACROSS. Il modello della Suzuki si distingue essenzialmente per il frontale, dove i gruppi ottici, il cofano, la mascherina e i paraurti adottano uno stile dedicato e i cerchi da 19" hanno un design specifico. Gli interni della Across appaiono sostanzialmente analoghi a quelli della Rav4, con il display da 9 pollici dellinfotainment e differenziazioni limitate al livello di finitura e agli accostamenti cromatici. FINO A 75 KM A EMISSIONI ZERO. La Suzuki Across è stata annunciata nella sola variante plug-in hybrid con propulsore 2,5 litri benzina da 182 CV, cambio automatico e-CVT e due motori elettrici da 182 e 54 CV abbinati a batterie da 18,1 kWh, ovvero lo stesso schema della RAV4 PHEV [3] attesa al debutto in Europa nei prossimi mesi. La potenza massima di sistema non è stata ancora dichiarata e la trazione integrale E-Four è garantita dallelettrificazione, con il Trail Mode che gestisce elettronicamente il grip sullasse posteriore. Le batterie consentono inoltre di percorrere fino a 75 km prima di attivare il motore termico e le emissioni medie nel ciclo Wltp si attestano a quota 22 g/km, contro i 29 g/km della Toyota, suggerendo quindi una possibile differenza nella potenza massima di sistema tra i due modelli. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2019/03/20/TOYOTA_E_SUZUKI_IN_VISTA_UNA_NUOVA_COLLABORAZIONE.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/01/14/TOYOTA_RAV4_IBRIDA_PLUG_IN_CARATTERISTICHE_INTERNI_USCITA.HTML [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/01/14/TOYOTA_RAV4_IBRIDA_PLUG_IN_CARATTERISTICHE_INTERNI_USCITA.HTML 2020-07-02 10:44:50 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/07/02/formula_1_mondiale_al_via_domenica_si_corre_in_austria/gallery/rbig/2020-gp-austria-red-bull.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31472 Formula 1 - Mondiale al via, domenica si corre in Austria http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31472&tipo=fv Questa è la volta buona: dopo la falsa partenza dello scorso marzo, LA FORMULA 1 è ORA PRONTA A DARE IL VIA ALLA STAGIONE 2020 CON IL GRAN PREMIO DAUSTRIA. Ripartire in sicurezza è il mantra del circus: tutte le gare in programma al momento si disputeranno a porte chiuse, senza pubblico sulle tribue, con personale dei team ridotto al minimo indispensabile. Ecco cosa attenderci dalla gara inaugurale di questo Mondiale. LA NUOVA NORMALITà. Dopo lo stop causato della pandemia di Covid-19, la Formula 1 è pronta a dare il via alla stagione 2020. Nel corso dei tre mesi di lockdown, il circus ha cercato di reagire e lo ha fatto con una serie di interventi mirati principalmente a ridurre i costi e aumentare la sicurezza in pista. Ci abitueremo velocemente a una F.1 un po diversa da prima, perché sono state introdotte una serie di procedure indispensabili per prevenire i possibili contagi di Covid-19 ed evitare ulteriori stop forzati. Il paddock cambia forma, perché non ci saranno le hospitality, ma solo le strutture di servizio per i team. Il personale ammesso è ridotto al minimo ed è stato introdotto un sistema speciale che regolamenta le interazioni tra gli stessi membri del team. Tutto il personale viene sottoposto a specifici test entro quattro giorni dalla partenza dalla factory di provenienza e ogni cinque giorni i test saranno ripetuti, per consentire lindividuazione di potenziali contagiati. PICCOLI CAMBIAMENTI REGOLAMENTARI. Il regolamento sportivo è stato adattato a questa situazione di emergenza e ci sono due piccoli cambiamenti anche in quello tecnico. La prima novità riguarda le gomme: per ciascuna gara del 2020, lallocazione dei set alle squadre sarà uguale per tutti e definita dalla stessa Pirelli che effettuerà e nomination delle mescole gara per gara, adattandosi alle caratteristiche del tracciato. Laltro elemento importante è il limite delle Power Unit, che sarà tarato in base al numero di gare che si potranno disputare (tra il weekend e linizio della prossima settimana, si attende un annuncio in merito). In particolar modo, nel caso si disputino 14 GP o meno, le squadre potranno usare 2 motori termici, MGU-H, turbocompressori, MGU-K, centraline elettroniche e pacchi batterie. Nel caso in cui si dovessero disputare un numero inferiore a 11 gare, il limite passerebbe a 2 motori termici, MGU-H, turbocompressori, MGU-K, 1 centralina elettronica e 1 pacco batteria. LO SCENARIO. Per la prima volta dopo diversi mesi, torneremo a parlare di prestazioni. Una delle domande in cerca di risposta è certamente quella legata alla competitività delle varie squadre. Dopo i test invernali di Barcellona, abbiamo visto una Mercedes in vantaggio, con Hamilton pronto a lottare per eguagliare il record di titoli di Michael Schumacher. Il team anglo-tedesco scenderà in pista con una inedita livrea all-black, che simboleggia il proprio impegno contro qualsiasi forma di razzismo e discriminazione. Red Bull e Ferrari, probabilmente proprio in questo ordine, potrebbero ritrovarsi ancora alle spalle della Stella a tre punte e sarà certamente interessante vedere ulteriori battaglie potrebbero profilarsi in pista, specie ora che Vettel è slegato dalla Rossa e difficilmente accetterà ordini di squadra a favore del compagno Leclerc. E non dimentichiamoci degli outsider: i riflettori sono puntati tutti sulla Racing Point e la sua vettura dalle ormai note somiglianze con la Mercedes W10 dello scorso anno. SI CORRE A SPIELBERG. Non sarà la stagione di F.1 più lunga di sempre, come era stato programmato in occasione dei 70 anni della categoria. Ma in qualche modo sarà ugualmente una stagione unica nel suo genere, perché per la prima volta il campionato partirà dallAustria e lo farà con due gare in successione sullo stesso circuito: quello di domenica sarà il Gran Premio dAustria, mentre quello successivo si disputerà con la denominazione di GP della Stiria. Il tracciato è quello velocissimo del Red Bull Ring: le 10 curve del tracciato, che compongono il layout lungo 4,3 chilometri, viene percorso in poco più di un minuto netto in qualifica. Il record in gara appartiene a Kimi Raikkonen che, nel 2018, ha portato la sua Ferrari a fermare il cronometro in 1:06.957. COME SEGUIRE LA GARA IN TV. Come di consueto sarà possibile seguire lintero weekend di gara in diretta sulla pay-tv Sky, inclusa lazione della Formula 2 e della Porsche Supercup. Qualifiche e gara dellevento austriaco saranno comunque trasmesse anche in differita su TV8. Ecco gli orari da segnare per non perdere neppure un minuto dellazione in pista al Red Bull Ring. VENERDì 3 LUGLIO Prove Libere 1 | dalle 11 in diretta su Sky Sport F1 Prove Libere 2 | dalle 15 in diretta su Sky Sport F1 SABATO 4 LUGLIO Prove Libere 3 | dalle 12 in diretta su Sky Sport F1 Qualifiche | dalle 15 su Sky Sport F1. Differita TV8 alle 18 DOMENICA 5 LUGLIO Gara | dalle 15:10 su Sky Sport F1. Differita TV8 alle 18 2020-07-02 09:49:38 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/07/01/lapo_elkann_asta_beneficenza_one_off_ferrari_gtc4_lusso_abarth_595_competizione_firmate_garage_italia/gallery/rbig/lapo-ferrari-abarth-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31471 Garage Italia - Allasta per beneficenza la Ferrari GTC4 Lusso e la Abarth 595 Competizione http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31471&tipo=fv Due gioielli di LAPO ELKANN in vendita per una buona causa. Il dipartimento Classic Sports Cars di Wannenes, una casa daste di Milano, metterà infatti allincanto due vetture del nipote di Gianni Agnelli: parliamo di una FERRARI GTC4 LUSSO "Azzurra" e di unomonima versione ABARTH 595 COMPETIZIONE. Due one-off customizzate dalla Garage Italia, latelier dellimprenditore italiano. IN BENEFICENZA. Le auto verranno vendute in un unico lotto, per un valore stimato tra i 375 mila e i 750 mila euro, il prossimo 16 luglio nellofficina chic di piazzale Accursio: levento sarà dedicato ad auto e moto classiche, youngtimer, oggetti e manufatti legati al mondo dellautomotive. Il ricavato della vendita delle due vetture, al quale non si applicheranno diritti dasta, verrà devoluto alla fondazione Laps e destinato ai progetti "Scelgo Giusto" e "Connessione Vitale", rispettivamente dedicati a minori in difficoltà e affetti da dipendenza digitale. LE AUTO. Entrambi i gioielli in vendita presentano una livrea bicolore caratterizzata dalle nuance "Blue Garage Italia" e "Azzurro Lapo", realizzate dalla Basf per il patron della Garage Italia. "Sono molto legato a queste autovetture perché entrambe presentano i miei due colori preferiti. Quando le ho acquistate ho seguito e curato in prima persona ogni minimo dettaglio della loro customizzazione perché volevo che fossero due esemplari totalmente unici e iconici", ha spiegato il nipote di Gianni Agnelli. "Ora sono felice di mettere questi due esemplari allasta perché, con il ricavato, la Fondazione Laps svilupperà azioni volte a migliorare la vita di tanti minori che si trovano in condizioni di disagio psicologico o socioeconomico. Chi le acquisterà potrà, quindi, vivere delle emozioni uniche e al contempo contribuire a un nobile fine". LE ALTRE ALLASTA. Tra le altre 42 vetture che veranno battute allasta nella stessa occasione spiccano una Dallara Stradale Limited Edition, unAlfa Romeo 1900 Super Sprint Touring Superleggera del 1955, nonché una Mercedes-Benz 190 SL W121B II del 1956, una Porsche 2.7 da 210 CV Carrera Targa del 1974 e una Ferrari 488 Spider del 2018. Non mancheranno poi 12 esemplari tra moto e scooter depoca, come una Piaggio Vespa 125 del 1954 "Faro Basso", una Lambretta 125 B del 1952 e una Piaggio Vespa 150 GL del 1964. A completare questi lotti, visibili nei locali della Garage Italia a partire dal 13 luglio, ci saranno pezzi di memorabilia come il fondo piatto della F1-2000 con cui Michael Schumacher si è laureato campione del mondo con la Ferrari, modelli in scala del Cavallino di Amalgam, ma anche una riproduzione con rapporto 1/5 della Ferrari F2003 GA e altri oggetti legati alla Casa di Maranello. 2020-07-01 19:59:54 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sicurezza/2020/07/01/volvo_richiamo_cinture_di_sicurezza/gallery/rbig/volvo_xc60_r-design.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31470 Volvo - Richiamo per due milioni di auto in tutto il mondo http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31470&tipo=fv La VOLVO [1] richiamerà 2,18 milioni di vetture in tutto il mondo. Si tratta delliniziativa più grande mai affrontata dalla Casa svedese e riguarda le cinture di sicurezza: la decisione è stata presa senza che ci fossero segnalazioni di incidenti o feriti. Il costruttore ha messo a punto insieme al fornitore Autoliv una procedura per la sostituzione di un cavo dacciaio che, usurandosi, potrebbe ridurre la capacità di contenimento delle cinture in caso di impatto. I MODELLI COINVOLTI. I modelli coinvolti sono le Volvo Volvo S60, S60L, S60CC, V60, V60CC, XC60, V70, XC70, S80 ed S80L prodotte dal 2006 al 2019. La nazione con la più alta concentrazione di vetture interessate dal richiamo è proprio la Svezia (412.000 unità) seguita dagli Stati Uniti (308.000), dalla Cina (245.000), dalla Germania (178.000) e dallInghilterra (169.000). I clienti saranno contattati singolarmente per portare la vettura in unofficina autorizzata per la sostituzione dei componenti necessari. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/VOLVO.HTML 2020-07-01 19:30:52 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/01/dieselgate_nuove_ispezioni_in_uffici_della_volkswagen_e_della_continental/gallery/rbig/2020-continental-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31469 Dieselgate - Nuove ispezioni negli uffici della Volkswagen e della Continental http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31469&tipo=fv La procura di Hannover e la polizia tedesca hanno effettuato ispezioni in diverse sedi della VOLKSWAGEN [1] e della CONTINENTAL [2] (questultima in qualità di fornitore della Casa di Wolfsburg) per accertamenti nellambito dellinchiesta sui sistemi che alterano le emissioni dei motori diesel 1.6 TDI commercializzati dal costruttore tedesco. NEL MIRINO ALCUNI DIPENDENTI DELLA CONTINENTAL. In base a quanto riferito da un portavoce della procura, i pubblici ministeri e gli agenti hanno perquisito le sedi delle due aziende ad Hannover, Regensburg, Wolfsburg, Gifhorn, Francoforte, Nuerberg e Berlino. In particolare - ha precisato il procuratore Oliver Eisehauer allagenzia Reuters - le indagini sono indirizzate su alcuni dipendenti della Continental, accusati di aver "favorito la frode e fornito documentazioni false": questi ultimi vanno ad aggiungersi ad alcuni ingegneri e ad altre figure aziendali già indagati. COROLLARI DEL DIESELGATE. In una nota, la Continental ha confermato le ispezioni in alcuni dei propri uffici, dichiarandosi disposta a collaborare con le autorità, ma non ha commentato linchiesta. Dal canto suo, la Volkswagen ha fatto sapere di essere coinvolta in qualità di testimone. Le ispezioni, ha spiegato la procura di Hannover, rappresentano un ampliamento delle indagini sullo SCANDALO EMISSIONI [3] che ha coinvolto la casa automobilistica tedesca. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/VOLKSWAGEN [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CONTINENTAL [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/DIESELGATE 2020-07-01 19:01:35 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/mercato/2020/07/01/mercato_auto_italia_giugno_2020/gallery/rbig/2020-mercato-auto-giugno.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31467 Mercato italiano - A giugno immatricolazioni in calo del 23,1% http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31467&tipo=fv La pandemia del coronavirus continua a pesare sulla domanda di auto nuove in Italia. A giugno, secondo i dati diffusi dal ministero dei Trasporti, sono state immatricolate 132.457 vetture, il 23,13% in meno rispetto a un anno fa. Il tasso di decremento percentuale è decisamente migliore rispetto ai mesi scorsi ma è insufficiente a ridare slancio a un mercato ancora in profonda crisi dopo i crolli di aprile (-97,6%) e maggio (-49,6%). IL CONSUNTIVO ANNUO. Landamento della domanda di giugno, unito ai risultati dei mesi scorsi, determina una forte contrazione del mercato anche nel consuntivo del primo semestre. Le immatricolazioni, pari a 583.960 unità, risultano in contrazione del 46,09% rispetto al pari periodo del 2019. FCA. In un contesto di mercato deficitario, il gruppo FCA perde il 25,08%, con 29.185 immatricolazioni. In dettaglio, sono 18.561 le registrazioni per il marchio Fiat (-20,32%), 5.373 per la Jeep (-36,33%), 1.525 per lAlfa Romeo (-40,41%), 3.508 per la Lancia (-19,36%) e 144 per la Maserati (-45,86%). PSA. La francese PSA immatricola 18.121 veicoli e flette del 29,08%. Di queste, 5.696 sono le Citroën (-22,65%), 384 le DS (-23,81%), 4.817 le Opel (-46,6%) e 7.224 le Peugeot (-16,6%). VOLKSWAGEN. Le registrazioni del gruppo Volkswagen, pari a 22.133, si contraggono del 20,15%, con il marchio omonimo in discesa del 29,5% (11.431 unità immatricolate), lAudi del 12,08% (5.847), la Seat dello 0,18% (2.261) e la Skoda dell1,01% (2.555). La Lamborghini perde il 9,3%, ma con solo 39 vetture commercializzate. RENAULT E FORD. Il gruppo Renault registra 16.010 veicoli e perde il 26,24%, con il brand omonimo in contrazione del 27,01% e la Dacia in flessione del 25,07%. In calo anche la Ford, con un -9,84% e 8.866 immatricolazioni. DAIMLER E BMW. Il gruppo BMW registra 6.294 vetture e subisce un calo del 15,27%: il marchio dellElica flette dell11,12 e la Mini del 24,98%. La Daimler immatricola 5.305 veicoli e scende del 34,58%, con la Mercedes-Benz in ribasso del 12,48% e la Smart dell86,85%. LE ASIATICHE. Tra i costruttori orientali, il gruppo Toyota, con 7.932 immatricolazioni, subisce un calo del 4,11%, con il marchio omonimo in flessione del 2,52% e la Lexus in discesa del 26,85%. La Nissan perde il 37,89% (2.133 immatricolazioni), la Suzuki l11,97% (3.301), la Honda il 17,16% (642), la Mitsubishi il 64,04% e la Subaru il 15,33%. In crescita risulta la Mazda, con un +1,19%. La coreana Hyundai scende del 35,1% (2.990) e la consociata Kia del 28,77% (2.989). LE ALTRE. Nel segmento premium la Volvo immatricola 1.907 veicoli e del 12,64%, mentre il gruppo Jaguar Land Rover, con 1.377 registrazioni, scende del 38,31%. La Tesla perde il 19,24%, con 382 registrazioni, e la Porsche sale dell8,62% (693 vetture immatricolate) mentre sono cinque le immatricolazioni dellAston Martin (-16,67%) e 74 quelle della Ferrari (+54,17%). 2020-07-01 18:33:20 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/06/26/cannondale_mavaro_neo_e_bike_test_ride_prova_come_va/gallery/rbig/Cannondale-Mavaro-Neo-3.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31468 E-bike - Abbiamo provato la Cannondale Mavaro Neo 1 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31468&tipo=fv Dopo FANTIC ISSIMO FUN [1] e CANNONDALE TREADWELL NEO EQ [2], la protagonista del nostro nuovo test ride è la MAVARO NEO 1, altra moderna e-Bike della Casa americana, capace di porsi come valida alternativa allauto o ai mezzi pubblici negli spostamenti metropolitani grazie allefficacia del suo motore, al cambio, ma soprattutto alla capacità di assorbire al meglio tutte le imperfezioni del manto stradale. COMè FATTA. La Cannondale Mavaro Neo è equipaggiata con la quarta generazione del motore CX della Bosch da 250 W, batteria da 625 Wh, portapacchi, parafanghi e cavalletto. Dotata di trasmissione a cinghia con cambio Enviolo a variazione continua, monta freni a disco idraulici Shimano MT-400 da 180 mm allanteriore e da 160 mm al posteriore. Ricco anche il comparto sospensioni, con il sistema Headshok davanti e reggisella a parallelogramma dietro, mentre i pneumatici sono da 28" x 2.0", con protezione anti foratura GreenGuard. Completa il quadro il display multifunzione a colori Bosch Kioxe. COME VA. Bastano pochi chilometri in sella alla Mavaro Neo 1 per apprezzarne le qualità. Alla prima vistosa sconnessione dellasfalto, che si approccia sempre con circospezione pronti a sollevarsi per evitare contraccolpi... questa Cannondale non fa una piega. Stessa cosa su rotaie, sanpietrini e persino sui piccoli dossi rallentatori, che ogni tanto sincrociano per le vie cittadine: la Mavaro assorbe al meglio gli ostacoli, praticamente senza scomporsi, quasi ci si spostasse sempre su asfalto appena rifatto. E grazie ai pneumatici con sistema anti foratura si possono affrontare senza problemi anche strade sterrate. Altro aspetto che colpisce è lazione combinata del motore CX da 250 W e della nuova trasmissione a variazione continua (esattamente come quella delle auto ibride): fare fatica è praticamente impossibile. Sia in piano, sia nelle salite, è sufficiente ruotare la manopola di destra per pedalare quasi a vuoto e procedere spediti fino ai classici 25 km/h (sopra il sistema si disattiva in automatico). E anche qualora si rimanesse "a secco" (lautonomia massima è di 120 km), non occorrono polpacci da ciclisti professionisti per pedalare in totale souplesse. Cinque i setup a disposizione, visualizzabili sullampio e ben leggibile display Kioxe: Off, Eco, Tour, Sport e Turbo. La gestione della spinta, così come il passaggio tra i vari menù, è facile e intuitivo e non mancano la connettività Bluetooth, la possibilità dinterfacciare il proprio smartphone con lapp dedicata e visualizzare informazioni relative alla batteria. Per quanto riguarda la sicurezza, infine, accanto alla frenata, di cui si apprezza molto la modulabilità, da segnalare la presenza dei sensori di prossimità per segnalare lavvicinamento di altri veicoli. La Neo 1 è al top della gamma Mavaro e costa parecchio: per averla ci vogliono 5.999 euro, praticamente il prezzo di uno scooter. Ma per chi volesse eliminare le soste alla pompa, oltre a risparmiare su bollo e assicurazione, con questa e-bike ridurrebbe praticamente a zero anche i costi di manutenzione. CI PIACE: confort, motore e cambio, display multifunzione NON CI PIACE: prezzo PREZZO DI LISTINO: 5.999 euro DATI TECNICI DICHIARATI DAL COSTRUTTORE Autonomia: fino a 120 km Telaio: di lega Smartform C1 Peso: 29 kg Forcella: HeadShok ammortizzata 50 mm Reggisella: con sospensione a parallelogramma da 300 mm (S), 350 mm (M) e 400 mm (L) Freni anteriori: a disco idraulici da 180 mm Freni posteriori: a disco idraulici da 160 mm Dimensioni ruote: 700c Dimensioni pneumatici: 28 x 2"(50-622), con protezione contro le forature GreenGuard Mootore: Bosch 250 W Batteria: PowerTube da 625 Wh Cambio: manuale a variazione continua Enviolo Trasmissione: a cinghia Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/PRIMO_CONTATTO/2020/06/06/E_BIKE_ABBIAMO_PROVATO_LA_ISSIMO_FANTIC.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/ECOLOGIA/2020/06/23/CANNONDALE_TREADWELL_NEO_EQ_E_BIKE_TEST_RIDE_PROVA_.HTML 2020-07-01 18:33:20 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/alpine_a110_aperti_gli_ordini_delle_varianti_legende_gt_e_color_edition_2020/gallery/rbig/2020-alpine-a110-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31466 Alpine A110 - Aperti gli ordini delle varianti Légende GT e Color Edition 2020 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31466&tipo=fv La ALPINE [1] ha aperto gli ordini della A110 [2] nelle varianti LéGENDE GT e COLOR EDITION 2020 [3]: la prima, che sarà prodotta a livello globale in sole 400 unità, è in vendita al prezzo di 71.000 euro; la seconda sarà invece disponibile solo fino alla fine dellanno al prezzo di 72.800 euro. PERSONALIZZABILE. La A110 Légende GT è caratterizzata da elementi stilistici esclusivi relativi sia agli esterni sia agli interni. In particolare, tale variante è disponibile nelle verniciature Argento Mercurio, Nero Profondo e Blu Abisso, tutte e tre abbinabili ai monogrammi Alpine di colore oro, ai pneumatici diamantati da 18 e alle luci posteriori a Led bianco traslucido. Gli interni presentano invece finiture di pelle (personalizzabili in tinta color ambra) ed elementi di fibra di carbonio, con i sedili Sabelt regolabili in sei diverse posizioni. Sulla console centrale, inoltre, è riportata la numerazione distintiva di ogni esemplare assemblato. La sportiva è proposta assieme a un set di tre bagagli esclusivi. Sul piano tecnico, la vettura a motore centrale, dotata della trazione posteriore e di un cambio a doppia frizione a sette rapporti, adotta un 1.8 turbobenzina da 252 CV capace di raggiungere una punta massima di circa 250 km/h e di passare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. Tra gli equipaggiamenti, non mancano lo scarico sportivo attivo, i freni Brembo potenziati e i sensori di parcheggio con telecamera posteriore e sistema Focal. VESTITA DI GIALLO. Con il programma A110 Color Edition, la Alpine prevede di offrire sul mercato, per un periodo limitato, delle versioni speciali della A110 attraverso un meccanismo di rotazione annuale: le vetture in vendita saranno proposte ogni volta con un diverso colore. La Color Edition 2020 sfrutta la base della A110S e, sul piano estetico, riprende in particolare liconico colore Giallo Girasole opaco adottato dal brand negli anni 60 e 70. Tale verniciatura, usata anche per gli interni, sarà abbinata a degli elementi neri di contrasto: dal logo ai monogrammi, dai cerchi di lega agli inserti nei fari anteriori a Led, passando anche per il tetto di fibra di carbonio opzionale (2.440 euro). La A110 Color Edition 2020 presenta gli stessi equipaggiamenti top di gamma della A110S, compreso lo stesso propulsore 1.8 da 292 CV, capace di raggiungere i 260 km/h di velocità massima e di passare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. ESEMPLARI ESCLUSIVI. Per ultimo, la Casa ha avviato anche un programma di personalizzazione delle A110 denominato Atelier Alpine, orientato a offrire ai clienti fino a 29 tinte di carrozzeria denominate Storiche, nonché limitate a soli 110 esemplari a livello globale, tre nuove finiture dei cerchi (Bianco e Nero Lucido e Oro Brillante) e quattro colori aggiuntivi delle pinze dei freni (Grigio Chiaro, Rosso, Giallo e Oro Brillante). Le verniciature, che riprendono le tinte più iconiche del passato della Casa, sono proposte a 4.880 euro, mentre per i cerchi e le pinze dei freni i prezzi sono rispettivamente di 732 e 390 euro. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/ALPINE [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/ALPINE/A110 [3] https://www.quattroruote.it/news/nuovi-modelli/2020/03/03/alpine_a110_legende_gt_e_color_edition_immagini_caratteristiche_prezzo.html 2020-07-01 18:08:19 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/lexus_lc_convertible_prezzi_e_allestimenti_in_italia/gallery/rbig/2020-lexus-lc-500-convertible-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31465 Lexus LC 500 Convertible - In Italia con prezzi a partire da 125.000 euro http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31465&tipo=fv La LEXUS [1] ha diffuso il listino per il mercato italiano della LC 500 CONVERTIBLE [2]. La sportiva scoperta è disponibile in due allestimenti denominati Luxury e Structural Blue, proposti rispettivamente a partire da 125.000 e 140.000 euro. IL DESIGN PRIMA DI TUTTO. La versione Convertible della LC deriva da quella coupé, rispetto alla quale è stata ridisegnata tutta la zona posteriore per far spazio alla capote di tela e al suo vano. I tecnici della Casa hanno fatto ricorso a materiali specifici per gli interni in modo da abbinarli alla capote e sono stati introdotti degli elementi di confort come il deflettore anti turbolenze. Lallestimento Luxury, in particolare, offre di serie i cerchi da 21", i rivestimenti di pelle e Alcantara, i sedili ventilati e riscaldabili a regolazione elettrica, linfotainment con display da 10,3 pollici e impianto audio Mark Levinson, il pacchetto di Adas Lexus Safety System+ e le finiture di fibra di carbonio. AMPIA GAMMA COLORI. Gli unici optional riguardano la tinta esterna: alla variante di serie Arancio Nitro possono essere infatti preferite le colorazioni Nero, Bianco F Sport, Grigio Antracite, Argento, Sonic Titanium, Nero Grafite, Rosso, Giallo Race, Blu Oceano e Verde Cargo, da abbinare a quattro diversi colori degli interni e della capote. La versione Structural Blue offre invece di serie lesclusiva combinazione tra la tinta esterna blu e gli interni e la capote bianchi, non disponibile sulla Luxury. 464 CV PER IL V8 ASPIRATO. Il motore è il noto V8 5.0 aspirato da 464 CV e 530 Nm abbinato alla trazione posteriore e al cambio Direct Sport-Shift a 10 marce. La Convertible può raggiungere così i 270 km/h e di passare da 0 a 100 km/h in cinque secondi netti con un consumo medio, nel ciclo Wltp, di 11,7 l/100 km e 275 g/km di emissioni CO2. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/LEXUS [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2019/11/20/LEXUS_LC_500_LA_CONVERTIBLE_DEBUTTA_AL_SALONE_DI_LOS_ANGELES.HTML 2020-07-01 16:33:10 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/tecnologia/2020/07/01/maserati_nettuno_svelato_il_nuovo_motore_v6_per_la_mc20/gallery/rbig/2020-maserati-nettuno-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31464 Maserati Nettuno - Svelato il nuovo motore V6 per la MC20 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31464&tipo=fv Si chiama Nettuno il nuovo propulsore V6 della MASERATI [1], destinato a equipaggiare la SPORTIVA MC20 [2] che riporterà il marchio del Tridente nelle corse dopo anni di assenza. Disegnato, progettato e sviluppato a Modena, questo V6 biturbo, che eredita alcune soluzioni progettuali dalla Formula 1, eroga 630 CV e 730 Nm di coppia. La sua potenza specifica raggiunge i 210 CV/litro. ALCUNI NUMERI. La nuova Maserati MC20, la cui presentazione è fissata per il 9 e 10 settembre, sarà la prima a montarlo. Nettuno è un sei cilindri a V di 90 da 3.0 litri di cilindrata, carter secco che sprigiona la sua potenza massima a 7500 giri/minuto e il picco di coppia a partire da 3000 giri/minuto. Il rapporto di compressione è di 11 a 1: la corsa di 82 mm e lalesaggio di 88 mm. Il propulsore è dotato di una una tecnologia sviluppata per la massima espressione delle corse motoristiche; si tratta di un sistema di combustione a precamera con doppia candela di accensione. LEREDITà DELLA FORMULA 1. Il sistema è composto da tre principali componenti: una camera di combustione (la precamera, appunto) posizionata tra la candela centrale e la camera di combustione tradizionale, collegata attraverso una serie di fori dalla geometria appositamente studiata; la candela laterale, che funge da supporto e serve a garantire la regolare combustione del motore quando questo lavora in condizioni in cui lutilizzo della precamera non è necessario; un doppio sistema di iniezione indiretta e diretta: abbinato alla pressione di alimentazione a 350 bar, serve a diminuire il rumore ai bassi giri, e a renderlo più efficiente in termini di consumi ed emissioni. LE SPECIFICHE DEL MOTORE NEL DETTAGLIO: Architettura: V6 90 Cilindrata: 3.0 litri Alesaggio per Corsa: 88 x 82 mm Rapporto compressione: 11: 1 Ordine di scoppio: 1-6-3-4-2-5 Potenza massima: 630 cv @ 7500 rpm Coppia massima: 730 Nm @ 3000 5500 rpm Regime massimo di rotazione: 8000 rpm Sovralimentazione: biturbo con valvole WasteGate attuate elettronicamente Sistema accensione: doppia candela con precamera passiva Pompa di lubrificazione: pompa olio a cilindrata variabile in continuo Sistema di lubrificazione: carter a secco con modulo di recupero e serbatoio olio esterno Sistema iniezione: PDI (Iniezione diretta 350bar + Iniezione Indiretta 6bar) Distribuzione: doppio asse a camme in testa con fasatura variabile Larghezza motore: 1000 mm Altezza motore: 650 mm Lunghezza motore: 600 mm Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/MASERATI [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/05/13/MASERATI_MC20_STIRLING_MOSS.HTML 2020-07-01 15:07:20 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/01/volkswagen_cancellato_il_progetto_di_una_nuova_fabbrica_in_turchia/gallery/rbig/2020-fabbrica-Volkswagen-02.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31463 Volkswagen - Cancellato il progetto di una nuova fabbrica in Turchia http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31463&tipo=fv Il gruppo VOLKSWAGEN [1] ha cancellato il progetto di un nuovo stabilimento produttivo in Turchia. La decisione è legata alle conseguenze della pandemia del CORONAVIRUS [2] sullandamento della domanda e delleconomia globale. IL PROGETTO. Lanno scorso i vertici della Casa tedesca avevano deciso di REALIZZARE UN NUOVO IMPIANTO A MANISA [3], sulla costa occidentale della Turchia (non lontano da Izmir), per sfruttare i bassi costi del lavoro, la collocazione geografica del Paese anatolico tra il Medio Oriente e lEuropa e le opportunità di crescita del mercato automobilistico locale. Il progetto prevedeva investimenti per 1,3 miliardi di euro e la destinazione della nuova struttura allassemblaggio delle Volkswagen Passat e delle Skoda Superb, con volumi annuali di circa 300 mila unità. Il gruppo, intenzionato ad aumentare la sua capacità produttiva e a liberare spazi nei suoi siti europei per le nuove produzioni elettriche, si è però scontrato con lopposizione dei sindacati e dei politici tedeschi, che avevano espresso forti critiche per la scelta della Turchia, in particolare dopo linvasione della Siria da parte dellesercito di Ankara, e che hanno spinto la dirigenza a sospendere il processo decisionale. Ora, invece, sono le conseguenze della pandemia ad aver posto fine al progetto. Il crollo della domanda e landamento incerto delleconomia a livello globale hanno, infatti, ridimensionato i piani per lo sviluppo di nuova capacità produttiva. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/VOLKSWAGEN [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2019/10/02/GRUPPO_VOLKSWAGEN_LE_NUOVE_PASSAT_E_SUPERB_SARANNO_PRODOTTE_IN_TURCHIA.HTML 2020-07-01 14:02:22 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/07/01/renault_zoe_rilancia_il_primato_delle_elettriche_con_dacia_spring/gallery/rbig/2020-Renault-03.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31462 Renault - Il rilancio parte dalle elettriche http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31462&tipo=fv Proprio pochi giorni fa, il presidente della RENAULT [1], Jean-Dominique Senard, in audizione al Parlamento francese, aveva messo in guardia il Paese, ma in realtà tutta lEuropa, di fronte allavanzata delle auto elettriche made in China. Modelli finora sconosciuti, ma già pronti a sbarcare sui mercati più accoglienti, a partire da quello norvegese, e già in grado di effettuare da questestate test di noleggio in Corsica (dove AIWAYS [2] ha siglato un accordo con Hertz per diffondere le sue Suv elettriche). Di fronte alloffensiva delle varie BYD, POLESTAR (ovvero Volvo/Geely), XPENG MOTORS, e persino MG (il vecchio marchio di sportive inglesi ora di proprietà della Saic), la Renault mette in campo diverse contromosse per rafforzare il proprio primato europeo nel mercato delle elettriche. La prima mossa, proprio nel primo giorno di lavoro del nuovo ceo Luca De Meo, è la nascita di ELEXENT, la nuova azienda del gruppo creata per facilitare i progetti di infrastrutture di ricarica delle flotte di veicoli elettrici ed ibridi plug-in. In sostanza, di fronte alle difficoltà di enti pubblici e aziende private, la Casa punta a sviluppare i loro progetti di flotte di veicoli elettrici, fornendo soluzioni di ricarica chiavi in mano, dalla consulenza fino alla progettazione, installazione e gestione delle colonnine, con un occhio particolare alle strategie di ottimizzazione energetica e labbinamento alle energie rinnovabili. NON SOLO ZOE. Lelettrico è sempre più al centro delle strategie Renault, e i programmi ripresi a pieno ritmo dopo il rallentamento dovuto allemergenza coronavirus lo confermano. Lanno scorso, come spiegava GILLES NORMAND [3], responsabile dei programmi elettrici della Renault, sono stati venduti due milioni di veicoli a zero emissioni in tutto il mondo. Lo scorso mese di giugno si è chiuso con un nuovo record per la ZOE [4] (oltre 10.000 ordini in un mese), mentre le auto elettriche hanno raggiunto una quota di mercato pari al 4% in Europa, con un incoraggiante 1,6% in Italia. Ma non cè solo la best seller Zoe, peraltro regina del car sharing e delle vendite ai privati (con i suoi 205.311 esemplari distanzia la cugina Nissan Leaf, a 167.000, e larrembante Tesla Model 3, per ora a 120.000). La casa francese punta a coprire l80% del segmento entro il 2022, con otto modelli. In Italia, la Twingo sarà il quinto modello elettrico (dopo Twizy, in listino dal 2011, Zoe, Kangoo z.e. e Master z.e. arriverà anche la Zoe van). Oltre alla citycar gemella della Smart (cioè la Twingo) e ai commerciali (dove la Kangoo z.e. stravince con una quota di mercato del 49%), il ruolo di centravanti di sfondamento questa volta è affidato alla Dacia: la SPRING [5] arriverà al pubblico nel 2021, ma già entro il 2020 sarà immessa nel car-sharing, e promette una terza rivoluzione per il marchio rumeno (dopo la Logan, auto low-cost di grande successo, e la suv Duster). Sul prezzo, per ora la Casa non si sbilancia, ma promette che sarà la z.e. più economica sul mercato. CAR-SHARING E NUOVA APP. Lauto condivisa, anche a causa delle difficoltà dei servizi pubblici di trasporto in questa fase post-Covid 19, sta riprendendo in Europa, in particolare proprio sul fronte elettrico: Madrid, Parigi, Stoccolma e Copenhagen sono le città dove la Zoe è più presente, con migliaia di esemplari, mentre in Italia la Casa prevede una forte ripresa tra 6-7 mesi. Per ora, le Zoe distribuite da Milano a Palermo sono 1.200. La filiale italiana, inoltre, sta sviluppando unapp da integrare in MYRENAULT per trovare i punti di ricarica e pagare con la tariffa migliore, senza dover utilizzare le carte (o le app) dei singoli fornitori di energia. NUOVA PIATTAFORMA, MA RICARICA TRADIZIONALE. La futura piattaforma, già annunciata, ovvero la Cmf-Ev, darà vita ai primi modelli nel 2021. Potrà contare su 500 km di autonomia nel ciclo Wltp (attualmente sono 400 quelli dichiarati per la nuova Zoe) e ricarica rapida da 15 minuti per 150 km. Per quanto riguarda le batterie allo stato solido, Normand conferma i passi avanti nella ricerca e limpegno della Casa. Gli sforzi della Casa riguardano anche altri fronti, dai motori brushless, ai quali per ora si preferiscono quelli tradizionali (a rotore bobinato, per i tecnici), che assicurano robustezza e piacevolezza di guida, e la ricarica a induzione. Ma per ora costa troppo, spiega Normand. Al momento per ogni esemplare farebbe salire il prezzo di 3-4.000 euro, quando scenderà a 1.000 potremo diffonderla sui nostri modelli. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/RENAULT.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2019/09/11/AIWAYS_U5_LA_SUV_ELETTRICA_TORNA_IN_EUROPA.HTML [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2019/09/09/RENAULT_NORMAND_STIAMO_SVILUPPANDO_UNA_PIATTAFORMA_DEDICATA_AI_MODELLI_ELETTRICI_.HTML [4] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/MERCATO/2019/08/22/RENAULT_L_ELETTRICA_ZOE_A_MENO_DI_15_MILA_EURO.HTML [5] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/CONCEPT/2020/03/03/DACIA_SPRING_ELETTRICA_AUTONOMIA_USCITA.HTML 2020-07-01 13:06:51 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/bmw_m3_e_m4_uscita_caratteristiche/gallery/rbig/2020-BMW-M3-M4-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31461 BMW - Fino a 510 CV per le nuove M3 e M4 - VIDEO http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31461&tipo=fv La BMW [1] mostra con un video e delle foto ufficiali i prototipi delle nuove M3 [2] berlina e M4 [3] coupé. Le due sportive, eredi di una stirpe di modelli iconici, sono ormai molto vicine alla presentazione al pubblico prevista a metà settembre. Annunciando i due modelli, la Casa di Monaco ha fornito anche i primi dettagli tecnici, confermando che sulla base della coupé sarà sviluppata la M4 GT3 per la stagione agonistica 2022. IL DESIGN SEPARA NETTAMENTE LE VETTURE. La separazione tra M3 e M4 era già avvenuta nella serie uscente, ma per i nuovi modelli sarà ancora più netta. La BMW ha infatti scelto di caratterizzare la Serie 4 Coupé in maniera unica rispetto alla Serie 3 introducendo un nuovo frontale con doppio rene allungato, che nelle immagini è ancora nascosto dalle protezioni. Elementi come i quattro scarichi posteriori, i cerchi di lega di grande diametro e il kit aerodinamico dedicato sono tipici dei modelli M, ma non sono ancora totalmente visibili sotto le camuffature. 480 CV MANUALE, 510 CV AUTOMATICA E IN FUTURO ANCHE INTEGRALE. Anche la gamma viene rivoluzionata dalle scelte tecniche. Il propulsore è il nuovo sei cilindri 3.0 sovralimentato offerto in due versioni: la base da 480 CV con il solo cambio manuale e la Competition da 510 CV e 650 Nm con il cambio automatico M Steptronic a otto marce. Inizialmente le vetture offriranno solo la trazione posteriore, ma in un secondo momento sarà disponibile anche una versione con trazione integrale M xDrive dal funzionamento simile a quello della sorella maggiore M5: al momento non sappiamo se lintegrale sarà abbinata a entrambi i livelli di potenza. In attesa di rendere noti i dati prestazionali, la BMW ha fornito i dati preliminari sui consumi: 10,5-10,9 l/100 km con 239-249 g/km di emissioni di CO2 nel ciclo Wltp. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/BMW.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/BMW-M3 [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/BMW-M4 2020-07-01 12:41:16 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/01/incentivi_auto_mercato_in_ripresa_in_francia_ancora_incertezza_in_italia/gallery/rbig/2019-produzione-auto-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31460 Incentivi auto - Mercato in ripresa in Francia, ancora incertezza in Italia http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31460&tipo=fv Gli incentivi allauto iniziano a fornire una spinta risolutiva al mercato automobilistico francese. Mentre in Italia gli eventuali contributi alla rottamazione sono ancora oggetto di discussioni, e non manca il rischio di un rinvio, in Francia la domanda è ripartita a giugno proprio grazie ai sussidi voluti dal presidente Emmanuel Macron nel quadro del PIANO DI SOSTEGNO E RILANCIO DA OLTRE 8 MILIARDI DI EURO [1] varato il mese scorso. I DATI FRANCESI. A Parigi hanno deciso diverse misure a favore del mercato, tra cui incentivi alla rottamazione in vigore già dall1 giugno, e i risultati si vedono. Lo scorso mese, le immatricolazioni sono cresciute per la prima volta dallinizio del 2020: i volumi si sono attestati a 233.818 unità, con un miglioramento dell1,24% rispetto a un anno fa. Il tasso di crescita è comunque ancora insufficiente a invertire una situazione fortemente deficitaria, come dimostrato dal -38,63% del primo semestre, ma rappresenta comunque un segnale di speranza dopo diversi mesi di fortissima contrazione. Le misure di lockdown disposte dalle autorità francesi per contenere la diffusione del CORONAVIRUS [2] hanno, infatti, determinato un crollo della domanda a partire da marzo, quando le immatricolazioni hanno subito una flessione del 72,2%. Peggiori si sono rivelati i dati di aprile, con un crollo dell88,8%, mentre a maggio, grazie al graduale allentamento delle restrizioni, le registrazioni sono scese del 50,3%. LO STALLO ITALIANO. La ripresa di giugno dimostra dunque come gli incentivi funzionino in Francia. In Italia, invece, regna ancora lincertezza. Da diverse settimane si parla di un accordo allinterno della maggioranza per favorire lAPPROVAZIONE DELLEMENDAMENTO AL DECRETO RILANCIO [3] presentato da esponenti del PD, di Italia Viva e di Leu, i quali hanno proposto incentivi fino a 4 mila euro per lacquisto di veicoli Euro 6 con contestuale rottamazione di vetture con almeno 10 anni di vita (solo 2 mila euro in assenza di rottamazione). Il provvedimento ha trovato un ostacolo nel Movimento 5 Stelle, da sempre propenso a favorire solo i veicoli elettrici. Tuttavia, negli ultimi giorni si sarebbe trovato un accordo, che prevede anche un aumento degli attuali contributi per le auto a batteria e le ibride, con una revisione al ribasso dei sussidi alla rottamazione. Lemendamento, nella sua formulazione originaria, stanziava 2 mila euro di incentivi pubblici e altri 2 mila a carico dei concessionari. Ora si scenderebbe a 3.500 euro complessivi, di cui 1.500 di provenienza statale, in caso di rottamazione e a 1.750 senza rottamazione. Al contempo, aumenterebbero i contributi a favore delle elettriche (oggi fino a 6 mila euro) e delle ibride plug-in (fino a 4 mila euro). NODO COPERTURE. Per quanto sia stata raggiunta unintesa, rimane un ostacolo forse insormontabile: il nodo delle coperture. Per sostenere le misure nel 2020 sarebbero reperibili 400 milioni di euro, una dote probabilmente insufficiente a dare una spinta alla domanda. Non solo: secondo alcune stime, lintero provvedimento avrebbe bisogno di fondi per almeno 800 milioni di euro: uno stanziamento che farebbe sforare la capienza del Decreto Rilancio. Ecco perché circola da tempo lipotesi di un rinvio degli aiuti a un prossimo decreto, che dovrebbe disporre di nuove risorse a favore delleconomia grazie a un ulteriore scostamento del bilancio statale rispetto ai limiti imposti dallUnione Europea. Anche per questo motivo lemendamento non è stato ancora votato in Commissione Bilancio facendo, così, slittare la prima data di entrata in vigore degli incentivi indicata dalla stesura iniziale dellemendamento: i contributi dovevano essere messi a disposizione già dall1 luglio. A questo punto è probabile che si lasci alla Camera lonere di discutere e votare lemendamento. Di certo i tempi sono sempre più stretti: il 3 luglio deve iniziare il dibattito a Palazzo Montecitorio per la conversione in legge del Dl Rilancio. L8 luglio toccherà poi al Senato discutere del provvedimento, mentre entro il 18 luglio il decreto deve tassativamente essere convertito per entrare in vigore entro i termini di legge. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/05/26/FRANCIA_MACRON_LANCIA_UN_PIANO_DI_AIUTI_PER_L_AUTO_DA_OLTRE_8_MILIARDI_DI_EURO.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA-FINANZA/2020/06/04/DECRETO_RILANCIO_PROPOSTI_INCENTIVI_ALLA_ROTTAMAZIONE_FINO_A_4_MILA_EURO_GIA_DALL_1_LUGLIO.HTML 2020-07-01 12:11:09 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/audi_e_tron_s_e_tron_s_sportback_mmagini_scheda_tecnica_uscita/gallery/rbig/2020-audi-e-tron-s-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31459 Audi e-tron S - Tre motori e 503 cavalli per la Suv elettrica http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31459&tipo=fv Lelettrico diventa sportivo in casa AUDI [1]. Debuttano infatti a listino la e-tron S e la e-tron S Sportback, che portano al debutto un powertrain aggiornato e altre modifiche studiate in chiave prestazionale. Larrivo sul mercato è previsto in autunno, ma i prezzi non sono stati ancora comunicati. Abbiamo però già GUIDATO UN PROTOTIPO DELLA SUV COUPé IN ANTEPRIMA [2], ricavandone sensazioni positive. 503 CV CON TRE MOTORI ELETTRICI. Entrambe le varianti di carrozzeria della sport utility elettrica tedesca sfruttano un powertrain composto da tre motori elettrici, di cui due sullasse posteriore. La potenza totale è di 503 CV e 973 Nm e le batterie da 95 kWh (ricaricabili a 150 kW) garantiscono unautonomia di 360-365 km nel ciclo Wltp. La velocità massima è di 210 km/h, mentre i 100 km/h da fermo vengono raggiunti in 4,5 secondi. LAudi ha utilizzato sullasse anteriore il motore che la e-tron 55 quattro monta al retrotreno, mentre quello più piccolo è stato potenziato e montato su ognuna delle ruote posteriori, ottenendo così un effetto torque vectoring completamente gestito dallelettronica di bordo. Il motore anteriore viene chiamato in causa quando si richiedono le massime prestazioni o quando viene percepita una perdita di grip: la sensazione, per chi guida, è quindi quella di avere una potente trazione posteriore: un effetto ulteriormente esaltato dalla modalità di guida Sport, che consente anche di far sovrasterzare la vettura in uscita di curva. SPORTIVA DA GUIDARE. Con una potenza e una coppia maggiori da gestire, le versioni S hanno ricevuto attenzioni particolari per quanto riguarda lassetto pneumatico e il servosterzo progressivo, che prevedono regolazioni del software dedicate. Di serie sono inclusi cerchi da 20" (22" in opzione) e laltezza da terra può variare di 76 mm in base alle modalità di guida, mentre limpianto frenante adotta pinze arancio e dischi anteriori da 400 mm con pinze a sei pistoncini. LAudi Drive Select propone sette modalità di guida da combinare con le quattro regolazioni dellESC. STILE E ASSETTO SONO SPECIFICI. Design e aerodinamica sono stati rivisti per queste e-tron S, che mantengono come optional gli specchietti esterni virtuali. Il Cx, in questa configurazione, scende fino a 0,26 sulla Sportback, nonostante le carreggiate più larghe di 46 mm e le modifiche alla carrozzeria, che adotta i parafanghi più larghi, gli air curtain dedicati, nuove prese daria frontali e lestrattore posteriore. Limpianto frenante a sua volta è raffreddato da prese daria attive. Le finiture di alluminio del single frame, dello splitter e degli inserti laterali rendono subito riconoscibili le varianti S, che nellabitacolo vedono dominare le tinte scure. Lallestimento degli interni prevede i sedili anteriori sportivi rivestiti di pelle e Alcantara, in opzione anche foderati di pelle e ventilati. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/AUDI [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/PRIMO_CONTATTO/2020/02/21/AUDI_E_TRON_S_MOTORI_POTENZA_ELETTRICA.HTML 2020-07-01 11:21:31 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/curiosita/2020/06/30/porsche_drive_in_successo_per_l_iniziativa_al_circuito_di_monza/gallery/rbig/2020-porsche-drive-in-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31458 Porsche Drive-In - Successo per liniziativa al circuito di Monza http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31458&tipo=fv LAutodromo di Monza e i Centri Porsche di Milano hanno confermato il successo del programma PORSCHE DRIVE-IN [1], liniziativa che permette di utilizzare gli spazi del paddock del circuito per la proiezione di pellicole nel rispetto delle norme di sicurezza attuali. I proventi saranno devoluti alla a Fondazione Caritas Ambrosiana Onlus. SOLD OUT LE PRIME CINQUE DATE. I primi tre film, ovvero Giorni di Tuono, Chicago e Pulp Fiction, sono già stati proiettati e hanno fatto il tutto esaurito. Anche i posti per The Italian Job (1 luglio) e Grease (9 luglio) sono stati già tutti prenotati, mentre rimangono in calendario ancora disponibili gli eventi per 007 Skyfall (15 luglio) e Cars - Motori Ruggenti (23 luglio). Il drive-in può ospitare un numero massimo di 50 vetture, dalle quali è possibile vedere i film su uno schermo di 22 metri quadrati. Le proiezioni iniziano alle 21.30, ma è possibile accedere allarea dalle 20.00, con la possibilità di usufruire inoltre di una postazione di Street Food. Oltre agli eventi firmati Porsche, gli stessi spazi accoglieranno anche altre nove proiezioni del programma Drive-In Monza in Autodromo. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/CURIOSITA/2020/05/26/AUTODROMO_DI_MONZA_UN_DRIVE_IN_AL_PADDOCK_DELLA_FORMULA_1.HTML 2020-07-01 09:51:47 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/07/01/volkswagen_cresce_la_domanda_dall_1_luglio_stop_al_part_time_negli_impianti_tedeschi_/gallery/rbig/2019-volkswagen-golf-8-produzione-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31456 Volkswagen - Cresce la domanda: stop al part-time negli impianti tedeschi http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31456&tipo=fv Dal 1 luglio gli impianti tedeschi della VOLKSWAGEN [1] hanno ripreso la turnazione normale, interrompendo il ricorso al lavoro part-time. Il provvedimento riguarda, in particolare, gli stabilimenti del marchio di Wolfsburg, della divisione dei veicoli commerciali e del settore della componentistica: Brunswick, Chemnitz, Emden, Hannover, Kassel, Osnabrück, Salzgitter e Wolfsburg (a Dresda e Zwickau non si ricorre al part-time già da alcune settimane). I MOTIVI. La Casa tedesca ha attribuito la sua decisione al buon andamento della domanda: "Grazie allapertura delle concessionarie e alle offerte promozionali, la situazione degli ordini si è recentemente sviluppata in modo positivo". Tuttavia - aggiunge il responsabile delle risorse umane Arne Meiswinkel - è estremamente difficile prevedere ulteriori sviluppi. Pertanto, terremo docchio la situazione al fine di reagire in linea con la domanda". Attualmente il tasso di utilizzo degli stabilimenti tedeschi del marchio Volkswagen si attesta tra il 75 e il 95% dei livelli produttivi pre-CORONAVIRUS [2]. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/VOLKSWAGEN [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS 2020-07-01 08:58:58 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/30/bentley_bentayga_restyling_interni_motore_uscita/gallery/rbig/2020-Bentley-Bentayga-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31457 Bentley Bentayga - Con laggiornamento diventa ancora più lussuosa http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31457&tipo=fv 20.000 esemplari in quasi cinque anni: sono questi i numeri del successo della BENTLEY BENTAYGA [1], che ha conquistato i clienti di tutto il mondo con il suo mix tra prestazioni e lusso nellormai consolidata nicchia delle super Suv di lusso. Per mantenere il passo delle concorrenti la Casa inglese presenta il restyling della sua prima sport utility, che porta al debutto nuove tecnologie confermando lofferta di motori attuale. COMPLETAMENTE RIDISEGNATA PER SEMBRARE SEMPRE LEI. Laggiornamento del design è fondamentale perché allinea la Bentayga allimmagine delle nuove Continental GT e Flying Spur uscite dopo di lei. Tutti gli elementi esterni sono stati ridisegnati, a partire dalla mascherina e dai paraurti. Nuovi sono anche i gruppi ottici anteriori Matrix Led spostati verso lalto e verso lesterno, così come i fari posteriori a tutta larghezza con la targa riposizionata più in basso. La carreggiata posteriore è stata allargata di 20 mm per migliorare la stabilità e il feeling di guida: di conseguenza i parafanghi sono ancora più muscolosi. INFOTAINMENT E SERVIZI AGGIORNATI. Gli interni si evolvono di pari passo con un completo ripensamento dello stile del volante, dei pannelli porta e dei sedili. Nella zona posteriore, dove in configurazione cinque posti i sedili sono ora ventilati come la precedente quattro posti, sono stati ricavati fino a 10 centimetri di spazio extra per le gambe. Linfotainment di nuova generazione può contare sul display da 10,9 pollici e include la connessione wireless con Apple CarPlay e lintegrazione con lhead-up display, inoltre anche i passeggeri posteriori possono contare su schermi più grandi per lintrattenimento a bordo. Sono previste anche altre soluzioni di ultima generazione come la strumentazione digitale con grafica personalizzabile, la ricarica wireless per smartphone, le prese Usb-c e la Sim di bordo che permette di accedere ai servizi dellApp MyBentley. Immancabili, infine, le finiture artigianali personalizzate: per la Bentayga sono stati sviluppati i nuovi intarsi Koa e Crown Cut Walnut, proposti in alternativa a speciali pannelli dalluminio spazzolato con finitura diamantata. Di serie tutti i modelli offrono limpianto audio Signature da 590 Watt con 12 diffusori, mentre quello opzionale da 1.780 Watt e 20 diffusori è firmato Naim. V8, W12 E PLUG-IN HYBRID. La Bentley Bentayga sarà inizialmente presentata nella sola variante V8 4.0 da 550 CV e 770 Nm di coppia massima, capace di raggiungere i 290 km/h e toccare i 100 km/h da fermo in 4,5 secondi proponenao una media consumi di 13,3 l/100 km e 302 g/km di emissioni di CO2. Con il pacchetto opzionale All-Terrain è possibile contare su otto modalità di guida che spaziano da quella puramente prestazionale a quelle dedicate alloff-road. In seguito saranno rese disponibili anche la Speed con motore 6.0 TSI W12 e la plug-in Hybrid, che riprenderà i contenuti del modello attuale. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/BENTLEY-BENTAYGA 2020-07-01 08:58:58 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/ineos_grenadier_motore_caratteristiche_uscita/gallery/rbig/2020-Ineos-Grenadier-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31455 Ineos Grenadier - In off-road come una volta http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31455&tipo=fv I veli sono stati tolti, e ora possiamo vedere finalmente come è fatta la GRENADIER. Ossia, la fuoristrada dura e pura, ideata in Inghilterra per affrontare qualsiasi tipo di fondo, di cui avevamo INIZIATO A PARLARE NEL 2017 [1]. Una vocazione, quella delloff-road vero, antica e nobile, che nei decenni è passata soprattutto attraverso i modelli di brand iconici, come Jeep e Land Rover. E ora guadagna una new entry, senza storia, ma come vedremo, con le armi giuste per ben figurare. E, se negli anni, anche gli specialisti del settore si sono evoluti, allontanandosi da quello spirito iniziale, selvaggio e spartano, delle prime 4x4 meccaniche, la Grenadier, invece, vuole partire proprio da lì, certo, attualizzando il pacchetto. Un format che è subito chiaro a partire dal design, fatto di forme solide, semi-squadrate, caratterizzate da un frontale completo di gruppi ottici tondi, dal cofano scolpito, attualizzato alle nuove norme, e da fiancate alte e semi-verticali, come si conviene a chi non è abituato ai compromessi. In coda, pratica la soluzione dei due portelloni che si aprono ad armadio, quello più piccolo per primo. Dotazione che include, ovviamente, lelevata altezza da terra, le piastre di protezione e la possibilità di personalizzare lesemplare con una serie di accessori e kit, che potranno essere anche esterni al marchio, per venire incontro alle esigenze del cliente. Un modello dimpronta tradizionale, quindi? Solo allapparenza, perché di classico, nella nascita e nello sviluppo della Grenadier, cè giusto lo schema meccanico che parla del telaio a longheroni e traverse, realizzato, però, con le tecniche di oggi. E proprio questo dovrebbe essere uno dei punti forti del modello. Ma come è nata la macchina? COLMARE UN VUOTO. Il progetto, molto ambizioso, parte nel 2017 su iniziativa di Sir Jim Ratcliffe, un magnate inglese classe 1952, presidente del colosso petrolchimico e chimico-speciale Ineos Group, e amante dellavventura e degli sport estremi. Lo dimostrano anche importanti sponsorizzazioni del gruppo in varie discipline: la Scuderia Mercedes-AMG in F.1, lOGC Nice nella Ligue 1 francese di calcio, il ciclismo e lAmericas Cup di vela. Ebbene, tre anni fa, con la Land Rover Defender ormai già pensionata e con la nuova generazione, diversa nelle forme e nelle caratteristiche, in lavorazione Sir Ratcliffe pensa, insieme ad alcuni amici, che il vuoto lasciato dalliconica 4x4 britannica debba essere colmato. Da una nuova fuoristrada realizzata da un suo team, in grado di diventare un mezzo affidabile e robusto da lavoro, oltre che facilmente riparabile (e con interni lavabili). Un progetto che prevede comunque, per la Grenadier, anche la possibilità di affrontare lasfalto con un adeguato livello di confort, grazie a dotazioni di bordo e a sistemi di sicurezza in linea con le aspettative di una clientela moderna. Lideale, insomma, per le esigenze di alcune categorie, come i proprietari terrieri, gli addetti forestali, gli esploratori, gli operatori di comprensori sciistici. Nel frattempo, il team della Ineos automotive (nata da una costola dellIneos group), capitanato dal ceo Dirk Heilmann, comincia a formarsi grazie allingresso di dirigenti e tecnici dalla solida esperienza maturata nel mondo dellautomotive, nei marchi Bentley, Daimler, Ford, Lotus, Jaguar-Land Rover, Tesla e Volkswagen. Al centro del progetto tecnico, oltre al telaio a longheroni e traverse, cè un efficace sistema di trazione integrale permanente con differenziali bloccabili. Quello che ci si aspetta da un veicolo simile. CHE PARTNER! Attorno al telaio, realizzato dal gruppo spagnolo Gestamp, è stato assemblato un pacchetto tecnico dalto profilo, come si può vedere dai marchi coinvolti: la BMW per la fornitura dei motori sei cilindri in linea 3.0, benzina e diesel (ma non sono escluse soluzioni che guardano al futuro), la Magna Steyr per lo sviluppo in serie del modello, la capogruppo Magna per il comparto sospensioni, litaliano Gruppo Carraro (specializzato in mezzi agricoli e movimento terra) per gli assali e la ZF per il cambio automatico a otto rapporti. Come si vede, Ratcliffe e la Ineos sono riusciti a coinvolgere partner di assoluto rilievo, a riprova di un progetto di prospettiva, che guarda avanti, a una famiglia di modelli, come dimostrano le immagini ufficiali, che presentano già una variante pick-up. La struttura produttiva sarà così organizzata: linea di pre-assemblaggio del telaio e della carrozzeria a Estarreja, in Portogallo (che, a regime, potrà arrivare fino a 500 dipendenti), e sito produttivo vero e proprio a Bridgend, nel Galles: uno stabilimento realizzato ad hoc, che impiegherà inizialmente 200 persone (destinate, con il tempo, a salire a 500). La Grenadier 4x4, che sta vivendo la fase dello sviluppo in serie, comincerà i collaudi nel 2021 con lobiettivo di coprire 1,8 milioni di chilometri ed entrerà in produzione verso la fine dellanno prossimo. Verrà quindi commercializzato nelle più importanti macro-regioni del mondo: Europa, Africa, Americhe, Medio oriente, Sudest asiatico e Australasia. La rete di vendita è ovviamente ancora in fase di studio, in ogni caso la Ineos automotive prevede che tra i principali mercati ci possano essere il Regno Unito, gli Stati Uniti, lAustralia, il Sudafrica e la Germania. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/INDUSTRIA/2017/09/20/LAND_ROVER_DEFENDER_IL_MILIONARIO_INGLESE_PRESENTA_IL_PIANO_DI_RILANCIO.HTML 2020-07-01 01:28:26 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/07/01/volkswagen_tiguan_restyling_dimensioni_motori/gallery/rbig/2020-Volkswagen-Tiguan-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31454 Volkswagen Tiguan - Librida plug-in debutta con il restyling http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31454&tipo=fv Forte del primato europeo di vendite nel suo segmento, la Volkswagen Tiguan si aggiorna con un restyling di metà carriera. La Suv è stata migliorata sotto diversi punti di vista, dallelettrificazione dei propulsori allevoluzione della tecnologia e della connettività di bordo. Listini e tempi di consegna non sono ancora noti, mentre gli allestimenti prendono le denominazioni Tiguan, Life, Elegance, R-Line e R. LA PLUG-IN HYBRID DA 245 CV E LA R DA 320 CV. La rinnovata Tiguan mette in campo unofferta di motorizzazioni mai vista in precedenza. Ai benzina e diesel, questultimi dotati ora di doppia catalizzatore Scr, vengono infatti affiancate le versioni e-Hybrid da 245 CV e la R da 320 CV. La prima utilizza la tecnologia ibrida plug-in e può percorrere fino a 50 km a zero emissioni con una velocità massima di 130 km/h, mentre la seconda garantisce prestazioni elevate grazie al 2.0 TSI aggiornato. La versione più sportiva della Suv è proposta con cambio Dsg di serie e offre una nuova dinamica di guida grazie al sistema Torque Splitter, che ottimizza la ripartizione della coppia sullasse posteriore del sistema di trazione integrale 4Motion, e allassetto a controllo elettronico con cerchi da 21". La versione R, che in opzione offre anche uno scarico firmato Akrapovic, dispone di diverse modalità di guida: Comfort, Sport, Race, Individual, Offroad, Snow e Offroad Individual. Sul volante è inoltre presente il comando rapido R per passare subito allimpostazione Race. invece specifica della versione e-Hybrid la modalità GTE che consente di ottenere le massime prestazioni dal powertrain ibrido. Sul fronte tecnico è importante sottolineare anche levoluzione degli Adas. Grazie allIQ.Drive con Travel Assist, in alcune situazioni di guida il sistema di Livello 2 è in grado ora di controllare sterzo, acceleratore e freni da 0 a 210 km/h per i modelli con cambio automatico e da 30 a 210 km/h per quelli manuali. STILE PIù MUSCOLOSO. Il design si evolve allineandosi ai modelli più recenti della Casa di Wolfsburg. Troviamo quindi gruppi ottici e paraurti ridisegnati e una nuova firma luminosa delle luci diurne a Led integrate nei proiettori principali Led Matrix IQ.Light disponibili per la prima volta in opzione. La mascherina più grande integra il logo Volkswagen aggiornato e sono previste anche modifiche al cofano. INFOTAINMENT CONNESSO E NUOVI COMANDI TOUCH DEL CLIMA. Labitacolo mantiene limpostazione già nota e le novità sono concentrate nella console centrale, dove troviamo linfotainment basato sulla piattaforma Mib3 con Sim integrata, servizi We Connect e comandi digitali della climatizzazione. Nuovo anche il volante, ora dotato di superfici touch multifunzione. La climatizzazione viene gestita da cursori touch di grandi dimensioni, mentre altre superfici tattili attivano le funzioni relative al riscaldamento del lunotto, dei sedili e del parabrezza. 2020-07-01 00:15:44 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/30/citroen_c4_dimensioni_motori_uscita/gallery/rbig/2020-Citroen-C4-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31444 Citroën C4 - Tutti i dettagli della crossover - VIDEO http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31444&tipo=fv La CITROëN [1] completa le informazioni relative alla C4 e alla VERSIONE ELETTRICA ë-C4 [2]. Il modello sarà disponibile entro breve tempo sul mercato e affronta un segmento particolarmente affollato con una formula nuova, combinando gli elementi delle hatchback con quelli tipici delle Suv. I prezzi di listino saranno disponibili nelle prossime settimane: gli ordini saranno aperti a settembre, mentre le prime consegne sono previste per lultimo trimestre di questanno. DUE VOLUMI COMPATTA E SUV SI FONDONO. Con uneredità di oltre 12,5 milioni di esemplari dei modelli precedenti, dalla Ami alla GS, dalla BX alla Xsara fino alle recenti C4 Cactus e SportTourer, la Citroën ha voluto sottolineare il proprio Dna anticonformista e innovativo realizzando un design che introduce stilemi nuovi, come il taglio delle luci led diurne e i le superfici scavate sul cofano e sul tetto. Le dimensioni della vettura consentono di comprendere meglio le particolari proporzioni: lunga 4,36 metri con un passo di 2,67 metri, la C4 è alta 1,52 metri e larga 1,8 metri. Laltezza minima da terra di 156 mm la pone a metà strada tra le attuali C3 e C5 Aircross. Nonostante la coda sfuggente e il lunotto inclinato, il bagagliaio offre una capacità di 380 litri con una soglia di carico ribassata, ma ribaltando gli schienali dei sedili posteriori è possibile arrivare a 1.250 litri. Ai clienti viene offerta la possibilità di combinare tinte bicolore e Pack Color di finitura per ottenere 31 diverse varianti, da combinare a sei ambienti interni e a diversi design dei cerchi di lega da 16, 17 e 18 pollici. CONFORT PRIMA DI TUTTO. Il confort di marcia è uno degli obiettivi principali della vettura. Per questo la Citroën ha evoluto alcuni dei propri concetti come le sospensioni Progressive Hydraulic Cushions e i sedili Advanced Comfort con funzione massaggio e riscaldamento. La presenza di grandi superfici vetrate, la scelta di materiali chiari per la parte superiore degli interni e la presenza del tetto di vetro esaltano la luminosità dellabitacolo e il benessere, mentre di notte sono previste luci a Led diffuse. Anche gli Adas di Livello 2, lhead-up display a colori, la ConnectedCam e linfotainment dotato di schermo da 10" e servizi connessi consentono alla C4 di essere al passo con i tempi e non mancano soluzioni originali, come lo Smart Pad Support, un elemento retrattile per tablet dedicato al passeggero anteriore. La e-C4 è dotata di uno specifico comando della trasmissione e di pulsanti retroilluminati, inoltre viene mantenuta la possibilità di scegliere tra tre diverse modalità di guida. BENZINA, DIESEL ED ELETTRICA DA SUBITO. La meccanica della C4 è comune a molti altri modelli di ultima generazione del gruppo PSA ed è quindi prevista da subito la scelta tra versioni benzina Puretech (da 100, 130 e 155 CV) e diesel BlueHDi (da 110 a 130 CV), oltre alla vera novità della gamma di powertrain, la versione elettrica ë-C4. Questultima propone un motore da 136 CV e 260 Nm alimentato da una batteria da 50 kWh, per unautonomia di circa 350 km nel ciclo Wltp. Lelettrica tocca una velocità massima di 150 km/h e raggiunge i 100 km/h da fermo in 9,7 secondi, mentre i tempi di ricarica variano dalle oltre 24 ore della presa domestica ai 30 minuti per l80% dellenergia con colonnine da 100 kW. Di serie, la vettura viene proposta con una WallBox, mentre il caricabatteria di bordo da 11 kW è opzionale. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/AUDI.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/23/CITROEN_LA_NUOVA_C4_E_I_MODELLI_CHE_L_HANNO_PRECEDUTA_VIDEO.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/30/hyundai_santa_fe_dimensioni_motori_ibridi/gallery/rbig/2020-Hyundai-Santa-Fe-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31445 Hyundai Santa Fe - Le nuove tecnologie e i motori ibridi del restyling http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31445&tipo=fv Meno di un mese fa vi avevamo svelato I PRIMI DETTAGLI [1] relativi al restyling della HYUNDAI SANTA FE [2]. Ora abbiamo la possibilità di condividere anche gli altri aggiornamenti riguardanti la quarta generazione della Suv coreana, lanciata nel 2018. Novità che riguardano, questa volta, particolari tecnici, la nuova piattaforma e, soprattutto, le inedite motorizzazioni ibride (full e plug-in) che faranno parte della gamma rinnovata, il cui lancio è previsto in ottobre. CAMBIA LA PIATTAFORMA. La nuova Santa Fe, di cui vi avevamo già raccontato le modifiche estetiche e quelle relative agli interni, è la prima Hyundai europea realizzata sulla piattaforma di terza generazione, già utilizzata sulla Sonata. Unarchitettura che consente vantaggi in termini di prestazioni, maneggevolezza, efficienza e sicurezza. Grande attenzione è stata riservata al posizionamento dei gruppi pesanti, anche relativi allibrido, nella parte inferiore del pianale, così da migliorare il baricentro e il comportamento stradale. Al riguardo, sono stati rivisti i punti dattacco dei bracci dello sterzo, con lobiettivo di migliorare lhandling. La nuova architettura, oltre a garantire uninsonorizzazione più curata rispetto alla serie attuale, offre ancora più agio agli occupanti, nonostante la presenza dei powertrain elettrificati. Lo confermano le dimensioni: lunghezza, 4.785 mm (+15 mm), larghezza 1.900 (+10 mm), altezza 1.685 (+5 mm), mentre invece il passo rimane invariato (2.765 mm). Il posizionamento del pacco batterie sotto il sedile del passeggero nella versione full hybrid, e sotto i sedili anteriori sulla variante plug-in, non comporta riduzioni di spazio nellabitacolo o nel bagagliaio. Anzi, la Suv offre tre centimetri in più per le gambe di chi siede in seconda fila, e quattro in più per chi sta in terza fila (questultima opzione, però, non è stata ancora confermata per lItalia). FULL E PLUG-IN HYBRID. Due arrivi di spicco nella gamma motori: il full hybrid e il plug-in. Il primo, disponibile al lancio, è costituito dallabbinamento tra il nuovo 1.6 T-GDi turbo a iniezione diretta di benzina e un motore elettrico da 60 CV (potenza totale, attorno ai 230 CV, non ancora ufficializzata), alimentato da una batteria agli ioni di litio da 1,49 kWh. Full hybrid che sarà disponibile in versione a due o quattro ruote motrici. Librido plug-in, invece, che arriverà allinizio del 2021, verrà proposto con lo stesso 1.6 T-GDi, abbinato, però, a ununità elettrica da 91 CV (potenza totale, 265 CV) e a una batteria agli ioni di litio da 13,8 kWh. Questa variante sarà disponibile con la trazione integrale. Entrambi i powertrain ibridi saranno inoltre abbinati a un cambio automatico a sei marce di nuova concezione. Il motore 1.6 T-GDi, poi, è il primo a utilizzare la tecnologia Cvvd (Continuously variable valve duration), che regola la durata dellapertura e chiusura delle valvole in base alle condizioni di guida, garantendo un aumento delle prestazioni e miglioramenti nellefficienza e, di conseguenza, nelle emissioni. Presente anche il sistema di ricircolo dei gas di scarico a bassa pressione (Lp Egr), per ottimizzare ulteriormente lefficienza. In alternativa, la gamma offrirà anche il 2.2 turbodiesel aggiornato per ottenere consumi e prestazioni più brillanti. Rispetto alla generazione precedente, il blocco motore è ora dalluminio, con un risparmio di peso di 19,5 kg. Diverse parti del quattro cilindri sono state riviste, come per esempio lalbero a camme. Inoltre, è stato adottato un nuovo sistema diniezione che lavora a 2.200 bar (prima era a 2.000), con lobiettivo di incrementare le performance. La versione diesel, che eroga 202 CV e 440 Nm di coppia, è disponibile a trazione anteriore o integrale. E potrebbe essere abbinata ma al riguardo la Casa deve ancora confermare a un inedito cambio automatico otto marce wet con doppia frizione a bagno dolio. TRAZIONE 4X4: ORA Cè LA MANOPOLA. Come nella serie precedente, la Santa Fe è dotata del sistema di trazione integrale Htrac, combinazione delle parole Hyundai e traction. Per la prima volta, però, la Suv coreana utilizza il selettore Terrain Mode: una manopola collocata sul tunnel che consente di selezionare le modalità dinamiche e i settaggi relativi alla trazione, adattabili a vari tipi di fondo (come sabbia, neve e fango, mentre quelle relative alla guida sono eco, sport e comfort). In aggiunta, lo smart driving mode, comporta il riconoscimento automatico dello stile di guida da parte dellauto, che selezionerà il settaggio più adatto, senza che il driver debba farlo. In condizioni di scarsa aderenza, la potenza viene automaticamente distribuita alle quattro ruote. In modalità sport, invece, il sistema Htrac punta alle prestazioni, ripartendo fino al 50% della coppia alle ruote posteriori, mentre in comfort si può distribuire fino al 35% al retrotreno. Attivando la funzione eco, infine, il sistema mira a risparmiare carburante, utilizzando la sola trazione anteriore. SICUREZZA: PACCHETTO PIù RICCO. La Santa Fe è equipaggiata con il pacchetto di sicurezza attiva Hyundai SmartSense ulteriormente arricchito. Per la prima volta, infatti, la Suv è dotata dellHighway driving assist (Hda): la funzione, attivabile dal volante, è una combinazione del Lane following assist e dello Smart cruise control, che utilizza sensori e dati di navigazione per regolare automaticamente la velocità. Unaltra nuova funzionalità, il Reverse parking collision avoidance assist (Pca), utilizza la telecamera e i sensori posteriori per rilevare gli ostacoli durante la retromarcia, fornendo un alert e azionando i freni, se necessario, per evitare una collisione. Il Remote smart parking assist (Rspa) consente invece di muovere avanti o indietro lauto utilizzando la chiave, senza essere a bordo. Altri sistemi sono il Forward collision avoidance assist (Fca), il Blind spot collision warning (Bcw), il Blind spot collision avoidance assist (Bca), il Safe exit assist (Sea), il Blind spot view monitor (Bvm), il Lane following assist (Lfa) e il Rear cross traffic collision avoidance assist (Rcca). Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/03/HYUNDAI_SANTA_FE_RESTYLING.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/HYUNDAI/SANTA-FE 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/curiosita/2020/06/30/itinerari_in_auto_da_roma_a_tivoli/gallery/rbig/01-Tivoli_Villa_d_Este_Fontana_della_Rometta_Palickap.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31447 Itinerari in auto - Da Roma a Tivoli, i luoghi delle ville http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31447&tipo=fv In una sessantina di chilometri è possibile passare dal centro di Roma a zone altrettanto ricche di storia e di cultura millenaria. Basta circa unora per raggiungere Tivoli dalla città eterna passando per altre meraviglie del territorio laziale, come Palestrina, e ammirare antichi palazzi, acquedotti, parchi e ville di ogni epoca. Sarà così facile trasformare una breve gita in unintensa giornata a spasso nella storia: come sempre, vi raccomandiamo di verificare in anticipo le aperture dei luoghi di interesse. Grandi ville e meravigliosi giardini. I dintorni della capitale hanno sempre fatto di tutto per non sfigurare, con risultati spesso eccellenti, come nel caso di Tivoli. Andiamo, allora. ALLE PORTE DALLA CITTà ETERNA. Si esce dallarea metropolitana con la diramazione Roma Sud dellAutostrada del sole, che si abbandona allo svincolo di San Cesareo, da dove con la s.p. 215 e la s.r. 155 si arriva a Palestrina. Lo sguardo è immediatamente attratto dal Palazzo Colonna Barberini, sede del Museo archeologico di Palestrina ed edificato nellXI secolo (lattuale aspetto cinquecentesco è dovuto a una radicale ristrutturazione) nel luogo dove sorgeva il santuario della Fortuna Primigenia. Di questultimo monumento del II secolo a.C. sono comunque ancora visibili alcuni settori. DAGLI ACQUEDOTTI ALLE VILLE. Dopo una sosta nella Cattedrale di SantAgapito (XI secolo), ci si rimette in moto sulla s.p. 55 in direzione di Gallicano del Lazio, antico municipium romano che conserva numerose tracce di quel periodo. Qui è spettacolare, seppure poco noto, il percorso degli acquedotti romani (Anio Vetus, Aqua Marcia, Anio Novus e Aqua Claudia) e destano ammirazione anche i quattro ponti risalenti alla stessa era. Superata quindi Corcolle, ci si avvia alla volta di Tivoli, preceduta da Villa Adriana: costruita tra il 118 e il 138 d.C., è la più nota tra le dimore romane della zona e si estende su una superficie di ben 120 ettari, di cui 40 accessibili al pubblico, che può ammirare un gran numero di edifici, terme, padiglioni e ninfei, collegati tra loro da un agevole percorso di visita. A Tivoli si ammirano anche la rinascimentale Villa dEste, con i suoi giardini, e lottocentesca Villa Gregoriana, allinterno di un grande parco comprendente anche i resti della residenza di Publio Manlio Vopisco. DA VEDERE: VILLA DESTE, UN TRIONFO DI FONTANE. Tutto nacque da una delusione. Il cardinale Ippolito II dEste, uscito sconfitto da un conclave nel quale pensava di divenire papa, si ritirò nella tenuta di Villa dEste, a Tivoli, e decise di replicarvi i fasti delle corti di Ferrara, Roma e Fontainebleau. Era il 1550 e i pendii scoscesi intorno alla villa aiutarono lopera degli architetti, che poterono dar sfogo alla fantasia e realizzare una grandiosa concentrazione di fontane monumentali, ninfei, grotte e giochi dacqua. Il risultato è un autentico museo a cielo aperto, con opere costruite tra il XVI e il XVIII secolo. La Fontana di Nettuno è forse la più spettacolare, ma restano nel cuore anche la Fontana dei Draghi, che sovrasta le peschiere, la panoramica Fontana della Rometta e la più appartata Fontana dellOvato. IL VIAGGIO IN CIFRE Distanza totale: 64,6 km Tempo di percorrenza: 1 ora (soste escluse) SCOPRI GLI ALTRI ITINERARI [1] Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/ITINERARI-IN-AUTO 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2020/06/29/salone_di_ginevra_salta_l_edizione_2021_si_tratta_per_la_vendita_del_format/gallery/rbig/2020-Salone-di-Ginevra-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31448 Salone di Ginevra - Salta ledizione 2021, si tratta per la vendita del format http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31448&tipo=fv La Fondazione Salon International de lAutomobile, che fino a oggi si è occupata dellorganizzazione del SALONE DI GINEVRA [1], non gestirà ledizione 2021. A seguito dellannullamento della manifestazione di questanno a causa dellemergenza CORONAVIRUS [2] e delle conseguenze finanziarie derivate, lassociazione guidata da Maurice Turrettini ha infatti comunicato di voler cedere i diritti della kermesse. A pesare sulla decisione è stata anche lincertezza manifestata dalla maggior parte delle case automobilistiche, scettiche sullipotesi di partecipare a una nuova edizione prima del 2022. Inoltre, data limprevedibilità dellevoluzione della pandemia, non vi sono garanzie sulla possibilità di aprire al pubblico, tra soli nove mesi, una manifestazione che negli scorsi anni ha richiamato oltre 600.000 visitatori da tutto il mondo. IL FORMAT VERRà CEDUTO AL PALEXPO. Durante una conferenza stampa organizzata proprio allinterno del Palexpo e trasmessa in diretta streaming online, la Fondazione ha annunciato di non volersi occupare dellorganizzazione della prossima edizione del Salone e di voler promuovere la cessione del format alla società che gestisce la fiera di Ginevra: lobiettivo è trovare una soluzione che consenta comunque lo svolgimento del più grande evento pubblico svizzero. La decisione segue di pochi giorni il no al prestito di 16,8 milioni di franchi (15,7 milioni di euro) approvato dal Gran Consiglio di Ginevra nelle scorse settimane: ringraziando le autorità locali per la fiducia concessa, la Fondazione non ha infatti considerato i termini del prestito come una garanzia di stabilità finanziaria a lungo termine. Nel giro di un solo anno, infatti, lassociazione avrebbe dovuto restituire un milione di franchi al Cantone svizzero. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/SALONE-DI-GINEVRA [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/cronaca/2020/06/29/alex_zanardi_nuovo_intervento_al_cervello_le_condizioni_restano_gravi_/gallery/rbig/2020-zanardi.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31449 Alex Zanardi - Nuovo intervento neurochirurgico, le condizioni restano "gravi" http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31449&tipo=fv Alex Zanardi è stato nuovamente operato al cervello: la decisione è stata presa dai sanitari del Policinico Santa Maria alle Scotte, dove lex pilota è ricoverato dallo scorso 19 giugno dopo LINCIDENTE CON LA SUA HANDBIKE [1]. IL BOLLETTINO. Il secondo intervento di neurochiriurgia, durato due ore e mezza, era stato già ipotizzato dalléquipe che ha in cura latleta paralimpico: a quanto si apprende, i medici hanno scelto di procedere dopo una Tac di controllo. Lultimo bollettino dellospedale, diramato in serata, parla di condizioni cliniche "stabili dal punto di vista cardiorespiratorio e metabolico, ma gravi da quello neurologico". Dopo loperazione, Zanardi è stato riportato in terapia intensiva: la prognosi, pertanto, rimane riservata. LINCIDENTE. Dieci giorni fa, Zanardi si è scontrato con un camion durante una tappa della staffetta Obiettivo Tricolore, mentre viaggiava lungo la statale 146 a Pienza, vicino a Siena: stando alle ricostruzioni, latleta avrebbe perso il controllo della propria handbike, invadendo la corsia in cui viaggiava il tir. Sul caso la procura della città toscana ha aperto un fascicolo e sono in corso verifiche e perizie: quella sulla handbike dovrebbe essere effettuata nella giornata di martedì. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/CRONACA/2020/06/19/ALEX_ZANARDI_INCIDENTE.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/29/audi_q5_ibrida_prezzo_dimensioni_restyling/gallery/rbig/2020-Audi-Q5-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31450 Audi Q5 - Con il restyling punta sullibrido http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31450&tipo=fv LAUDI [1] presenta il restyling della Q5 [2], allineando così lestetica della Suv a quella dei più recenti modelli del marchio. La strada è simile a quella già percorsa con lA4 e coinvolge design, powertrain e connettività per aggiornare il modello e tenere alto il livello rispetto alla concorrenza. La commercializzazione è prevista in autunno e per il momento è noto soltanto il prezzo dattacco in Germania, pari a 48.700 euro. stata inoltre annunciata una serie speciale denominata Edition One, che offrirà una serie di personalizzazioni uniche e una dotazione particolarmente ricca di accessori. GLI OLED POSTERIORI CON GRAFICA PERSONALIZZATA. La Q5 restyling, più lunga di 19 mm rispetto alla precedente (per una lunghezza totale di quattro metri e 68 cm), è subito riconoscibile per il nuovo taglio delle luci diurne a Led integrate negli elementi principali (Matrix Led in opzione) e per il single frame ottagonale ancora più grande. Le prese daria risultano più ampie e aggressive, mentre le minigonne si estendono maggiormente per avvicinare la vettura a terra, confermando così lindole prettamente stradale. Nella zona posteriore troviamo i gruppi ottici Oled con effetto tridimensionale opzionali e un nuovo diffusore inferiore. I fari Oled offrono una grafica estremamente curata e nitida ma includono anche uninnovativa funzione di sicurezza: grazie ai sensori di prossimità, consentono di comunicare agli altri utenti quando ci si avvicina troppo al veicolo illuminando uno degli elementi. La loro grafica, inoltre, varia in base alla modalità di guida, mentre la variante di base è disponibile in tre versioni che il cliente potrà scegliere al momento dellordine. DEBUTTA LINFOTAINMENT MIB3. Oltre ai nuovi abbinamenti di finitura delle varianti base, Advanced Line ed S Line, la Q5 propone anche le tinte esterne inedite District Green e Ultra Blue. inoltre possibile ordinare anche un allestimento con finiture totalmente nere per i particolari esterni. Gli interni mantengono limpostazione già nota e sono previsti tre livelli di finitura con nuovi dettagli e unilluminazione diffusa ancora più ricercata. Linfotainment Mib3 di nuova generazione con servizi connessi utilizza il display touch da 10,1 pollici che ha permesso di rimuovere i comandi nella console centrale davanti al cambio. La strumentazione tradizionale può essere sostituita con lAudi Virtual Cockipit da 12,3 pollici. Grazie al cambio generazionale linfotainment offre nuovi servizi, tra cui spicca lintegrazione dellassistente Alexa e il pacchetto Car-To-X gestito dall Audi Connect. I settaggi preferiti da ogni utente possono inoltre essere salvati sul profilo MyAudi su cloud per migliorare lesperienza di guida e utilizzo del veicolo. PER ORA SOLO DIESEL MILD HYBRID. Per il lancio lAudi ha previsto la sola variante 40 TDI con motore 2.0 turbodiesel da 204 CV e 400 Nm, dotato di un nuovo basamento dalluminio e abbinato al sistema Mild Hybrid Mhev e al cambio automatico sette marce S tronic con trazione integrale. I valori preliminari di consumo medio nel ciclo Wltp sono pari a 5,3-5,4 l/100 km e 139-143 g/km. In un secondo tempo saranno introdotte anche due varianti meno potenti del due litri a gasolio, un V6 TDI e due modelli 2.0 turbobenzina, inoltre è confermata la versione TFSI e plug-in hybrid con due livelli di potenza. Non si parla invece, per il momento, di una sportiva firmata RS. I dettagli su allestimenti e dotazioni saranno resi noti al momento delluscita del listino italiano. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/AUDI.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/LISTINO/AUDI/Q5 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/29/fiat_500_presentata_la_serie_speciale_france_edition/gallery/rbig/2020-fiat-500-france-edition-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31451 Fiat 500 - Presentata la serie speciale France Edition http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31451&tipo=fv La FIAT [1] ha presentato una serie speciale della NUOVA 500 ELETTRICA [2] riservata al mercato francese, la FRANCE EDITION. Sarà prodotta in 500 esemplari e può essere già ordinata con un prezzo di partenza di 29.900 euro, che sale a 32.900 euro optando per la variante cabriolet. In Francia gli incentivi per i modelli elettrici possono raggiungere i settemila euro, ai quali si sommano ulteriori sgravi in caso di rottamazione: il prezzo dattacco può quindi scendere fino a 17.900 euro, mentre in alternativa è previsto anche un piano di noleggio a lungo termine Leasys da 99 euro al mese. BIANCA O NERA CON TANTI ACCESSORI. La 500 France Edition mantiene inalterate le caratteristiche tecniche del Cinquino a zero emissioni. Nello specifico, grazie a batterie da 42 kWh ricaricabili tramite un sistema a 85 kW, offre fino a 320 km di autonomia nel ciclo Wltp. La serie speciale si caratterizza per la tinta esterna Onyx Black o Solid White pastello, i cerchi da 16" e le finiture esterne cromate: di serie sono previsti un tetto panoramico di vetro o una capote nera e il badge France Edition sui montanti centrali. Gli interni propongono a loro volta la fascia della plancia in tinta con la carrozzeria e i rivestimenti di tessuto Seaqual, oltre allinfotainment Uconnect 5 con display da 10,25 pollici. La dotazione comprende anche i servizi connessi della Telematic Box, inclusi per i primi tre anni, e un pacchetto completo di Adas, mentre rimangono opzionali sia la Wallbox sia il cavo di ricarica rapida Mode 3 a 11 kW. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/AUTO/FIAT.HTML [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2020/06/08/FIAT_500_ELETTRICA_COSTO_INTERNI_PRESTAZIONI.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/06/29/ciclabili_lavori_percorso_via_tuscolana_san_giovanni_/gallery/rbig/ciclabili-via-tuscolana-san-giovanni-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31452 Ciclabili - Quel pasticcio di via Tuscolana http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31452&tipo=fv Mobilità sostenibile, ma non molto sicura. Lo scorso maggio, il Comune di Roma ha dato il via a un piano straordinario per la realizzazione di 150 chilometri di nuove bike lane transitorie, promuovendo così la mobilità dolce in questi mesi di convivenza con il CORONAVIRUS [1] in cui è preferibile non utilizzare i mezzi pubblici. Tra le nuove ciclabili è previsto il prolungamento fino al quartiere San Giovanni della ciclovia Tuscolana, realizzata tra il 2018 e il 2019: un percorso non proprio temporaneo, essendo già stati previsti nel piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums) del 2019 ben 2,4 km di corsia destinata ai velocipedi, dal Quadraro alla stazione Tuscolana. NESSUN DIVISORIO. Le novità, semmai, sono rappresentate dallulteriore prosecuzione fino a Largo Brindisi e, soprattutto, dalladozione di una pista "light", approfittando delle disposizioni del DECRETO RILANCIO [2] che, oltre a stanziare 40 milioni di euro (IN SEGUITO SALITI A 137 [3]) per tali opere, prevedono la possibilità di realizzare CORSIE CICLABILI [4], in sostanza delimitate da sole strisce di vernice. Finora, il nuovo percorso ha fatto emergere non pochi problemi in termini di viabilità e, soprattutto, di sicurezza. Per le bici, ma anche per le stesse automobili e i pedoni. POSSIBILITà DINVASIONE. Alcuni tra i maggiori pericoli arrivano proprio dal primo segmento della nuova bike lane, lungo la celebre salita del Quadraro. Dalla fermata della metro A di Porta Furba allarco di Sisto V, lo spazio destinato alle auto delle due carreggiate risulta ora ridotto, ma non abbastanza da scoraggiare i veicoli a disporsi comunque su due corsie: quelle più a destra potrebbero quindi invadere la ciclabile (delimitata solo dalla vernice) per evitare collisioni con i veicoli a sinistra. A creare ulteriore confusione cè il rilievo delle strisce discontinue che, sebbene cancellate, danno limpressione di essere ancora lì. ACQUEDOTTO (POCO) FELICE. In direzione centro, il problema sorge quando, nel tratto di cui si discute, è necessario curvare a destra: qui, infatti, le vetture tendono a chiudere la traiettoria invadendo la bike lane, come dimostra limmagine sopra riportata. Non è finita: al termine della curva, una corsia di immissione, proveniente da destra, confluisce nella carreggiata. In condizioni di scarsa visibilità, i veicoli in arrivo, non obbligati a fermarsi, ma a dare precedenza, rischiano di investire le bici in transito. Un problema analogo avviene nella direzione contraria, dalla parte opposta dellacquedotto Felice che separa in quel punto le due carreggiate di via Tuscolana, dove le auto provenienti da via Demetriade confluiscono nel bel mezzo di una curva a sinistra, anche in questo caso con il solo obbligo di dare precedenza. UNA SOLA DIREZIONE. Dopo larco di Sisto V, alla cui destra è presente un improbabile cartello (visibile nella foto qui sopra) che segna la fine del percorso ciclabile, sorge un altro problema. Lo stesso percorso, infatti, prosegue verso il centro senza una corrispondente corsia in direzione opposta: nel momento in cui scriviamo, questultima non è stata ancora realizzata se non allaltezza della stazione Tuscolana, come vedremo. Proprio per questo, diversi ciclisti diretti verso Cinecittà percorrono la bike lane contromano: un comportamento contrario al codice della Strada (la stessa definizione di corsia ciclabile parla espressamente di "circolazionenello stesso senso di marcia degli altri veicoli") e al buonsenso. Ciò potrebbe spingere alcuni utenti ad allargarsi allimprovviso verso le auto, essendo la corsia troppo stretta per la circolazione di due velocipedi in parallelo. Parliamo di bici per comodità, ma non manca la presenza di numerosi monopattini elettrici, il cui uso disinvolto sta facendo emergere ALCUNE CRITICITà [5]. SPARTITRAFFICO NATURALI. Fino allingresso del centro sportivo della Banca dItalia, la ciclabile è separata dal resto della strada dalle auto parcheggiate in parallelo, a cui sono stati riservati nuovi posteggi. Questa soluzione, pur facendo felici gli automobilisti della zona che temevano una riduzione dei parcheggi, ha reso ancor più esiguo che altrove lo spazio della carreggiata riservato ai veicoli. Il problema è in particolare sentito fino allincrocio con via di Porta Furba, prima del quale le vetture possono marciare disponendosi in una sola corsia per senso di marcia: basta unauto in panne per bloccare tutto. Qui, peraltro, circolano durante il giorno numerose ambulanze da e per lospedale Vannini del vicino quartiere di Torpignattara, i cui movimenti potrebbero essere ostacolati dal restringimento della strada. Anche per questo Monica Lozzi, presidente del Municipio VII, ha fatto sapere che i nuovi parcheggi potrebbero essere eliminati per agevolare la viabilità, essendo già presenti dei posti auto tra le due carreggiate. PROBLEMI DI PARCHEGGIO. I posti auto sono stati invece ridotti allAppio, tra piazza Santa Maria Ausiliatrice e il ponte ferroviario della stazione Tuscolana, dove il percorso della ciclabile è finora arrivato. Nel tratto interessato sono stati eliminati i posti auto a spina, sostituiti da quelli in parallelo, che, insieme ai cassonetti, separano di fatto la corsia ciclabile dal resto della strada. Il tutto appare ora più ordinato, ma il percorso per le biciclette diventa meno lineare, imponendo ai ciclisti alcuni "slalom" lungo la corsia. Quella delle auto parcheggiate sulla ciclabile è una vecchia storia, che già aveva interessato (e interessa ancora) il tratto originario della ciclovia, quello tra piazza di Cinecittà e il Quadraro, in corrispondenza di bar, farmacie e altre attività. I PEDONI. Più preoccupanti, tuttavia, sono le auto parcheggiate sulle nuove aree di attesa del bus, verniciate sulla strada a ridosso della corsia ciclabile e, in effetti, facilmente scambiabili per posti auto, come testimonia la foto qui sopra. La loro presenza potrebbe costringere gli utenti ad attendere il mezzo dellAtac al centro della strada, rischiando di essere investiti dai veicoli in transito. Una possibile soluzione, auspichiamo noi, potrebbe arrivare dallimpiego di pedane rialzate, come quella già adottata in via Gallia, facilmente removibile e installabile altrove, qualora non più necessaria. Del resto, il Municipio ha già fatto sapere di voler mettere a disposizione per la messa in sicurezza della nuova ciclovia il milione di euro stanziato prima del lockdown in previsione del prolungamento del percorso. Una somma poi risparmiata accedendo ai fondi messi sul piatto dal governo per le nuove bike lane. VERNICE FRESCA. I soldi, aggiungiamo, saranno necessari anche per adeguare i nuovi segmenti di percorso nel frattempo realizzati. Del resto, proprio mentre scriviamo, è in corso il completamento della ciclabile fino alla stazione Tuscolana. Non solo: sullo stesso segmento, come accennavamo, si sta procedendo anche alla realizzazione della corsia opposta, al momento fino allincrocio con via Veturia. TROPPO STRETTA. Anche nel nuovo tratto non mancano i problemi, specie in direzione centro, subito dopo il ponte ferroviario: qui la bike lane segue la corsia di immissione delle auto dirette a destra, stringendosi in alcuni punti fino a un minimo di circa 60 cm (da noi stessi misurati al suo interno). Non solo: subito dopo il semaforo, quando vetture e bici svoltano a destra in via Monselice, cè il rischio che le prime travolgano le seconde stringendo troppo la curva, dove peraltro la corsia per la mobilità dolce misura solo 80 cm. Unipotesi, anche questa, tuttaltro che irrealistica, come testimonia la foto qui sopra. bene prestare attenzione, in attesa di auspicabili adeguamenti. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS [2] https://www.quattroruote.it/news/burocrazia/2020/05/14/decreto_rilancio_piu_fondi_per_l_ecobonus_e_incentivi_a_bici_e_monopattini.html [3] https://www.quattroruote.it/news/viabilita/2020/06/19/piste_ciclabili_il_governo_stanzia_137_milioni_per_il_biennio_2020_2021.html [4] https://www.quattroruote.it/news/ecologia/2020/05/14/decreto_rilancio_il_governo_istituisce_corsie_ciclabili_e_casa_avanzata.html [5] https://blog.quattroruote.it/viamazzocchi/prima-tragedia-col-monopattino-i-nodi-vengono-al-pettine/ 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/sport/2020/06/29/mercedes_f_1_nuova_livrea_nera_contro_il_razzismo/gallery/rbig/2020-mercedes-w11-black.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31453 Mercedes F.1 - Nuova livrea nera contro il razzismo http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31453&tipo=fv Il team MERCEDES SI SCHIERA APERTAMENTE CONTRO IL RAZZISMO E OGNI TIPO DI DISCRIMINAZIONE. La squadra campione del mondo dà un segnale forte del suo impegno, che troverà spazio in un programma di inclusione a lungo termine, cambiando il colore delle sue macchine. La Mercedes W11 affidata a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas correrà il Mondiale 2020 di F.1 con una livrea tutta nera. WE RACE AS ONE. Nelle ultime settimane, il movimento _Black Lives Matter_ si è mobilitato per portare alla luce i casi di razzismo e discriminazione, specie dopo la morte di George Floyd a Minneapolis, lo scorso 25 maggio. Lo stesso Lewis Hamilton si è esposto in prima persona, scendendo in piazza a manifestare. Il sei volte campione del mondo, il primo pilota di colore in F1, si è attivato per coinvolgere tutto il circus a far sentire la propria voce che troverà concretamente spazio nelliniziativa #WeRaceAsOne. Hamilton, tramite i suoi canali social, ha detto: "Continuerò a usare la mia voce per rappresentare quelli che non ne hanno uno e parlare per coloro che sono sotto rappresentati, per dare loro lopportunità di avere una possibilità nel nostro sport". E Oggi, commentando questa iniziativa della Casa della Stella, ha affermato: "Ho vissuto episodi di razzismo in prima persona e parlo con il cuore quando faccio appello al cambiamento. Vorrei ringraziare molto Toto e tutto il board della Mercedes per aver trovato il tempo di ascoltare e capire veramente le mie esperienze e la mia passione e per aver fatto questo passo così importante". IL PRIMO PASSO DELLA MERCEDES. La squadra diretta da Toto Wolff ha fatto unautoanalisi dai risultati che fanno riflettere. emerso che il 3% dei dipendenti del team si identifica in gruppi etnici minoritari e che solamente il 12% del personale è rappresentato da donne. Nel comunicato di oggi, si legge che questa mancanza di diversità dimostra che dobbiamo trovare nuovi approcci per attrarre talenti che attualmente non raggiungiamo. Per dare un segnale immediato del suo impegno, la Mercedes ha scelto di cambiare la livrea della sua W11. Per questanno scomparirà largento tipico delle vetture di Stoccarda per far posto a uninedita colorazione all-black. Toto Wolff, team principal e ceo del team Mercedes-AMG Petronas F1, ha detto: "Il razzismo e la discriminazione non devono avere posto nella nostra società, nel nostro sport o nella nostra squadra. Questa è una convinzione fondamentale in Mercedes. Ma è sbagliato rimanere in silenzio: per questo abbiamo scelto di gareggiare con una livrea totalmente nera per questa stagione. Questa livrea è il nostro impegno pubblico a intraprendere azioni positive". 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2020/06/30/gruppo_fca_aumentano_i_volumi_a_melfi_stop_agli_esuberi_dopo_due_anni/gallery/rbig/2019-Jeep-Compass-Plug-in-Hybrid-Melfi-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31446 Gruppo FCA - Aumentano i volumi a Melfi, stop agli esuberi dopo due anni http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31446&tipo=fv La fabbrica di Melfi del GRUPPO FCA [1] si appresta a tornare alla normalità produttiva, con un aumento dei volumi e lo stop agli esuberi tra i lavoratori. In particolare, secondo quanto annunciato da Fim-Cisl, Uil-Uilm, Fismic e Aqcf sulla base di comunicazioni della direzione dello stabilimento lucano, la linea di assemblaggio della JEEP COMPASS [2] è passata ieri da uno a due turni lavorativi, con una produzione di 80-90 veicoli a turno. PRODUZIONE IN AUMENTO. I volumi sono destinati ad aumentare entro la fine di luglio, quando la catena di montaggio sfornerà 400 autovetture al giorno, sempre su due turni, con limpiego di 2.000 lavoratori. Lunedì 6 luglio ripartirà anche la produzione dei modelli RENEGADE [3] e 500X [4] con motorizzazioni tradizionali: è previsto, però, che venga terminata il 31 luglio. STOP AGLI ESUBERI. Laumento delle produzioni consentirà di reimpiegare tutta la forza lavoro e, pertanto, non sono più previsti esuberi giornalieri a partire dalla metà di luglio. Vista la situazione, ai sindacati è stata comunicata lintenzione dellazienda di procedere solo con "sospensioni mirate e limitate alle fermate di sabato e domenica". La comunicazione più importante, a detta delle organizzazioni sindacali, è comunque quella relativa allassenza di quegli esuberi iniziati nellagosto del 2018 con la FINE DELLA PRODUZIONE DELLA PUNTO [5]. "Dopo due anni, dunque, niente più esuberi nello stabilimento di San Nicola di Melfi grazie agli investimenti che lazienda ha deciso di fare su Compass ed elettriche", affermano le sigle sindacali. Lazienda, tuttavia, ha in programma di ricorrere alla cassa integrazione ordinaria per il 25 e il 26 luglio e dall1 al 9 agosto. Lo stabilimento, inoltre, chiuderà dal 10 al 23 agosto per la tradizionale pausa estiva. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/GRUPPO-FCA [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/JEEP-COMPASS [3] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/JEEP-RENEGADE [4] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/FIAT-500X [5] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/EVENTI/2018/06/01/FIAT_UNA_BELLA_STORIA_PUNTO_FOTO_GALLERY.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/30/bentley_bentayga_restyling_interni_motore_uscita/gallery/rbig/2020-Bentley-Bentayga-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31442 Bentley Bentayga - Con il restyling diventa ancora più lussuosa http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31442&tipo=fv 20.000 esemplari in quasi cinque anni: sono questi i numeri del successo della BENTLEY BENTAYGA [1], che ha conquistato i clienti di tutto il mondo con il suo mix tra prestazioni e lusso nellormai consolidata nicchia delle super Suv di lusso. Per mantenere il passo delle concorrenti la Casa inglese presenta il restyling della sua prima sport utility, che porta al debutto nuove tecnologie confermando lofferta di motori attuale. COMPLETAMENTE RIDISEGNATA PER SEMBRARE SEMPRE LEI. Laggiornamento del design è fondamentale perché allinea la Bentayga allimmagine delle nuove Continental GT e Flying Spur uscite dopo di lei. Tutti gli elementi esterni sono stati ridisegnati, a partire dalla mascherina e dai paraurti. Nuovi sono anche i gruppi ottici anteriori Matrix Led spostati verso lalto e verso lesterno, così come i fari posteriori a tutta larghezza con la targa riposizionata più in basso. La carreggiata posteriore è stata allargata di 20 mm per migliorare la stabilità e il feeling di guida: di conseguenza i parafanghi sono ancora più muscolosi. INFOTAINMENT E SERVIZI AGGIORNATI. Gli interni si evolvono di pari passo con un completo ripensamento dello stile del volante, dei pannelli porta e dei sedili. Nella zona posteriore, dove in configurazione cinque posti i sedili sono ora ventilati come la precedente quattro posti, sono stati ricavati fino a 10 centimetri di spazio extra per le gambe. Linfotainment di nuova generazione può contare sul display da 10,9 pollici e include la connessione wireless con Apple CarPlay e lintegrazione con lhead-up display, inoltre anche i passeggeri posteriori possono contare su schermi più grandi per lintrattenimento a bordo. Sono previste anche altre soluzioni di ultima generazione come la strumentazione digitale con grafica personalizzabile, la ricarica wireless per smartphone, le prese Usb-c e la Sim di bordo che permette di accedere ai servizi dellApp MyBentley. Immancabili, infine, le finiture artigianali personalizzate: per la Bentayga sono stati sviluppati i nuovi intarsi Koa e Crown Cut Walnut, proposti in alternativa a speciali pannelli dalluminio spazzolato con finitura diamantata. Di serie tutti i modelli offrono limpianto audio Signature da 590 Watt con 12 diffusori, mentre quello opzionale da 1.780 Watt e 20 diffusori è firmato Naim. V8, W12 E PLUG-IN HYBRID. La Bentley Bentayga sarà inizialmente presentata nella sola variante V8 4.0 da 550 CV e 770 Nm di coppia massima, capace di raggiungere i 290 km/h e toccare i 100 km/h da fermo in 4,5 secondi proponenao una media consumi di 13,3 l/100 km e 302 g/km di emissioni di CO2. Con il pacchetto opzionale All-Terrain è possibile contare su otto modalità di guida che spaziano da quella puramente prestazionale a quelle dedicate alloff-road. In seguito saranno rese disponibili anche la Speed con motore 6.0 TSI W12 e la plug-in Hybrid, che riprenderà i contenuti del modello attuale. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/BENTLEY-BENTAYGA 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/nuovi-modelli/2020/06/30/tecnomar_for_lamborghini_63_nuovo_yacht_ispirato_alla_sian_fkp_37/gallery/rbig/2020-tecnomar-for-lamborghini-63-01.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31443 Tecnomar for Lamborghini 63 - Uno yacht sportivo ispirato alla Sián FKP 37 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31443&tipo=fv Per celebrare la storia della LAMBORGHINI, il marchio italiano e THE ITALIAN SEA GROUP hanno presentato lo yacht TECNOMAR FOR LAMBORGHINI 63: limbarcazione, realizzata con il contributo del Centro stile della Casa, si ispira alla SIáN FKP 37 [1], la prima sportiva ibrida di SantAgata Bolognese. DERIVAZIONE AUTOMOBILISTICA. Il risultato è un prodotto ad alto contenuto tecnologico che sarà personalizzabile sotto molteplici aspetti sul piano estetico: grazie allausilio di due motori MAN V12 da 2000 CV, il Tecnomar For Lamborghini 63 può infatti raggiungere i 60 nodi. Limbarcazione fa ampio ricorso alluso di materiali di fibra di carbonio, è lunga circa 19 metri (63 piedi), pesa 24 tonnellate e si distingue per diversi elementi esclusivi, dal design ai motivi esagonali, passando per le luci a Led diurne a Y e le speciali livree del programma Lamborghini Ad Personam. Allinterno, sono proposte le finiture Carbon Skin per il ponte di comando e i pulsanti di avviamento dei due propulsori identici a quelli delle vetture del Toro. I primi esemplari dello scavo saranno disponibili solo nel corso del 2021 per un numero limitato di clienti. Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/NUOVI-MODELLI/2019/09/03/LAMBORGHINI_SIAN_IBRIDA_MOTORE_PRESTAZIONI_USCITA.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/06/30/ecoincentivi_bonus_per_moto_elettriche_anche_senza_rottamazione/gallery/rbig/2020-moto-elettriche-001.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31440 Ecoincentivi - Bonus per moto e motorini elettrici anche senza rottamazione http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31440&tipo=fv In attesa di conoscere le intenzioni del governo sugli incentivi allacquisto di auto nuove, la commissione Bilancio della Camera, che sta attualmente esaminando il cosiddetto DECRETO RILANCIO [1], si occupa di motorini e moto elettriche. Un emendamento, approvato, ha infatti esteso il bonus introdotto con la legge di bilancio per il 2019 e poi prorogato al 2020 anche a chi non rottamerà un vecchio motorino o una vecchia moto: coloro che questanno acquisteranno un ciclomotore o un motociclo elettrico o ibrido potranno dunque ottenere un contributo statale del 30% del prezzo dacquisto (Iva esclusa) nel limite di tremila euro. FINO A QUATTROMILA EURO CON LA ROTTAMAZIONE. Chi, invece, demolirà un vecchio ciclomotore o una vecchia moto Euro 0, 1, 2, 3 e acquisterà un mezzo elettrico o ibrido, potrà ottenere un contributo del 40% del prezzo dacquisto nel limite di quattromila euro (finora il bonus è del 30% nel limite di tremila euro). Non solo: mentre la norma attuale prevedeva il contributo solo su ciclomotori e motocicli a due ruote, lemendamento lo estenderà (sia con la rottamazione, sia senza) anche ai modelli a tre e a quattro ruote. FINO A ESAURIMENTO FONDI. Non cambiano i vincoli previsti dalla legge. In primo luogo il contributo, concesso dal venditore sotto forma di riduzione del prezzo dacquisto, è disponibile fino allesaurimento dei fondi stanziati, attualmente pari a sette milioni di euro. In secondo luogo, il veicolo da rottamare deve essere intestato allacquirente del nuovo mezzo o a un suo familiare convivente da almeno 12 mesi. NON SOLO PRIVATI. Evidenti gli obiettivi della commissione Bilancio: rilanciare un provvedimento che finora si è rivelato un flop. Dei 10 milioni stanziati per il solo 2019, alla fine dellanno scorso ne erano stati utilizzati poco più di otto. Al punto da indurre il governo, a fine 2019, a rendere disponibili i fondi anche questanno. Una manovra rivelatasi sostanzialmente inutile, visto che i milioni disponibili sono ancora sette. Da notare che lemendamento strizza esplicitamente locchio agli operatori dello scooter sharing visto che, si legge nel testo, "il contributo può essere riconosciuto fino a un massimo di cinquecento veicoli acquistati nel corso dellanno e intestati al medesimo soggetto". Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/BUROCRAZIA/2020/05/14/DECRETO_RILANCIO_PIU_FONDI_PER_L_ECOBONUS_E_INCENTIVI_A_BICI_E_MONOPATTINI.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/https://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/ecologia/2020/06/30/smog_la_lombardia_assolve_il_traffico_non_e_la_prima_causa_di_inquinamento_/gallery/rbig/2020-smog.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=31441 Lombardia - I dati Arpa assolvono il traffico: "Non è la prima causa di inquinamento" http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=31441&tipo=fv Il settore dei trasporti non è il principale responsabile dellinquinamento atmosferico. Lennesima riprova arriva dallArpa Lombardia, la quale ha pubblicato i risultati dello studio sulla variazione delle emissioni dei principali inquinanti legata ai provvedimenti presi per contenere il CORONAVIRUS [1]. "I dati di aprile", ha spiegato dallassessore allAmbiente e Clima Raffaele Cattaneo, "confermano quanto abbiamo già sostenuto: a fronte di una diminuzione del traffico che va oltre il 65%, cè stata una riduzione media delle emissioni, seppur maggiore rispetto al mese precedente, che si attesta sul 44% per gli NOx, sul 20% per il PM10 primario e sul 32% per la Co2". In sostanza, il lockdown dimostra che al calo del trasporto su gomma non corrisponde la stessa riduzione degli inquinanti. I PRECEDENTI. Ulteriori conferme erano emerse a fine aprile grazie alle ELABORAZIONI DI GREENPEACE SU DATI ISPRA [2], secondo cui lo smog è legato non tanto al settore dei trasporti (il più colpito da provvedimenti, spesso estemporanei e senza risultati tangibili), quanto ad altre attività produttive come gli allevamenti intensivi e il riscaldamento degli edifici. Non dissimili sono le conclusioni di un nostro approfondimento, pubblicato sul numero di giugno, che ha preso spunto dalle immagini fornite dallAgenzia Spaziale Europea e dai dati di Arpa Lazio e della stessa Arpa Lombardia: il traffico inquina - su questo non vi sono dubbi - ma sono altrettanto innegabili gli enormi passi fatti dallindustria dellauto sul fronte della sostenibilità. Passi che ora non devono essere vanificati. SERVONO POLITICHE MULTISETTORIALI. Per Palazzo Lombardia, dunque, "il traffico non è la principale causa dellinquinamento: le stesse concentrazioni di PM10", prosegue Cattaneo, "seguono prevalentemente i fattori meteorologici". Anche per questo, la Regione intende concentrare "lazione di contrasto allinquinamento dellaria" non solo sulla mobilità, ma "anche su politiche multisettoriali che agiscano sui fattori che sono causa maggiore delle emissioni inquinanti: dal riscaldamento a biomasse, alle emissioni provenienti dagli spandimenti in agricoltura". I DATI DI MILANO. Cattaneo mette in luce un ulteriore aspetto: "Questa seconda analisi è stata differenziata per zone allinterno della Lombardia. Nellagglomerato di Milano, quello con la maggiore urbanizzazione e la maggiore pressione da parte del settore dei trasporti, le riduzioni stimate arrivano fino al 60% per gli NOx e fino al 40% per il PM10 primario. Negli agglomerati di Brescia e Bergamo le riduzioni stimate arrivano al 50-55% per gli NOx e al 35% per il PM10 primario. Nelle aree particolarmente urbanizzate, la riduzione degli inquinanti è comunque meno che proporzionale se rapportato allenorme calo dei flussi del traffico. Proseguiamo dunque con le politiche volte al rinnovo dei veicoli più inquinanti". Links: ------ [1] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/TAGS/CORONAVIRUS [2] http://www.autosomma.it/HTTPS://WWW.QUATTRORUOTE.IT/NEWS/ECOLOGIA/2020/04/30/SMOG_L_ENNESIMA_CONFERMA_CASE_E_ALLEVAMENTI_INQUINANO_PIU_DELLE_AUTOMOBILI_.HTML 2020-07-01 00:00:00 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/76058194_t.php http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=4134 anahwa http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=4134&tipo=fv fgvghghhgh 2015-04-26 17:56:17 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/ http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=1771 1111 http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=1771&tipo=fv lll 2014-11-22 20:56:32 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/http://www.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/videogiochi/2014/07/24/forza_horizon_2_svelate_le_prime_100_vetture_5_sono_inedite/gallery/2014-forza1.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=20 Forza Horizon 2 - Svelate le prime 100 vetture: 5 sono inedite http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=20&tipo=fv Prime rivelazioni per Forza Horizon 2, il secondo capitolo dello spin-off della nota serie firmata Turn 10 Studios: luscita del racing game è prevista il prossimo 30 settembre per Xbox One e 360, ma nel frattempo i programmatori hanno diffuso la lista delle prime cento auto disponibili. E tra queste, oltre a ritorni "classici", ci sono alcune novità molto speciali. AUTO INEDITE. I primi nomi che saltano allocchio degli appassionati sono quelli di alcune new entry come la Renault Alpine A110 1600S del 1973 o il mitico van Volkswagen Type 2 Deluxe del 1963, le cui quotazioni oggi possono raggiungere anche i 200 mila dollari. E ancora: la Jeep Willys MB del 1945 e la bellissima Jaguar XK120 SE del 1954. Lultima vettura inedita è la Vauxhall Corsa VXR del 2013. AMBIENTAZIONE "APERTA". Come è noto, Horizon 2 offrirà unambientazione open world modellata sullEuropa del Sud, percorribile nella sua interezza e senza limitazioni; inoltre, dalla serie principale verrà importato il sistema "Drivatar", in grado di riprodurre gli stili di guida dei giocatori per rendere gli avversari più imprevedibili. LA LISTA. Di seguito, riportiamo lelenco delle prime cento protagoniste di Horizon 2: al momento del lancio, le vetture saranno il doppio. Presenti anche la Lamborghini Huracàn LP 610-4, "testimonial" del gioco, la Nissan GT-R Black Edition del 2012 e la Pagani Huayra. 2002 Acura RSX Type-S 2007 Alfa Romeo 8C Competizione 2011 Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde 1986 Alfa Romeo Spider Quadrifoglio Verde 1964 Aston Martin DB5 2010 Aston Martin One-77 2012 Aston Martin Vanquish 2013 Audi R8 Coupé V10 plus 5.2 FSI quattro 1995 Audi RS 2 Avant 2006 Audi RS 4 2011 Audi RS 5 Coupé 2013 Audi S4 1997 BMW M3 1991 BMW M3 2012 BMW M5 2011 BMW X5 M 1990 Chevrolet Camaro IROC-Z 1979 Chevrolet Camaro Z28 2012 Chevrolet Camaro ZL1 1970 Chevrolet Chevelle SS-454 2014 Chevrolet Corvette Stingray 2009 Chevrolet Corvette ZR1 1995 Chevrolet Corvette ZR-1 1964 Chevrolet Impala SS 409 1970 Dodge Challenger R/T 2012 Dodge Charger SRT8 1957 Ferrari 250 California 1957 Ferrari 250 Testa Rossa 1994 Ferrari F355 Berlinetta 2012 Ferrari F12berlinetta 2007 Ferrari 430 Scuderia 2013 Ferrari LaFerrari 1980 Abarth Fiat 131 2010 Abarth 500 esseesse 2013 Abarth Punto Supersport 2009 Ford Focus RS 1969 Ford Mustang Boss 302 2000 Ford SVT Cobra R 1993 Ford SVT Cobra R 1987 Ford Sierra Cosworth RS500 2011 Ford Transit SuperSportVan 1997 Honda Civic Type R 2006 HUMMER H1 Alpha 2013 Hyundai Genesis Coupe 3.8 Track 1956 Jaguar D-Type 1961 Jaguar E-type S1 1954 Jaguar XK120 SE 1945 Jeep Willys MB 2011 Koenigsegg Agera 1997 Lamborghini Diablo SV 2014 Lamborghini Huracán LP 610-4 1982 Lancia 037 Stradale 2013 Lexus GS350 F Sport 2010 Lexus LFA 1956 Lotus Eleven 2012 Lotus Exige S 2010 Maserati Gran Turismo S 1994 Mazda MX-5 Miata 2011 Mazda RX-8 R3 2013 McLaren P1 2013 Mercedes-Benz A 45 AMG 2012 Mercedes-Benz C 63 AMG Coupé Black Series 2009 Mercedes-Benz SL 65 AMG Black Series 2012 Mercedes-Benz SLK 55 AMG 2011 Mercedes-Benz SLS AMG 1965 MINI Cooper S 1999 Mitsubishi Lancer Evolution VI GSR 2004 Mitsubishi Lancer Evolution VIII MR 2008 Mitsubishi Lancer Evolution X GSR 2010 Nissan 370Z 1969 Nissan Fairlady Z 432 1994 Nissan Fairlady Z Version S Twin Turbo 2000 Nissan Silvia Spec-R 1971 Nissan Skyline 2000GT-R 1993 Nissan Skyline GT-R V-Spec 2012 Pagani Huayra 2009 Pagani Zonda Cinque Roadster 1969 Pontiac GTO Judge 1973 Pontiac Firebird Trans Am SD-455 1987 Pontiac Firebird Trans Am GTA 1973 Renault Alpine A110 1600S 2003 Renault Sport Clio V6 2010 Renault Megane RS 250 2011 RUF Rt 12 S 1965 Shelby Cobra 427 S/C 1998 Subaru Impreza 22B STi 2005 Subaru Impreza WRX STI 2011 Subaru WRX STI 1994 Toyota Celica GT-Four ST205 2013 Toyota GT86 1995 Toyota MR2 GT 2005 TVR Sagaris 2012 Vauxhall Astra VXR 2009 Vauxhall Corsa VXR 2013 SRT Viper GTS 1992 Volkswagen Golf Gti 16v Mk2 2010 Volkswagen Golf R 1984 Volkswagen Rabbit GTI 2011 Volkswagen Scirocco R 1963 Volkswagen Type 2 De Luxe REDAZIONE ONLINE 2014-07-24 22:33:37 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/80541000._t.jpeg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=13 BMW Serie 2 Active Tourer http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=13&tipo=fv In Cina il 15% delle vendite totali. uno dei modelli pi importanti nell'intera storia del marchio, e a Monaco si aspettano grandi cose da lei. La BMW Serie 2 Active Tourer, per il Costruttore che l'ha cos fermamente voluta, l'auto delle prime volte: prima monovolume, primo modello a trazione anteriore, primo motore a tre cilindri. Roba da togliere il sonno a chi ha portato avanti il progetto, che arriver alla prima prova del fuoco il 27 settembre, giorno del debutto sui mercati europei. 2014-07-24 09:10:41 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/91801809._t.jpeg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=12 Peugeot 2008 Castagna http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=12&tipo=fv Nuovo esemplare unico realizzato sulla piccola crossoverProsegue la collaborazione tra Peugeot Italia e la Carrozzeria Castagna: dopo la one-off su base 508 RXH, l'atelier milanese ha ora trasformato una Peugeot 2008: anche la crossover pi abbordabile in gamma, cos, ha indossato per una volta i panni della fuoriserie. Esterni in indaco e rosso. La 2008 Castagna nasce da un lavoro di personalizzazione che passato per un evidente remake di interni ed esterni: la carrozzeria della "special" si gioca tutta sul contrasto tra il rosso (lucido e caratterizzato dalla presenza di gocce di diverso colore in sospensione), e l'indaco (opaco). A completare la policromia, le cromature nere e i dettagli in bianco, oltre alle finiture in legno grezzo che arricchiscono ulteriormente la creazione. 2014-07-24 09:09:45 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/69918031_t.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=11 Nissan Note Nismo http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=11&tipo=fv Le prime foto ufficiali della monovolume sportiva.La Nissan ha diffuso su Twitter le prime immagini della Note Nismo, inedita versione sportiva della monovolume compatta, che amplia ulteriormente la gamma di modelli griffati dal reparto sportivo ufficiale. I colori, bianco rosso e nero, sono quelli gi visti sulla Juke, sulla 370Z e sulla GT-R e il design dei paraurti e dei cerchi in lega cambia radicalmente l'immagine della vettura. Prese d'aria maggiorate, luci led diurne e accenti rossi sui profili la fanno sembrare davvero una piccola GT-R da famiglia, mentre l'interno dominato dal nero con accenti rossi. Per il momento la disponibilit della Note Nismo confermata soltanto per il mercato giapponese, dove sar in vendita in autunno. Ancora tutti da scoprire i dettagli tecnici, probabilmente simili a quelli della Juke, cos come ancora da confermare la disponibilit di questo modello in Europa. 2014-07-24 09:05:38 autosomma http://www.autosomma.it/adzoneuploadnews/19050826_t.jpg http://www.autosomma.it/adzoneblog_post.php?id=1 Salone di Los Angeles http://www.autosomma.it/blog_post.php?id=1&tipo=fv Il Salone di Los Angeles, in calendario dal 18 al 27 novembre, terrà a battesimo la versione rinnovata della Volkswagen CC (che nell'occasione perde il nome Passat). La coupé a quattro porte si adegua al family feeling della Casa tedesca con la griglia a listelli orizzontali e le luci posteriori a led ridisegnate. Nell'occasione del restyling viene aggiornata anche la dotazione di serie con nuovi accessori. L'arrivo nelle concessionarie europee è previsto a partire dal mese di febbraio 2012, prima in Germania, poi a seguire negli altri Paesi. 2011-11-03 11:12:18